GarganoManfredonia
In Italia l'ipertensione arteriosa colpisce più di 15 milioni di persone e solo un quarto di questi ha la pressione ben curata

Casa Sollievo aderisce alla XII Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa

Martedì 17 maggio, al Poliambulatorio Giovanni Paolo II, misurazione della pressione arteriosa, materiale informativo, questionario e i consigli degli esperti

Di:

Foggia. Martedì 17 maggio, l’I.R.C.C.S. Casa Sollievo della Sofferenza aderisce alla XII Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa, promossa in Italia dalla S.I.I.A., Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa. Dalle 8.30 alle 18, nell’atrio d’ingresso del Poliambulatorio Giovanni Paolo II, una postazione di medici e infermieri, con l’ausilio dei volontari della Croce Rossa Italiana, sarà a disposizione degli utenti per una misurazione della pressione arteriosa, distribuire materiale informativo e un questionario per studi epidemiologici. Oltre ai suggerimenti utili per non correre rischi, ai pazienti verrà inoltre consigliato di scaricare l’app per smartphone “Ipertensione. Conosci e controlla la tua pressione”, un utile strumento digitale per monitorare i trend pressori, tenere un proprio diario da mostrare al medico e conoscere tutti gli ambulatori specializzati accreditati con la S.I.I.A.

In Italia l’ipertensione arteriosa colpisce più di 15 milioni di persone e solo un quarto di questi ha la pressione ben curata. Molti ignorano che più è alta la pressione arteriosa, maggiore è il rischio di malattie cardiovascolari tra cui infarto cardiaco, scompenso cardiocircolatorio, fibrillazione atriale, rottura dell’aorta e occlusione delle arterie degli arti inferiori; può essere causa, inoltre, di ictus cerebrale e di insufficienza renale. Nella maggioranza dei casi l’ipertensione arteriosa non dà disturbi e i sintomi compaiono solo molti anni dopo, a danni già avvenuti. Sebbene le cause siano spesso sconosciute, uno stile di vita più accorto può aiutare a prevenirla e a limitarla. Ecco alcuni consigli: tenere sotto controllo il peso corporeo, se necessario ridurlo con una dieta appropriata; mangiare pesce e verdure evitando cibi ricchi di grasso e colesterolo; ridurre l’assunzione di sale; fare attività fisica regolarmente: non fumare; limitare il consumo di alcool e di caffè. Il paziente iperteso deve divenire l’attore principale della propria cura, sia seguendo le prescrizioni mediche, abbinate con un corretto stile di vita, sia monitorando periodicamente i propri livelli pressori, a casa e a lavoro.

Dal febbraio del 2015 nell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza è attivo il Centro per la Cura e lo Studio dell’Ipertensione Arteriosa, che recentemente ha ottenuto il riconoscimento anche della S.I.I.A. Vi operano medici e infermieri del Dipartimento di Scienze Mediche – a cui afferiscono Medicina Interna, Geriatria, Endocrinologia, Nefrologia – e del Dipartimento Cardiovascolare, di cui fanno parte Cardiologia-UTIC, Servizio di Cardiologia e Radiologia Interventistica. Il centro è coordinato da Antonio Del Giudice, medico nefrologo e specialista in possesso di certificazione della Società Europea dell’Ipertensione (ESH). L’offerta dei servizi erogati dal Centro comprende: attività di ambulatorio e prestazioni in day service (PACC 02); monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa delle 24 ore; ecografia cardiaca con ecocolordoppler cardiaco, delle arterie renali e dei tronchi arteriosi sovra-aortici; tac e risonanza magnetica dei diversi organi e distretti (cuore, arterie, encefalo, reni e surreni); analisi della velocità dell’onda di polso (PWV); studio delle apnee ostruttive notturne.

Casa Sollievo aderisce alla XII Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa ultima modifica: 2016-05-16T11:00:45+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi