Manfredonia
Un confronto promosso dalle Associazioni AVI, DAUNIATUR, LAVORO&WELFARE

Manfredonia, “Garanzia giovani e reddito dignità, misure adeguate?”

L’evento si colloca nella fase conclusiva del Corso di Formazione al Volontariato Sociale organizzato dalla Associazione AVI

Di:

Manfredonia. La problematicità della condizione dei giovani in Italia e nel nostro territorio è particolarmente accentuata dal loro mancato inserimento nel mondo del lavoro.
Le ripercussioni della crisi hanno determinato una accentuazione della precarietà nella vita quotidiana dei cittadini e delle famiglie ed un aumento delle povertà e della emarginazione. Su queste nostre, ormai epocali, emergenze sociali, autorevoli soggetti istituzionali, quali l’Unione Europea e Governi nazionali e regionali come quello pugliese, hanno recentemente attivato alcune misure, tra cui GARANZIA GIOVANI e REDDITO DI DIGNITÀ. Con quali risultati e prospettive? Se ne parlerà in un confronto promosso dalle Associazioni Lavoro&Welfare di Capitanata, DAUNIATUR e AVI Manfredonia, che avrà luogo MARTEDÌ 17 MAGGIO dalle ore 18,30 alle ore 20 presso il Centro Giovanile di Via Orto Sdanga 8 a Manfredonia. Oltre ad informazioni, saranno presentate dirette esperienze in atto nel nostro territorio. Introduce Salvatore Castrignano, Coordinatore provinciale della Associazione Lavoro&Welfare di Capitanata ed intervengono Michele Di Rosario, Presidente AVI e Giuseppe Frattarolo, Presidente DAUNIATUR. L’evento si colloca nella fase conclusiva del Corso di Formazione al Volontariato Sociale organizzato dalla Associazione AVI, animato e condotto dal Prof. Silvio Cavicchia, con la collaborazione di Kelly Renzulli.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
6

Commenti

  • io stessa sono iscritta a garanzia giovani ma purtroppo un privato se ne approfittato e con la promessa di attuare il tirocinio cosa che poi è venuto meno non ho fatto altro che la schiavetta di turno senza alcun risultato sono stata letteralmente presa in giro


  • Boxer

    E’ stata una misura mal gestita dal principio. Molti ragazzi non sono stati informati adeguatamente da chi di competenza. Solo alcune agenzie private si sono attivate per attuare il piano ma poi, per mancanza di fondi e altri problemi subentrati in corso, non hanno potuto essere d’aiuto a tutti. Sarebbe stata utile una maggiore condivisione di intenti e collaborazione da parte di tutti gli organismi preposti. Lo dico in quanto sono stato aggregato ad un piano e ho vissuto da possibile stagista in prima persona tutta la vicenda, fortunatamente poi andata a buon fine ma solo grazie a chi mi ha seguito per tutto il periodo. mi spiace per chi non ha avuto la mia stessa fortuna, anche se non dovrebbe trattarsi di questa ma solo di possibilità uguali per tutti.


  • Tina

    io mi sono rivolta ad una agenzia di foggia che mi ha fatto conoscere una mia amica e sono stati gentili e mi hanno accompagnata passo passo, rispondendo alle chiamate mie quando avevo dubbi o altro e menomale perché la procedura è lunga, infatti ho aspettato 3 mesi però alla fine sono riuscita a fare il tirocinio a manfredonia


  • Artista

    Vero quanto scritto dalla compaesana Tina, bisogna cercare agenzie che si occupino dei ragazzi in modo professionale. ho chiesto ad infogiovani e mi hanno indicate alcune, vorrei partecipare anche io sperando che ci sia ancora la possibilità. qualcuno saprebbe darmi qualche informazione in più in merito? Grazie in anticipo


  • OSSERVATORE

    Buonasera Artista,
    posso fornirti delle dritte a tal riguardo. Tra le tante ATS che si stanno occupando di Garanzia Giovani sicuramente ce n’è una di Foggia che su Manfredonia, tramite sei suoi dipendenti, sta attivando parecchi stage.
    Puoi certamente trovare utili informazioni presso il punto infogiovani e al centro per l’impiego di Manfredonia. Non ricordo il nome dell’agenzia ma so per certo che sono disponibili e molto cordiali nell’indicarti modalità e pratiche da adempiere. Mia nipote si è rivolta a loro qualche mese addietro e ora sta svolgendo il tirocinio, anche se arrivato quasi al termine dei sei mesi.
    Spero di esserti stato d’aiuto. Saluti.


  • cccill

    secondo me qua e finito tutto alla italiana maniera come sempre, mio figlio sta angora aspettando che lo chiamano e nessuno ci sa dire come funziona o se dobbiamo chiamare qualche numero di telefono e il tempo passa va va

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi