LavoroPolitica
Nota del capogruppo di Noi a Sinistra per la Puglia Enzo Colonna

Agriturismi, Colonna: “Fine paralisi autorizzazioni”


Di:

Una nota del capogruppo di Noi a Sinistra per la Puglia Enzo Colonna.

“Grazie a una deliberazione approvata oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’agricoltura Leo Di Gioia, si potrà sbloccare l’iter autorizzativo per gli agriturismi in Puglia. Sarà, infatti, la stessa Regione a gestire direttamente, attraverso il Dipartimento Agricoltura (in particolare, la Sezione “Coordinamento Servizi Territoriali”), le procedure di accertamento dei requisiti per l’iscrizione nell’Elenco regionale degli operatori agrituristici (EROA), istituito con la legge regionale n. 34/1985.

Tale competenza era stata attribuita, con la legge regionale n. 42/2013, ai Comuni. Successivamente la Regione, con deliberazione di Giunta del 27 giugno 2014, n. 1399, avendo riscontrato le difficoltà di molti Comuni a concludere le istruttorie finalizzate all’iscrizione nell’elenco, aveva attribuito alle Province le funzioni di “coordinamento delle attività di istruttoria e di vigilanza e controllo in capo alle Amministrazioni Comunali per il territorio di propria competenza” e il compito di istituire e tenere, in luogo della Regione, l’elenco degli operatori agrituristici.

Tuttavia, le Province non sono riuscite a svolgere adeguatamente e con tempestività queste funzioni, non disponendo di personale e risorse finanziarie sufficienti, soprattutto a seguito del loro depotenziamento determinatosi con l’entrata in vigore della c.d. “Riforma Del Rio” di riordino delle Province (legge n. 56/2014).

Tale situazione aveva determinato una sostanziale paralisi delle istruttorie in corso e, quindi, la quasi impossibilità per le nuove imprese agrituristiche di potersi iscrivere nell’elenco degli operatori, condizione necessaria sia per l’avvio dell’attività che per la candidatura a bandi e avvisi regionali, come quelli destinati al “sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole” (sottomisura 6.4 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020).

Da più parti e anche da parte mia, era stata sollecitata un’iniziativa risolutiva da parte della Regione, al fine di non pregiudicare l’avvio delle attività di numerose imprese in un settore in forte espansione, come quello agrituristico, legato alle bellezze paesaggistiche del territorio e alla qualità delle produzioni locali, nonché capace di offrire concrete prospettive occupazionali.
Prendendo atto di tali criticità, bene ha fatto la Giunta ad abrogare, oggi, la precedente deliberazione del 2014 (n. 1399), avocando alle strutture regionali l’espletamento delle procedure di accreditamento e la gestione dell’elenco degli operatori agrituristici, mettendo così ordine in un settore che il susseguirsi di discipline nazionali e regionali aveva di fatto paralizzato”.

Agriturismi, Colonna: “Fine paralisi autorizzazioni” ultima modifica: 2017-05-16T09:49:42+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi