LavoroManfredonia

Caroli: Ministero lavoro sblocca ammortizzatori sociali 2012

Di:

Bari – IL Ministero del Lavoro sblocca gli ammortizzatori sociali per il 2012. L’assessore al Lavoro, Leo Caroli, dichiara che “La nota arrivata oggi dal Ministero del Lavoro prevede finalmente una positiva soluzione per le migliaia di cittadini e le decine di aziende pugliesi che, pur avendo maturato i requisiti per accedere agli ammortizzatori in deroga per gli anni 2011 e 2012. I lavoratori hanno visto finora negato il loro diritto, con ripercussioni anche sulle indennità relative al 2013: la nota rappresenta senza dubbio una straordinaria notizia. Possiamo finalmente autorizzare i trattamenti relativi all’anno 2012 senza intaccare le risorse delle annualità successive”.

“Sono particolarmente contento – spiega – perché per mesi abbiamo chiesto che si arrivasse alla definizione di questa paradossale vicenda ed abbiamo lavorato incessantemente perché si potesse trovare una soluzione condivisa. Finalmente possiamo parlare di circa 15 (quindici) milioni di euro per le aziende ed i lavoratori in difficoltà della Puglia, risorse che si aggiungono a quelle già stanziate per la nostra regione”. “Voglio ringraziare il sottosegretario al Lavoro, On. Teresa Bellanova, per l’impegno che ha profuso nelle ultime settimane per arrivare a questa soluzione, dando finalmente ascolto alle istanze che venivano dalla Puglia e che non avevano trovato alcun ascolto in precedenza. E’ a dimostrazione che quando le istituzioni collaborano tra loro possono garantire risposte ai cittadini, e non essere percepite come sorde e lontane rispetto ai loro bisogni”.

“Ma credo pure che la risposta positiva di oggi che ci consente di liquidare gli anni passati con le risorse afferenti a quelle annualità, sia il riconoscimento dello straordinario lavoro di razionalizzazione del sistema della deroga operato nella nostra Regione, anche grazie allo sforzo delle parti sociali che hanno condiviso questo percorso. Abbiamo dimostrato ancora una volta che la Regione Puglia sa spendere bene e sa monitorare e controllare la spesa, anche in una situazione di enorme difficoltà come quella determinata dalla riduzione dei finanziamenti statali alla deroga e dalla esplosione della crisi. La positiva risposta del Ministero apre inoltre margini per concludere positivamente le istruttorie relative alla annualità 2013, pur con le preoccupazioni connesse alla scelta non condivisa di prevedere un termine ultimo per le autorizzazioni al 30 giugno”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi