24 luglio 2014 - Aggiornato alle

Stato Quotidiano

Manfredonia, Siponto, rapisce bimbo in spiaggia, poi fermato dalla Polizia

Manfredonia, Siponto, rapisce bimbo in spiaggia, poi fermato dalla Polizia
16 luglio
08:51 2012
condividi

Raqib Muhammad, l'uomo fermato ieri dagli agenti del Commissariato di PS (stato@)

Manfredonia – SEQUESTRO di persona, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale: arrestato sabato pomeriggio, da Agenti del Commissariato, il 33enne Muhammad Raqib, in Italia senza fissa dimora, dopo il tentato sequestro di un bimbo di sette anni; l’uomo è stato prima visto e dunque inseguito da un Agente di Polizia che, libero dal servizio, si trovava con la sua famiglia in uno dei lidi locali; in seguito, con l’aiuto di un Maresciallo dell’Aeronautica Militare, l’agente ha bloccato il pakistano all’ingresso della pineta, dove l’uomo ha cercato di fuggire.


Il tentato sequestro.
Questo è quanto accaduto in breve nelle prime ore di sabato pomeriggio, 14 luglio, quando un Poliziotto ha chiamato la Sala Operativa del Commissariato di P.S. di Manfredonia chiedendo l’ausilio dei colleghi per procedere contro il 33enne, che aveva sequestrato, trascinandolo per parecchi metri, un bimbo di Manfredonia che stava facendo il bagno in un noto lido sipontino. L’uomo, con degli slip di colore bianco e portando con sé una grande busta di plastica bianca, era stato notato dai bagnanti presenti sul posto, mentre trascinava, prendendolo per un braccio, un bimbo che stava giocando con i coetanei vicino al bagnasciuga; una bimba di questi, spaventata dalla situazione, richiamava l’attenzione della mamma del bambino che, vista l’azione del pakistano, aveva allertato immediatamente con le sue grida di aiuto sia il bagnino che un amico di famiglia presente che sapeva essere un Agente di Polizia. Il Poliziotto, compresa la situazione, metteva all’inseguimento del 33enne riuscendo con la collaborazione del bagnino a fargli abbandonare la presa sul bambino, soccorso e riportato immediatamente tra le braccia della madre; il pakistano intanto, dopo una violenta colluttazione, nella quale il Poliziotto riportava una frattura alla mano destra giudicata guaribile in trenta giorni, cercava di scappare ma veniva tallonato e successivamente bloccato dallo stesso Agente, con altro personale militare allertato dal bagnino del lido, nel parcheggio dello stabilimento balneare dell’Aereonautica Militare, dove il fuggitivo aveva cercato inutilmente la fuga. Vistosi braccato ed impossibilito a scappare oltre, il cittadino straniero ha rinunciato a qualsiasi ulteriore forma di resistenza ed è stato tratto in arresto per il reato di sequestro di persona, nonché resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

L’arrestato, dopo gli atti di rito, come da disposizione del P.M. di turno, è stato associato nel carcere di Foggia a disposizione dell’A.G. competente.


Redazione Stato@riproduzione ruiservata

Tags
Vota questo articolo  

Articoli correlati

131 Commenti

  1. onore al merito
    onore al merito luglio 16, 09:04

    spero soltanto che gli abbiano dato tante ma tante ma tante mazzateeee!!!! poi il carcere farà il resto!! maledetto!

  2. Un cittadino
    Un cittadino luglio 16, 09:37

    …….. Se fosse stato mio figlio lo avrei ……………………..

  3. Ex elettore di sinistra che rimpiange il Duce
    Ex elettore di sinistra che rimpiange il Duce luglio 16, 09:43

    Per fortuna in questa nazione ci sono ancora dei riferimenti certi quali polizia e forze armate mentre i politici e i magistrati difendono a volte a spadatratta brutti ceffi come costui che voleva rapire un angioletto magari a scopi pedofili, immaginate il terrore dei genitori!! Pena di morte! Pena di morte basta con il buonismo dei miei stivali, peccato che non strupano o uccidono figli moglie parenti dei politici e magistrati e avvocati, davvero un peccato!!

  4. lucy
    lucy luglio 16, 09:49

    lasciamo passare che ci rubano i mariti, che rubano tutto ciò che vedono , che ci tolgono quel poco Di lavoro che c’e..pero che vengono a casa nostra x prendere i nostri bambini questo no..siamo una città accogliente ma non fateci mai più una cosa del genere che davvero vengo casa x casa e x le campagne a prendervi uno x uno..e basta davvero

  5. Puffetta 79
    Puffetta 79 luglio 16, 09:55

    ma sti balordi che ci fanno nel nostro paese???? ma chiudiamo le porte della città a……….

  6. tano
    tano luglio 16, 10:12

    dico solo una cosa….riprendiamoci la nostra Italia e cacciamo ste merde ke, ce ne fanno di tutti i colori….insieme (ovviamente) a quei politici di m…da ke hanno permesso tutto ciò!!!!!

  7. Vriogna sipontina
    Vriogna sipontina luglio 16, 10:29

    I soliti commenti razzisti. Gurdiamo dentro casa.
    Siete di una pochezza disarmante. Ci tolgono il lavoro, rubano, rapiscono i bambini..mentre qui spacciano, violentano, rubano, le donne si prostituiscono, sfasciano i locali, evadono le tasse, si arricchiscono tramite le truffe ai danni dei deboli. Che bella società perfetta e moralista!!!
    Che vergogna sono i sipontini. Che vergogna gli italiani.
    Ma siete anche cattolici e cristiani? Ma allora quel signore che si è fatto mettere in croce per cosa l’ha fatto? Sapete cosa predicava. Ma che andate a fare a messa se poi fate tutto il contrario? Vi fate le corne, vi scambiate le mogli, vi drogate come dannati, bevete come scalmanati e poi fate la morale. Ma per favore!!!!
    Vergogna!!!Vergogna!! Vergogna!!

  8. U paccije
    U paccije luglio 16, 10:35

    Quanta indignazione!! Ma del prete che toccava il seno e palpeggiava la tredicenne nessuno si è scandalizzato/a!!
    A questo mo gli vogliono dare l’ergastolo.
    Che ipocriti siete!!

  9. rosisottocosta
    rosisottocosta luglio 16, 10:54

    anche che succede quello che dici tu vriogna sipontina succede nella nostra nazione e lo facciamo noi italiani, mica andiamo in un’altra nazione a farlo,anzi qui questi animali vengono a prendere vitto alloggio e anche soldi da parte del nostro governo e in cambio cosa fanno? rubano,stuprano, ecc… a te sembra giusto e sembra giusto non essere razzisti con certa gentaglia? bisognerebbe cacciarli tutti dall’italia e non aver pietà di nessuno. a noi italiani non ci da nulla il governo per mandare avanti la famiglia e a loro li da tutto e non è giusto,se andiamo noi in un’altra nazione a fare quello che fanno loro qui ci sbattono fuori a pedate immediatamente e se non riesci a guadagnarti da vivere legalmente ti muori di fame e ti sbattono ugualmente fuori no che ti fanno chiedere l’elemosina e ti fanno rubare o ti arrestano e ti danno da mangiare,le carceri sono piene perchè la maggior parte sono tutti stranieri allora questo non è razzismo.

  10. legalità per Monte Sant'Angelo
    legalità per Monte Sant'Angelo luglio 16, 10:57

    congratulazioni all’Agente e al personale militare che a coadiuvato l’arresto.
    spero che il Sindaco Riccardi proponga all’intero consiglio comunale una nota di merito x il poliziotto e compagni…..donato taronna

  11. giuseppe
    giuseppe luglio 16, 11:37

    per favore Redazione, togliete la foto di quell’idiota, e metteci quella del poliziotto fuori servizio!!! per favore…
    lasciateci tributare il giusto applauso ad un UOMO… oggigiorno non è facile trovarne… IDOLO!!!!!!

  12. laura
    laura luglio 16, 11:38

    spero tanto che lo abbiano ……………questa è la gente che lasciamo entrare in Italia…poi si parla di tolleranza,io li metterei al muro!

  13. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 11:39

    Gentile Giuseppe;
    abbiamo inserito l’immagine che ci è stata resa dalla Squadra di Pg; se vuole può inoltrarci la foto alla quale fa riferimento; saluti; Red.

  14. nelly
    nelly luglio 16, 13:14

    Spero solo che una cosa del genere nn si verifichi più adesso i bambini nn devono essere liberi di giocare….buttiamo fuori ……………….se facessimo noi una cosa del genere nel loro paese già eravamo all•aciut(in. Paradiso)

  15. Nick
    Nick luglio 16, 12:08

    Infatti bisogna pubblicare la foto del poliziotto e il personale dell’aeronautica militare che ha coadiuvato l’arresto.
    Povero deficiente ma con tante spiaggie si è andato proprio a nascondere nel distaccamento di siponto.
    Spero che chi di dovere lo faccia penare più di quanto abbiano penato i genitori e il bambino!
    Per Vriogna Sipontino, questo non è razzismo, e ti dico anche di più, se fosse stato un manfredoniano a fare una roba del genere non l’avrebbe passata liscia come questo cretino.

  16. giuseppe
    giuseppe luglio 16, 12:12

    Poi dite che non bisogna essere razzisti !! Se alzasse la testa BENITO questi beduini non oso immaginare come li farebbe !!

  17. raffaele
    raffaele luglio 16, 12:29

    spero che l’agente fuori servizio si sia rotto la mano per le mazzate che gli avrà dato a quel pe..o di m…a, per chi scrive anche gli italiani sono dei delinquenti ecc il prete ecc ecc anche a loro ci vorrebbero tante mazzate senza distinzione di nazionalità, razza, sesso etc etc.
    Già abbiamo i nostri disgraziati che ci danno problemi, poi che vengono pure dall’estero no non lo tollero. Gesù ha detto porgi l’altra guancia, penso che la guancia l’abbiamo già posta. Ora è meglio che questi stranieri stro.. si tolgano dai piedi! meno male che non c’ero io la, altrimenti non so cosa avrei potuto fare. Se vedo qualcuno che fa del male ad un bambino/a (che poi i danni psicologici si portano a vita) veramente lo faccio molto male.

  18. Matteo
    Matteo luglio 16, 14:03

    Chissa quandi bambini ha già rubato questo pezzo di m—-.

  19. Giovanni
    Giovanni luglio 16, 12:36

    Una sola ed univoca parola:
    …………..!!!!!

  20. Francesco Paolo Dell'Utri
    Francesco Paolo Dell'Utri luglio 16, 12:37

    Questi idioti di sinistra vedrete che daranno la solidariertà al maniaco e non agli eroici poliziotti/militari

  21. Angelo Berlusconi
    Angelo Berlusconi luglio 16, 12:41

    Complimenti vivissimi per la risposta al signor Giuseppe Red. La foto di quel maniaco maiale ci deve stare, per gli eroi si può fare un articolo a parte.
    La prefettura e non la politica deve proporre una promozione per i militari che hanno collaborano alla cattura di questo …..e al pensiero del bambino rapito meglio che non scrivo altro.

  22. elianto72
    elianto72 luglio 16, 12:52

    e pensare che con la spending review hanno fatto anche tagli alla sicurezza….ah già ma tanto a loro che gli frega….hanno le scorte per loro e i loro familiari (…..)

  23. PASQUALE
    PASQUALE luglio 16, 12:53

    Scusate ma….se fosse stato italiano sarebbe cambiato qualcosa?? Ora si sa che il razzismo è sinonimo di stupidità, però voi non fate niente per nasconderlo!! Io me ne sbatto le palle della provenienza di quell’animale, per me quello che conta è che venga punito a dovere!! PUNTO.

  24. daniel
    daniel luglio 16, 13:23

    guarda caso è un immigrato

  25. PolloMannaro
    PolloMannaro luglio 16, 13:23

    Tanto lo rilasciano.. qualcuno ha dubbi?

  26. Alessandro
    Alessandro luglio 16, 13:28

    Ma possibile che sti pezzi di ….debbano dare così fastidio, io proporrei……………………chi sbaglia paga………..comunque spero che accada ad’un figlio di un ……………………..

  27. burdelas
    burdelas luglio 16, 13:31

    Chissà che spavento si sarà preso il bambino.

  28. Alessandro
    Alessandro luglio 16, 13:36

    Tanto fra qualche giorno tornerà libero perchè si sa che la giustizia ITALIANA farà il tuo corso……………….tutta sta gente di me…..a……….

  29. elpayaso
    elpayaso luglio 16, 13:49

    Vomitiamo pure in faccia al tizio che rimpiange il duce, ai tempi del duce infatti i pedofili non c’erano, neanche le mignotte, ai tempi del duce l’oro sgorgava dalle fontane e l’educazione ed il rispetto erano comandamenti inviolabili. Mavaffanculo, se puoi rimpiangi di non avere un cervello.

  30. peppe
    peppe luglio 16, 13:51

    sono d’accordo col sig. ex di sinistra sulla pena,ma non di morte.Nessuno ha il diritto di uccidere nessuno.Pero’ l’ergastolo e la castrazione chimica sarebbe il minimo.in quanto ai magistrati,vorrei ricordare il sacrificio di sangue dato.

  31. nome e cognome
    nome e cognome luglio 16, 13:52

    a quelle ……………………………..(CORTESEMENTE, MODERAZIONE)

  32. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 13:56

    Calma, moderazione; cortesemente non serve l’insulto; grazie a voi; Red.

  33. u bannaiule
    u bannaiule luglio 16, 14:02

    Per Vriogna Sipontina: Non sò se sei mamma di figli,e davvero non ti auguro di passare ciò che in quegli attimi hanno passato i genitori di quel bimbo/a!!!!
    Mi spiace dirlo ma questi delinquenti devono restarsene nei paesi loro!!!!In Italia lavoro non c’è nè più per nessuno,và da sè che questa gente si impianta quì solo per delinquenza e niente più!!!poi ci aggiungiamo il fattore di estremismo religioso ancor più preoccupante!!!!

  34. Blu
    Blu luglio 16, 14:03

    Sempre che l’articolo riporti il vero, in casi del genere, non ho dubbi, pena di morte!!!!
    O devo pagare anche le tasse per mantenerlo a fare un ca…..o in carcere??? Gente del genere, meglio …………………………

  35. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 14:06

    Gentile lettore;
    l’articolo, diffuso a livello nazionale e anche in Svizzera, riporta le notizie rese dalla Squadra di Pg del Commissariato; grazie a Lei; Red.

  36. luigi
    luigi luglio 16, 14:15

    decine di commenti per quest’articolo(i più a sfondo razzistico, ovviamente estendendo la condanna a tutti gli immigrati, chiunque essi siano) e nemmeno uno per quei figli di …… che a manfredonia, città dalla popolazione civilissima, hanno nuovamente aggredito un disabile inondagli l’abitazione con oli esausti. neanche un sipontino che si dica schifato per questi delinquenti che imperversano a manfredonia. sono italiani e sono stati cresciuti malissimo, come dimostrano le loro bravate. io mi vergognerei se fossi il loro genitore, ma la caccia al mostro è + facile…viva manfredonia

  37. Blu
    Blu luglio 16, 14:16

    Buongiorno Redazione

    Vede, da quando anni fa assistetti ad un fatto criminale e constatai con i miei occhi che poi l’articolo sul giornale riportava il falso, ho l’abitudine di mettere sempre un “se” quando rispondo a notizie riportate.

    Con questo non voglio mettere in discussione la veridicità della vostra notizia, si trata solo di una mia prevenzione.

  38. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 14:47

    Gentile lettore,
    ha ragione; fa bene e noi facciamo altrettanto; ma non sempre è possibile verificare la realtà de visu se non attraverso indagini; grazie, buona giornata; Red.

  39. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 14:48

    Gentile Luigi,
    La ringraziamo per il Suo commento; invitiamo tutti i lettori a gesti di solidarietà ed azioni concrete a sostegno e per la tutela del disabile; grazie di cuore; Red.

  40. .ceri.
    .ceri. luglio 16, 14:52

    non è razzismo ma basta con queste discriminazioni,siamo stanchi di tutto questo.ci hanno tolto il lavoro con pochi soldi.ci hanno tolto la dignita patriale ci stanno rubando i figli,basta,che aspettiamo che ci rubano anchè la parte migliore della nostra vita.mandiamoli a casa loro.PERCHE I FIGLI SONO PIZZ E CORE.E NON SI TOCCANO.

  41. .ceri.
    .ceri. luglio 16, 15:00

    TENIAMO PRESENTE KE DUE NOSTRI CONCITTADINI ITALIANI STANNO PAGANDO UN REATO PER SALVAGUARDARE UNA SICUREZZA NEI MARI INDIANI.MENTRE QUI TUTTO E LEALE.

  42. ok
    ok luglio 16, 15:17

    comunque l’inseguimento l’ho fatto io e i due bagnini del lido…il poliziotto la solo picchiato in acqua…

  43. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 15:20

    Per tutti;
    inviando mail o telefonando alla nostra redazione, con immagini, sarà possibile integrare il testo; grazie; Red.

  44. Blu
    Blu luglio 16, 15:23

    In risposta a Luigi:

    Non è questione di caccia al mostro; dobbiamo semetterla di “commentare” una notizia riportandone un’altra. E’ come se un asassino che uccide una persona, cercasse l’attenuante perchè il suo “collega” ne ha amazzate due. (Sistema alla quale ci ha abituato la nostra classe politica che se uno va a puttane, c’è sempre qualche altro che ha fatto di peggio.)
    Nello specifico, commento questo fatto, se poi mi chiedi un parere su Manfredonia, sono certo che saremo d’accordo.

    Grazie

  45. Pasquale
    Pasquale luglio 16, 15:33

    avete letto ciò che ha scritto ..ceri
    poche riga ma molta sostanza. Io per motivi di lavoro sono costretto a prendere il treno e a frequentare altre città, è un caos totale c’è chi urina per terra, chi si ubriaca, chi bivacca con decine di bottiglie di birra in mano, centri scommessi e bar invasi da extracomunitari che dalla mattina alla sera senza lavorare spadroneggiano e fanno tutto quello che nelle loro terre di origine non possono farlo perchè gli tagliano le mani. Siete stati mai nel nord africa o in un paese arabo, bene provare a pisciare per terra o a non rispettare le loro abitudini e la loro legge, passereste l’anima dei guai.
    L’Italia non è el dorado del lavoro è l’el dorado (fermo restando che c’è anche chi lavora onestamente) della feccia straniera, vengono qui perchè sanno di poter fare i porci comodi, si possono commettere reati anche gravi perchè le prigioni sono migliori delle loro e anche il vitto, sanno anche di essere difesi da gran parte di italiani, praticano l’accattonaggio, la prostituzione quella bestiale basta vedere che succede sulla statale 89..insomma evviva l’Italia
    fin quando succede agli altri, tutti e tutte paladini dei predatori sia italiani che stranieri, vorrei udire i commenti di tanti paladini edi questa feccia se gli violentassero un bambino o una figlia o la moglie come scriverebbero, infine noi italiani all’estero non siamo rispettati anzi..arrestano anche i militari in divisa mentre fanno il loro dovere!!!

  46. schifodonia
    schifodonia luglio 16, 15:41

    dopo tanti generici insulsi banali semplicistici incompleti commenti a stampo xenofobicopopulistico mi consola solo il fatto che ci sia ancora qualcuno che ha un po’ di intelligenza ed istruzione. una pagina davvero sconcertante: rispecchia davvero la pochezza di questo popolino. menomale che non sono tutti come voi.
    il soggetto ha commesso un grave reato e deve essere punito secondo la legge, come sarebbe dovuto accadere se fosse stato italiano.
    vergognatevi della vostra inenarrabile ignoranza. pecore! (e chiedo scusa alle pecore)

  47. studiosodiperiferia
    studiosodiperiferia luglio 16, 16:02

    Pasquale,
    ti scrive uno che tu etichetteresti come paladino della “feccia straniera”. In realtà non saprei da dove iniziare visto il tuo commento infarcito di luoghi comuni e pregiudizi oltre che (a dire il vero) di sporadiche ma incomplete verità. Questo mi induce a non perdere molto tempo: sono quasi certo che fai parte di quella frangia conservatrice e disinformata capace di criticare (il termine non è attinente in quanto la critica presuppone uno studio approfondito, cosa che voi populisti non fate) in modo astioso e sull’onda emotiva per poi rintanarvi nelle vostre perbeniste case quando i ragazzi a mezzanotte scorrazzano con scooteroni rumorosi sotto casa vostra e vi minacciano se provate a riprenderli, spacciano sotto i vostri occhi e molestano le vostre figlie (parlo dei sipontini doc!).
    Per tutto quanto ho elencato e per altro ancora, invece di proferire banalità zeppe di errori/orrori perché, tu e quelli che la pensano come te, non provate ad affrontare realmente il problema indicando soluzioni praticabili soprattutto alla luce di una coscienza maggiore. Te lo dice uno che il fenomeno lo studia da tempo e cerca di essere d’aiuto alla società senza fare distinguo di razze e colori ma semplicemente discernendo le persone corrette, rispettose ed educate da individui violenti irrispettosi di sé e degli altri, al di là del colore e della nazionalità.
    Il cambiamento inizia da noi stessi…ma nel profondo.

    Uno studioso…di periferia

  48. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 16:07

    La ringraziamo; Red.

  49. FASCISTIBERLUSCONI:IL PEGGIO
    FASCISTIBERLUSCONI:IL PEGGIO luglio 16, 16:09

    x francesco paolo dell’utri e gli altri ignorantoni frustrati
    qui se c’è un idiota (in realtà molti di più) siete voi bigottoni ignoranti che non sapete distinguere un reato da una questione sociale, che confondete l’umanità con il perbenismo…povere capre ignoranti!
    il reo è colpevole per quanto ha commesso non per la sua origine. pensate a vostri bei sipontini autoctoni che razza di drogati indegni che sono!
    rivota il tuo amico, il prossimo anno… e vedrai come migliorano le cose: chiedere ad alemanno!
    studiate, ignoranti sipontini!

  50. Blu
    Blu luglio 16, 16:30

    Qui ci sono buoi che danno del cornuto agli asini. Come sempre

  51. ciao
    ciao luglio 16, 16:31

    “bigottini ignoranti” più il molto necessario “studiate” finale riassumono bene quanto stavo pensando leggendoli

  52. thuram
    thuram luglio 16, 16:32

    a me fa ridere chi in queste occasioni invoca sempre e stupidamente il duce… il duce come stermina ladri, stupratori, mafiosi ecc.. lo fanno in quanto ricorre il luogo comune che mussolini avrebbe perseguitato la mafia! non sanno, invece, che al contrario l ha appoggiata piu di ogni altro governo! gli servì in un primo momento per insediarsi in sicilia.. poi per tenere a bada le rivolte contadine.. dopo la liberazione ex fascisti, mafia e c.i.a, furono alleati almeno fino agli anni ottanta per impedire, durante la guerra fredda, che il P.c.i. vincesse l’elezioni o che comunque andasse su un govero filo-russo.. insomma come disse cesare mori (il prefetto mandato nel 1925 in sicilia a sconfiggere la mafia): “mi sento come un chirurgo che ha operato a metà; che ha fatto soffrire e non ha guarito”!
    quando alla fine scopre gli stretti legami esistenti tra fascismo e mafia si rende conto di aver fallito e di essersi illuso.
    Il fascismo (come ogni dittatura) faceva passare l’idea di essere un regime integerrimo dove la corruzione non esisteva.

  53. Nato sulla falce e martello
    Nato sulla falce e martello luglio 16, 16:43

    O fratelli foggiani mi rivolgo a voi che siete più evoluti dei sipontini, offriamo un rifugio sicuro a questo nostro fratello pakistano senza fissa dimora,
    cerchiamo di capire perchè ha fatto tutto questo, non facciamolo sentire un animale braccato ospitiamolo nella nostra casa, dissetiamolo, saziamolo.

  54. ciao
    ciao luglio 16, 16:48

    p.s. idem per “povere capre ignoranti”

  55. Il buono
    Il buono luglio 16, 16:58

    Foggia è un fulgido esempio di integrazione razziale, c’è un osmosi perfetta tra foggiani ed extracomunitari
    davvero un punta di diamante da preservare e da imitare, collaborazione, spirito di fratellanza, non ci sono barboni o extracomunitari che dormono per terra o che vivano di espedienti o che non rispettano le leggi. Abbiate meno pregiudizi verso gli stranieri copiate i foggiani.

    Sipontini prendete esempio da noi.

  56. Entità sempre vigile
    Entità sempre vigile luglio 16, 16:59

    Quella persona ora, dovrebbe essere affidata non al PM di turno.. ma a un professionista della tortura militare italiana, americana o del Mossad e costretta con l’uso della forza e della tortura a parlare dei suoi mandanti, e della sua organizzazione (anche se un piccolo esecutore sa ben poco dei veri capi in giacca e cravatta..che gli garantiscono una percentuale). Non serve lasciarlo in prigione, se volete sapere come mai spariscono migliaia di bambini in Italia dovete iniziare da queste azioni dirette.
    Ma qualcuno penso che non la voglia rendere pubblica una organizzazione simile, perchè sono sicuro che andremmo a finire nelle tele della Massoneria ormai fuori controllo da individui deviati e pluriomicidi.
    Se quell’agente non avesse fatto il suo dovere (ancora qualche poliziotto onesto si trova), sarebbe scomparso un altro bambino..
    Affidiamo questo personaggio a strutture militare in grado di carpirne delle informazioni importanti, se non siete in malafede dovreste fare questo..
    Ma certamente non lo farete perchè siete tutti dipendenti del Sistema Massone, e ne seguite le direttive.
    Queste sono notizie curate e pubblicate ad arte per farvi vedere il male nel solito terrorista arabo..niente di più falso, a quella gente è andato male questo colpo e coprono le prove infierendo sulla etnia non sulla ricerca dell’organizzazione che l’ha assoldato..
    E’ vero che gli arabi hanno tendenze pericolose e crudeli, ma chi sta in alto a questi manovali, ha fatto di peggio e si chiama Mafia Massonica..il male travestito da invisibile e silenzioso..

  57. FASCISTIBERLUSCONI:IL PEGGIO
    FASCISTIBERLUSCONI:IL PEGGIO luglio 16, 16:59

    ben detto, blu. tu quale sei dei due? o sei una nuova specie: l’asino cornuto?

  58. Il balocco sipontino
    Il balocco sipontino luglio 16, 17:10

    Finalmente un intervento arguto!
    Complimenti ad entità sempre vigile
    La tua analisi esula dai commentucci dei soliti destroidi e comunistelli foggianelli e sipontini.
    Ma va al di là delle sciocchi diatribe ideologiche, il primo intervento davvero sensato molto ma molto condivisibile.

  59. ciao
    ciao luglio 16, 17:35

    gli Arabi non hanno “tendenze pericolose e crudeli”, lui si

  60. luana d'errico
    luana d'errico luglio 16, 17:44

    per thuram ma che ca@@o stai a dire io sono sicuro che se nn hai preso le tue pillole mattutine …sicuramente se c’era qualkuno di noi nn credevo arrivasse vivo alla polizia ..signore e signori okkio hai vostri figli e se vedete uno di questi personaggi che fanno queste azzioni consiglio apertamente il ……………………………

  61. ciao
    ciao luglio 16, 17:48

    p.s. “lui” si riferisce all’autore del commento

  62. GO KARD
    GO KARD luglio 16, 17:49

    O RAGA’ MA KE DITE QUELLO STAVA FACENDO DEL MALE AD UN BIMBO KE NON SAPPIAMO QUALE SIANO POTUTE ESSERE LE CONSEGUENZE…MA KE DITE ….HO KAPITO KE HA BISOGNO DI CURE PURE UN NEONATO LO DIREBBE….MA QUESTO DALL’ITALIA VA MANDATO VIA PUNTO E BASTA!!!! PROVATE A MEDESIMARVI IO L’AVREI CREPATO!!!!! VIA E VIA O KE IL BAMBINO SIA FOGGIANO O MANFREDONIANO….NON VOGLIO SAPERE KE PATOLOGIA E’ AFFETTO DEVE ESSERE ESPULSO AMEN

  63. ciao
    ciao luglio 16, 17:54

    p.s. “lui si”, si riferisce all’autore del commento

  64. Mamma sipontina
    Mamma sipontina luglio 16, 17:59

    Sono stufa di maniaci e mostri vari in giro. Qualcuno faccia qualcosa per arginare il fenomeno. Manfredonia sembra essere divenuta un ricettacolo di maniaci.
    Sono molto preoccupata specialmente per i miei figlioletti.

  65. Rendetevi conto!
    Rendetevi conto! luglio 16, 18:05

    rendetevi conto di ciò che state dicendo. Credete che noi italiani non abbiamo mai fatto nulla di tutto ciò?
    Stati Uniti, Argentina, Germania e tante altre nazioni hanno subito e stanno ancora subendo le conseguenze di immigrati italiani che lì hanno portato solo mafia, estorsioni, violenza e traffico di droga. Sapete quanti linciaggi hanno subito gli italiani all’estero? Quanti omicidi, quante condanne, quanta discriminazione hanno ricevuto? E’ giusto secondo voi trattare gli immigrati in questa maniera? Poi ho letto alcuni che dicevano “ci rubano il lavoro”. Ora vorrei che tutti quelli che la pensano così andassero a raccogliere quintali e quintali di pomodori con una paga da pezzente e orari di lavoro massacranti. Gli immigrati sono il fulcro della nuova società.. Ora non voglio difendere questo tizio che ha commesso un gesto orrido e da condannare, ma rendetevi conto che osservate la pagliuzza nell’occhio degli altri e non vi accorgete della trave che avete nel vostro. INDIGNATEVI!

  66. Entità sempre vigile
    Entità sempre vigile luglio 16, 18:17

    Senti un pò CIAO.. gente come te me la mangio a colazione…e se sei un massone che controlla i commenti ti aspetto a casa mia…entrare potresti…uscire ho qualche dubbio..per non dire certezze..torna nella tana

  67. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 18:18

    Moderazione; grazie; RED.

  68. Entità sempre vigile
    Entità sempre vigile luglio 16, 18:22

    Già ma dovreste moderare anche i minorati partoriti per sbaglio…pardon

  69. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 18:28

    Gentile lettore,
    ha ragione ma moderiamo i toni; cortesemente; grazie; Red.

  70. ciao
    ciao luglio 16, 18:50

    invece di offendere gli Arabi (bella moderazione questa), eccetera,
    tornatene alla prima elementare che con un immenso miracolo questa volta ne potresti uscir fuori con un pizzico di sale nella cabeza

  71. thuram
    thuram luglio 16, 18:54

    luana d errico.. perche mai avrei bisogno di prendere delle pillole? esplicitati meglio..! anzo no, meglio che taci! altrimenti la tua ignoranza può esser presa di mira e non mi va sinceramente che si spari sulla croce rossa..! ps ti consiglio di leggere un pò di libri di storia durante il tuo immenso tempo libero.

  72. sipontino
    sipontino luglio 16, 19:26

    Stiamo parlando di un un tizio(arabo o altra razza che sia) che stava per rapire un ragazzino. “immaginate” se quel ragazzino fosse stato vostro figlio, come avreste reagito? Avreste invitato quel tizio a casa vostra a prendere un caffè?

  73. Mamma sipontina
    Mamma sipontina luglio 16, 19:37

    X sipontino lasciali perdere hanno dei problemi alla cabina.

  74. Entità sempre vigile
    Entità sempre vigile luglio 16, 19:47

    No stiamo parlando di una organizzazione che ha usato un arabo per rapire un bambino e farne chissà cosa…mi piacerebbe tanto sapere che fine fanno i bambini..viene coperto tutto dalla parola pedofilia..ma non credo sia la maggior ragione responsabile e neanche il traffico di organi..deve esserci qualcosa di più grosso se c’è un silenzio tombale e non si va a fondo..nella quale sarà invischiata la massoneria..
    Cmq per rispondere a quella pecora di ciao..non difendo nessun arabo ma neanche nessun cristiano che si lascia abindolare dalla chiesa del proprio paese vivendo come fosse legge divina..: Dio e con noi..noi siamo con Dio…nessun intermediario speculatore del c… deve esserci di mezzo.. e non criminalizzo nessuno, ma non nascondo che gli arabi per tradizione religiosa sono indottrinati a una vita severa, accecata e succube alle regole nel nome della propria chiesa non del proprio Dio (che è lo stesso per tutti nel caso). I comportamenti pericolosi li hanno e come, ma non solo l’etnia araba ha queste tendenze…
    Chi si lascia abindolare dalle regole imposte da altri esseri umani, non è un uomo ma un automa privo di coscienza..e fa il gioco dei manipolatori massoni.

  75. italia il porcile del mondo
    italia il porcile del mondo luglio 16, 19:51

    A prescindere dai reati e da chi li commette, qsta nazione per colpa deipolitici senza palle e co…tti è divenuta una porcilaia punto e basta-

  76. ciao
    ciao luglio 16, 20:13

    Il tuo vero problema non è la massoneria, gli immigrati, eccetera. Ma, oltre quello che scrivevo sopra, la fessoneria.

  77. cacadiavoli
    cacadiavoli luglio 16, 20:36

    NESSUNO E NESSUNA SI CERCA SI SFORZARE DI CAPIRE CHE TRAUMA GRAVE POSSA AVER AVUTO IL BAMBINO E LE RELATIVE CONSEGUENZE MENTALI.
    LA MATERIALIZZAZIONE DEL LUPO CATTIVO IO L’HO AVUTA DA ADULTO MA SE CIO’ AVVIENE NELL’INFANZIA NON CREDO SIA QUALCOSA DI SUPERFICIALE. GLI ITALIANI SIAMO FATTI COSI AD ESEMPIO LE DONNE SONO TUTTE PXXXXX TRANNE MIA MADRE E MIA MOGLIE, QUI CI SONO TANTI BUONISTI TANTI DIFENSORI DE CRIMINALI DELLA PEGGIOR SPECIE MA SE LI TOCCASSERO I LORO FIGLI STATENE CERTI DIVERREBBERO DEI KAPPLER. E’ L’EMBLEMA DEI CERVELLI TARATI E DELLA MASSIMA ESPRESSIONE DELL’IPOCRISIA. BUONA SERATA A TUTTI.

  78. Entità sempre vigile
    Entità sempre vigile luglio 16, 20:49

    mmmmmmm credo di aver beccato un massone…allora replico il mio invito…entra in casa mia…o presentami ai tuoi amici massoni.. la stai proteggendo un pò troppo per essere pulito..perchè non mi dici come ti chiami..oppure mi incontri a viso scoperto? ah già…voi massoni restate nell’ombra…ma anche li vi stano ibridi di sterco..
    Perchè non provate a chiudermi la bocca come hanno fatto i tuoi simili con Kennedy? vediamo se ne siete capaci..
    Sarai uno di quei pivelli senza cervello appena entrati in qualche confraternita massone per sentirsi potente..ahahhahhaha mi fate ridere..voi al contrario dei veri Massoni potenti siete degli invertebrati senza pa…. e senza gloria! Servite il padrone senza conoscerne i lineamenti.. furiosi fig…di p…..

  79. Entità sempre vigile
    Entità sempre vigile luglio 16, 20:53

    Però ammiro che dopo tanto sia capitato il primo imbecille per rivelarmi che state monitorando i miei movimenti..ma siete sicuri di conoscermi bene? Ahaha

  80. Puffetta 79
    Puffetta 79 luglio 16, 22:06

    Io parlo da madre,non mi interessa a quale razza appartenga questo essere,ma so solo che i bambini non si toccano per nessuna ragione al mondo,per cui che marcisca in carcere quel porco merdoso………..e non mi interessa nemmeno sapere per quale motivo abbia potuto commettere tale sciocchezza,e per fortuna la cosa non è degenerata!!!! ora non voglio essere razzista,polemica o qualt’altro ma l’unica cosa giusta da fare è vigilare suoi propri figli perchè tanto nessuno…………ma soprattutto buttiamo fuori dal nostro paese tutti sti senza far niente ,e se serve anche……….

  81. Entità sempre vigile
    Entità sempre vigile luglio 16, 22:29

    Oh ohhhhhhhhhhhhhhhhhhhohohh i miei messaggi hanno centrato il segno eh…CIAO IL MASSONE TRAVESTITO DA COMMENTATORE… e Stato quotidiano, chi lo dirige? non ho usato parolacce questa volta, erano solo domande semplici ma scomode..eh? non importa…io le conosco le larve come voi..
    Questa volta ho proprio colpito in un covo di addetti alla massoneria signori… censurate anche questo dai..

  82. pensatrice
    pensatrice luglio 16, 22:33

    NO…..io nn riesco a capirvi….io sono una mamma di 2 figli e il pensiero ke quel bambino potesse essere uno dei miei mi fa impazzire ke me ne importa di ke nazionalità sia o il xkè lo avrebbe fatto!!! ma stiamo skerzando? un uomo voleva togliere un figlio ad una madre!!!comunque avrebbe fatto del male a quel bambino nn solo fisicamente…..ma dai vergognatevi x certi commenti del tutto fuori luogo….

  83. io
    io luglio 16, 23:08

    un bimbo di quella età va sempre seguito da i propri genitori parlo da genitore la mamma dov era?in spiaggia sul lettino ad esporsi al sole se nn fosse stato x la bimba coetanea nessuno se ne sarebbe accorto!

  84. Redazione
    Redazione Autore luglio 16, 23:34

    Gentile lettore,
    nessuno censura nulla; non si preoccupi; tranne diffamazioni potrà esprimere liberamente il Suo pensiero; buona serata; Red.

  85. Zeropunti
    Zeropunti luglio 16, 23:53

    Scusate, la xenofobia non sará una bella cosa….
    ma questo ha commesso un reato (speriamo – sic! – che sia condannato e non lasciato a piede libero nel giro di poco tempo!!!) e, per di piú,contro un bambino!
    Ora, il fatto che sia un “ospite” (n.b: “in quanto non avente cittadinanza italiana” … prima che qualche filosofo pensi che ci sia una sfumatura razzista!!!!) non mi sembra una attenuante!!!!
    Anzi, perfino i bambini sanno che a casa degli altri devono comportarsi meglio che a casa propria.
    Nel passato, sarebbe stato aspramente punito dai suoi stessi connazionali per aver screditato l’etnia di appartenenza!
    E’ da parecchio che non sento che qualche sipontino cerca di rapire un bambino!!!
    Ergo: xenofili di ‘sta m….ia perché non ve ne andate a fare nel c..o insieme a ‘sto ………….di m…a, cosí assaporate nel vostro ………o l’ospitalitá dei vostri PRESUNTI amici!!!
    Scusate le volgaritá, ma certe persone meriterebbero la gogna!!!

  86. Pedofili al rogo
    Pedofili al rogo luglio 17, 08:02

    Chi fa il paladino a signori di questo stampo non può che essere un pedofilo
    una razza di deviati che andrebbero eliminati completamente dalla faccia della terra. I pedofili sono dei porci e non meritano di esistere di qualsiasi razza essi siano? Chiaro??

  87. deluso
    deluso luglio 17, 10:28

    per entità sempre vigile-oooooooh ma ti senti bene?ti fai le domande e ti rispondi da solo?ma mi credi che io i tuoi commenti non li capisco addirittura non riesco nemmeno a finirli di leggere talmente che sono pesantiiiiiiiii uuuuuuuuuuuffa.ciao

  88. ciao
    ciao luglio 17, 11:18

    Piuttosto che continuare ad accumulare continue, inenarrabili, tristi, odiose fesserie, perché non racconti cosa ti era capitato? Una volta venuto alla “luce”, cos’è che nella vita affettiva ti rese poi cosi “vigile” e “intelligente”? Anche se il tuo è un caso chiaramente disperato potrebbe farti un pizzico di bene. Non si sa mai.

  89. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 17, 12:57

    Io suggerirei moderazione. In altri casi episodi simili si sono rivelati poi campati in aria. Un solo esempio, molto simile a quello di Manfredonia: nel 2007 Maria Feraru, una donna rom, è finita in galera con l’accusa di aver rapito in spiaggia un bambino. Il giorno dopo la donna che l’ha accusata ha ritrattato tutto. Aveva solo visto la donna rom vicino ad un bambino: nulla più.- Se l’accusatrice non avesse avuto un rigurgito di onestà, Maria Feraru oggi sarebbe ancora in galera, perché la parola di un italiano vale più della parola di un rom (come ha dimostrato un altro caso, quello di Ponticelli).
    Non vedo poi cosa c’entrino gli altri pakistani o gli altri extracomunitari. Non è che se un foggiano a Milano rapisce un bambino, è anche colpa mia.

  90. La giustizia che non c'è
    La giustizia che non c'è luglio 17, 13:23

    Quindi si mette in dubbio la parole di due servitori dello stato? Ma cambiate pusher!
    Se l’avrei colto io sul fatto, l’avrei massacrato e appeso ad un albero e comunque se toccano qualcuno che mi è vicino lo ……………………….esso sia italiano o straniero! E non perchè io sia violento e solo che non credo nella giustizia perchè essa aiuta i deliquenti!

  91. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 17, 16:25

    Dall’articolo pare evidente che il poliziotto è inyervenuto solo dopo aver “compreso la situazione”. Il che naturalmente vuol dire che può aver “frainteso” la situazione.
    E’ piuttosto grottesco, peraltro, che dopo la Diaz risulti strano mettere in dubbio la perole di un “servitore dello Stato”. Avete presente quel tale servitore dello Stato che alla Diaz portà le bottiglie molotov per far incriminare degli innocenti?

  92. Manfredoniano
    Manfredoniano luglio 17, 18:22

    Quindi è una storia inventata, una favola giornalistica, qualcuno mi spieghi.
    Grazie

  93. Matteo
    Matteo luglio 17, 18:24

    Antonio Vigilante allora perchè non parliamo dei 2 marò che in India sono stati in carcere senza essere nemmeno processati e sotto accusa per un presunto omicidio ai danni di 2 pescatori(verità accertata che non si trattavano di 2 pirati), avvenuti in acque internazionali e dove la legislazione indiana e la diplomazia italiana si sono dimostrate non essere all’altezza!! Rinchiudere 2 uomini appartenenti ad 1 corpo militare in carcere per 2 mesi!!! Ecco cosa succede a noi italiani all’estero!!!!

  94. Matteo
    Matteo luglio 17, 18:28

    Antonio la questione è una!!! In italia andrebbero riformulati i codici civili e penali!!La nostra legislazione è troppo farraginosa e lunga!!!

  95. duce
    duce luglio 17, 19:02

    viva il duce …………………………..

  96. duce
    duce luglio 17, 19:03

    come disse michele grieco il papa i bimbi non si toccano

  97. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 17, 19:27

    Matteo: Che c’entrano i due marò? Perché dovremmo parlarne? E visto che vuole parlarne: mi spiega perché delle persone che hanno ammazzato degli innocenti non dovrebbero finire in galera?
    Mi pare curioso poi il ragionamento: all’estero fanno questo, dunque in Italia dobbiamo fare quest’altro. In Pakistan gli atei come me vengono condannati a morte. Dovrei per questo chiedere la condanna a morte di tutti i pakistani residenti in Italia?

  98. Matteo
    Matteo luglio 17, 21:08

    ecco secondo te in italia il sistema legislativo dovrebbe essere più permissivo?? se qualcuno commette un reato di sequestro di persona dovrebbe essere integrato aiutato?? ma fammi il piacere!!

  99. ciao
    ciao luglio 17, 22:01

    beati i “vigili” di “spirito”. per essi è il regno d’Italia

  100. ciao
    ciao luglio 17, 22:08

    p.s. beninteso, non mi riferisco ad Antonio Vigilante. i cui commenti, qui sopra, sono evidentemente ponderati. eccetera.

  101. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 18, 06:29

    MAtteo: Se dobbiamo discutere, discutiamo. Se dobbiamo parlare a vanvera, non mi interessa.
    Nessuno ha parlato di aiutare chi commette il reato di sequestro di persona. Ho fatto notare: 1) che è possibile che le cose non siano andate proprio così, come è già successo in altri casi; 2) che la responsabilità penale è personale, per cui non ha senso parlare di *immigrati* se *un immigrato* ha compiuto un reato.
    La mia ex, che oggi fa il giudice, mi raccontò una volta di un poveraccio – era pakistano, mi pare – che finì in galera perché allo sportello, in banca, l’impiegato aveva avuto l’impressione che lo volesse ipnotizzare. A volte i pregiudizi e la paura fanno brutti scherzi.

  102. Pena capitale a partire dai politici ladri
    Pena capitale a partire dai politici ladri luglio 18, 07:18

    Basta con i deliri di buonismo.
    In primis pena di morte, sequestro dei beni e fucilazione per i politici che rubano, evirazione o castrazione per chi commette reati tipo pedofilia o stalking
    e carcere duro e pena certa.
    Il duce era troppo indulgente e buono
    io preferirei il Compagno Stalin!

  103. Matteo
    Matteo luglio 18, 10:25

    Antonio ancora una volta non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire!!!Non è una questione di pregiudizi, di odio razziale lungi da me pensare una cosa del genere; nel nostro paese la legislazione è fin troppo permissiva a mio modesto parere, vuoi per la presenza del vaticano, ma qualunque delinquente appartenente a qualsiasi ceppo razziale sa benissimo che in italia troverebbe terreno fertile per commettere un reato!!!Intelligenti Pauca!!

  104. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 18, 15:57

    In Italia per il reato di sequestro di persona sono previsti fino ad otto anni di carcere. E, in Italia, finire in carcere significa finire in un inferno: dal quale in molti scappano con il suicidio.
    Gli extracomunitari che vengono in Italia lo fanno in massima parte per lavorare onestamente. Negare questa evidenza significa semplicemente avere pregiudizi razziali.

  105. berlusconiani: il ritorno...
    berlusconiani: il ritorno... luglio 18, 16:29

    Concordo con A. Vigilante,
    pochissimi conoscono le reali condizioni in cui versano gli extracomunitari più sfortunati o anche coloro che si macchiano di reati e finiscono in cella. nessuno vuole assolvere i rei, anzi… ma giudicare senza cognizioni di causa è solo frutto di pregiudizi e meschina ignoranza

  106. sedicentecapra
    sedicentecapra luglio 18, 16:47

    Io mi definisco capra ma in questi forum ci sono, oltre che intuizioni degne di luminari, tanti che faticano a farsi comprendere…oltre che molto molto molto molto “terra terra”..
    La situazione è questa:
    1. è stato commesso un reato da uno straniero
    2. la vicenda non è ben chiara, cmq il reato c’è ed (abominevolmente) ai danni di un bimbo
    3. tutto ha portato, come era presumibile, il popolino condizionato da tv e pseudogiornalisti, ad accanirsi contro gli stranieri in generale
    4. si è perso di vista il fulcro della questione: perché ciò è accaduto, cosa accadrà al reo, cosa sarà del bimbo, il contesto sociale e culturale in cui queste azioni accadono, cosa prevede la legge, cosa stanno facendo i nostri politici per la sicurezza pubblica e quanti fondi stanno stanziando
    5. tutto questo spero serva almeno per svegliare la coscienza sociale ormai assopita e neutralizzata da un inarrestabile individualismo generale

  107. Zeropunti
    Zeropunti luglio 19, 23:14

    Leggendo questi ultimi post, mi sono commosso!

    Verbi coniugati correttamente, punteggiatura impeccabile, latinismi……

    Tuttavia, dopo un iniziale smarrimento, ho cercato di recuperare un pó di luciditá e allora, dopo due giorni…
    HO CAPITO!!!!!!

    innanzitutto, il p

  108. Zeropunti
    Zeropunti luglio 20, 00:12

    Leggendo questi ultimi post, mi sono commosso!

    Verbi coniugati correttamente, punteggiatura impeccabile, latinismi……

    Tuttavia, dopo un iniziale smarrimento, ho cercato di recuperare un pó di luciditá e allora, dopo due giorni…
    HO CAPITO GLI EQUIVOCI!

    1. Il pakistano era il preparatore atletico della scuola che frequentava il bimbo e (alla faccia dei razzisti!) con grande senso del dovere, non volendo abbandonare il suo allievo piú promettente, decideva di raggiungerlo a Siponto per fare una trentina di giri della pineta!

    2. I due servitori dello stato, completamente brilli dopo essersi scolate tutte le bottiglie molotov (ormai in dotazione agli appartenenti alle forze armate, in quanto estremamente utili per incriminare scomodi innocenti) FRANTINDEVANO la situazione, ritenendo si trattasse del gioco aperitivo organizzato dallo staff del lido; conseguentemente, si univano al pakistano ed al bimbo nella corsa verso la pineta.

    3. Alquanto spazientito, il pakistano, ritenendo che i due servitori della legge intendessero canzonarlo a causa della diversa nazionalitá, si cimentava in un difficilissimo esperimento di IPNOSI IN CORSA!

    4. Purtroppo, l’esperimento non riusciva, in quanto i due servitori della legge erano dei cavalieri Jedi! E quando due cavalieri Jedi capiscono che qualcuno li vuole ipnotizzare si incazzano come delle bestie e…. le conseguenze le vediamo sotto i nostri occhi:
    - gente che crede che il pakistano volesse rapire il bimbo (tecnica Jedi di manipolazione della mente);
    - gente che invoca il ritorno del duce o, addirittura, di Stalin (e, perché no, di Totó Schillaci!);
    - gente che cerca di dare fuoco al Gargano per bruciare la pineta di Siponto, cosí allontanando i sospetti del risvolto razziale.
    Aiutatemi voi, in quanto ho paura di essere anche io sotto l’effetto della FORZA, perché vedo solo uno straniero senza fissa dimora (figurati se quello aveva una casa sua, e mó se lo portava un bimbo a casa che sai che casino gli combinava!) che tenta di rapire un bimbo e mi meraviglio che soltanto due persone normali GIUSTAMENTE hanno cercato di frecarlo di mazzate!

    Dove andremo a finire?

    Aboliamo il carcere, cosí la gente non si suicida e, invece, esce e va ad uccidere gli altri!

    Diamo dei bonus di immunitá agli stranieri affinché gli stessi possano essere incriminati solo dopo aver violato ripetutamente la legge e, quindi, solo dopo aver ben assimilato buona parte del codice penale!

    Non giudichiamo frettolosamente chi ha tentato di rapire un bambino! Chiediamoci perché lo ha fatto! Magari lo ha fatto a fin di bene! Magari i genitori del bambino gli volevano troppo bene e lo stavano viziando!

    ANCORA DEVO CONTINUARE?

    Ma veramente a questo serve la vostra istruzione?

    ANDATE A LAVORARE…….
    prima che gli stranieri vi fottono pure il posto di lavoro!

  109. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 20, 10:05

    Lascio perdere il delirio: due parole solo sull’ultima uscita: “andate a lavorare prima che gli stranieri vi fottono (fottano) pure il posto di lavoro”.
    Mi piacerebbe capire: il lavoro è una cosa che si “fotte”?
    La mia ragazza è extracomunitaria, e lavora come farmacista in Italia. Ha fottuto il lavoro a qualcuno? La farmacia ha fatto delle selezioni, ed ha scelto lei, perché evidentemente giudicata migliore di altre.
    Uno dei miei migliori amici insegna all’università di Rio de Janeiro. Ha fatto un concorso pubblico, e l’università lo ha ritenuto migliore di altri candidati brasiliani. Ha “fottuto” il lavoro ai brasiliani?

  110. Zeropunti
    Zeropunti luglio 21, 00:31

    Stupendo!
    Una fusion tra “Indovina chi viene a cena” e “Great Expectations”!
    I criteri di selezione potrebbero essere discutibili… soprattutto nel settore privato!
    Comunque, sicuramente per fare il rapitore di bambini non ci sono selezioni; ergo: devi convenire con me che il pakistano ha fottuto il lavoro a qualcun altro!
    Per quanto riguarda l’uso dell’indicativo(certezza) al posto del congiuntivo (timore, possibilitá)… sebbene la scelta possa essere discutibile per gli Accademici della Crusca, il senso é inequivocabile: MENTRE NOI DISSERTIAMO SUL SESSO DEGLI ANGELI, QUELLI IL POSTO DI LAVORO SE LO SONO GIA’ FOTTUTO!!!!!!!

  111. Zeropunti
    Zeropunti luglio 21, 00:35

    E PER POCO NON SI SONO FOTTUTI PURE IL BAMBINO!!!!

  112. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 21, 20:18

    Il “posto di lavoro” degli immigrati consiste per lo più nel raccogliere i pomodori o fare i muratori o le badanti. Le assicuro, signor Zeropunti, che se vuol fare uno di questi lavori c’è posto. Non trovi scuse.
    Ah, e faccia qualcosa per la sua mancanza di logica. Che scuole ha frequentato per ragionare in modo così approssimativo? Dove le hanno insegnato che quello che fa uno lo hanno fatto tutti? Che se *un* pachistano fa qualcosa, *tutti* gli immigrati ne sono responsabili?

  113. Zeropunti
    Zeropunti luglio 22, 01:40

    Hai visto il film The great debaters?
    Te lo consiglio: é bellissimo e ti piacerá!
    Con il tuo ultimo post mi costringi a diventare serio: che barba!
    Siamo rimasti in due su questo forum e, per quanto possa sembrarti strano, le mie posizioni non sono molto lontane dalle tue!
    Non ce l’ho con il pakistano (certo, se avesse provato a toccare i miei figli, avrei perso ogni residuo barlume di luciditá!): quello che proprio non riesco a digerire é la mancanza di obiettivitá.
    Nei miei post, il mio sarcasmo é rivolto a chi si ostina a non vedere la gravitá della fattispecie concreta! A chi tira in ballo altri accadimenti per sminuire il fatto o per dubitare dell’accaduto!
    Quello che tu hai chiamato delirio era solo una plausibile ricostruzione degli accadimenti, sulla base delle assurde considerazioni contenute in alcuni post!
    La mia storiella aveva un significato che andava leggermente oltre il testo!
    Comunque, sicuramente la nostra visione diverge su un punto: a mio avviso gli stranieri “fottono” il lavoro!
    Ma non é il caso né della tua compagna farmacista, né del tuo amico professore: é evidente che in tutti casi in cui é necessaria una minima specializzazione, il merito prevale (anche se non sempre!) sulle discriminazioni varie!
    Tuttavia, nel campo dell’edilizia, dei pomodori e in altri settori andrei molto piú cauto!
    L’ordinamento dovrebbe garantire un minimo di dignitá in questi casi, ma spesso i datori di lavoro preferiscono il risparmio economico e non il rispetto della dignitá altrui!
    In questi casi, chi viene da situazioni maggiormente disastrate é piú propenso ad accettare soluzioni meno dignitose!
    La disoccupazione c’é e, purtroppo, non é semplice trovare lavoro neanche nei settori da te menzionati.
    Ricordati che si tratta comunque di lavori dignitosi: anzi, a differenza nostra quelli non hanno neanche il tempo per scrivere fesserie sui forum! Questo intendevo quando scrivevo “andate a lavorare”: siamo un popolo di filosofi e non di lavoratori, mentre gli stranieri vengono in Italia per lavorare e, in questo senso, fottono il posto a chi si pone 1000 problemi invece di agire (la frecciata era rivolta piú a chi si fa fottere il posto!).
    Con questo non voglio dire che gli stranieri siano la causa della disoccupazione in Italia…..
    Tuttavia, ritengo inammissibile qualsivoglia margine di tolleranza nei confronti di chi viene in Italia per violare la legge!
    E, poiché, non sempre é facile discernere il bene dal male, nelle situazioni dubbie sarei propenso al rimpatrio (NON alla fustigazione: sia ben chiaro!).
    E’ ovvio che questa mia posizione é assolutamente discutibile, ma viviamo in un mondo molto imperfetto e talvolta nel fare delle scelte qualcuno purtroppo viene ingiustamente penalizzato!
    Tuttavia, tieni presente un ultimo particolare: se per colpa dei tuoi figli, tu venissi emarginato nel tuo ambiente, ti troveresti di fronte ad una scelta:
    1. I tuoi figli hanno sbagliato e perció cerchi di correggerli!
    2. Condividi il comportamento dei tuoi figli e quindi lasci che i medesimi perseverino!
    E’ facile dire che le colpe di quel pakistano non possono ricadere su tutti i pakistani, ma non é altrettanto facile capire se il comportamento del singolo sia o meno condiviso dal gruppo!
    Buona domenica!

  114. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 22, 18:57

    Vede, Zeropunti: io sono ateo ed apostata, nel senso che ho chiesto alla Chiesa cattolica di cancellare il mio battesimo. Ora, se vivessi in Pakistan sarei, in quanto apostata, condannato a morte. Questo vuol dire che, con ogni evidenza, non posso provare alcuna simpatia per il Pakistan ed i pakistani. Ma l’antipatia non mi spinge a negare che i pakistani abbiano quel fondo di civiltà minimo che ci accomuna tutti. Non esistono comunità umane nelle quali cose come l’omicidio, il furto, la violenza sessuale, il rapimento di bambini siano considerati leciti. Per questo è assurdo che lei si chieda se il comportamento di quell’uomo è un comportamento singolo o “condiviso dal gruppo”. Nessun gruppo umano condivide il sequestro di bambini, se parliamo di gruppi etnici. Discorso diverso è se parliamo di gruppi di altro genere, come la camorra e la mafia – un gruppo, quest’ultimo, che può considerare umanamente accettabile anche il fatto di sciogliere i bambini nell’acido (ma il gruppo-mafia è ben diverso dal gruppo-siciliani).
    Nessuno vuole sminuire l’accaduto. Semplicemente non sono per la gogna mediatica. Ritengo che sia gravissimo pubblicare il nome e addirittura la foto del PRESUNTO colpevole di un reato così odioso. E’ una cosa che per gli italiani non si fa mai, e che di per sé comporta una discriminazione. Poiché in molti altri casi simili notizie del genere si sono rivelate infondate, sarebbe stata opportuna ben altra prudenza, sia da parte delle forze dell’ordine sia da parte dei giornalisti.
    Intanto un amico mi ha fatto notare che non v’è sui giornali alcuna notizia del convalido del fermo. Il che può voler dire che l’uomo è stato scagionato subito per mancanza di prove. Domattina chiamerà il Commissariato di Manfredonia per chiedere notizie.
    A proposito del lavoro. Io credo che gli italiani non vorrebbero lavorare nei campi nemmeno se fossero pagati il triplo. A fine anni Cinquanta la nostra società è cambiata radicalmente; da allora tutto ciò che riguarda la terra è diventato poco attraente, se non repellente dal punto di vista lavorativo. La gente vuole la città, non la campagna. E cerca di sfuggire al lavoro manuale come se fosse vergognoso. Nulla è più facile, per trovare lavoro in Italia, che diventare artigiani; eppure nessuno vuole farlo. La scuola in questo ha colpe immense. Tutti i pedagogisti moderni e contemporanei, da Rousseau a Dewey e Kerschensteiner affermano l’importanza del lavoro manuale, ma la scuola del lavoro non ne vuole sapere. Forma genre tutta testa e niente mani, che inorridisce alla sola idea di lavorare di vanga e di zappa.

  115. Redazione
    Redazione Autore luglio 22, 22:04

    Buonasera sig. Antonio,
    ringraziandoLa e apprezzandoLa sinceramente per i Suoi studi già indicati,
    alcune precisazioni:

    - molto spesso abbiamo pubblicato immagini “in chiaro” di italiani responsabili di reati, almeno tali da giustificare il fermo di p.g.; quindi, pur accettando il fattore “discriminazione” di base – fra italiani e stranieri – quanto asserisce non è completamente vero;
    - ha ragione quando parla di presunto autore, ma la storia insegna che le aule giudiziarie sono in grado di sovvertire qualsiasi indizio o responsabilità di soggetti interessati al caso;

    - molto raramente le forze dell’ordine comunicano la convalida del fermo, tanto per gli italiani quanto per gli stranieri; pertanto è difficile che ne trovi notizia sui giornali; in ogni modo verifichiamo;

    - indirettamente, mi consenta, sta originando una discriminazione al contrario; se l’autore del gesto fosse stato un italiano credo che avrebbe prestato meno attenzione alla divulgazione delle notizie concentrandosi sul gesto;

    - si ripete per l’ennesima volta: ci sono stati casi di aggressioni e violenze sessuali di italiani, anzi manfredoniani – su donne e minori – e ne abbiamo dato notizia sul giornale, comunicando dopo mesi l’assoluzione o il giudizio su richiesta dei legali adibiti alla difesa di soggetti comunque sottoposti a fermo di p.g., dunque con accertamento al momento del reato;

    in ogni modo, la discussione non può che beneficiare quanti stanno intervendo sul caso, essendo fondata su canoni civili, liberi e democratici;
    grazie; GdFilippo; Red.

  116. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 23, 06:38

    Gentile Redazione,

    come certo sapete molto meglio di me, il Codice deontologico relativo al trattamento dei dati personali nell’esercizio dell’attività giornalistica afferma, all’articolo 8, che: “Salvo rilevanti motivi di interesse pubblico o comprovati fini di giustizia e di polizia, il giornalista non riprende né produce immagini e foto di persone in stato di detenzione senza il consenso dell’interessato”. Nel caso specifico non vi sono i “rilevanti motivi”, visto che l’uomo è stato appunto assicurato alla giustizia; potrebbe essere giustificata la pubblicazione della foto di un detenuto evaso, che rappresentasse un pericolo pubblico. Nel caso specifico diverse circostanze avrebbero dovuto far riflettere ed evitare la pubblicazione: 1) il fatto è estremamente controverso: un uomo che vuole rapire un bambino lo fa in spiaggia, davanti a tutti? 2) In molti altri casi fatti del genere si sono rivelati infondati. 3) Esistono elementi che possono far pensare ad una psicosi diffusa: a Brindisi due indiani sono stati arrestati solo perché parlavano con dei bambini in spiaggia. 4) La tipologia del reato, reale o immaginato, è tale da suscitare forti reazioni nella gente: e infatti non pochi hanno parlato di linciaggio. 5) Si aggiunge, in modo determinante, l’appartenenza etnica dell’uomo.
    Quanto alla “discriminazione al contrario”. Se sono sensibile a certe notizie, è perché ho avuto modo di verificare da molti anni che in Italia alcuni soggetti sono estrememente fragili sia di fronte a quella che si chiama “legge” che all’informazione. In Italia può accadere che un uomo venga messo in galera senza alcun motivo: e nove volte su dieci succede a un soggetto debole, quasi sempre perché straniero.
    Noi italiani siamo fortemente razzisti. E’ un dato di fatto. Siamo sempre pronti al pogrom (ho contato solo negli ultimi anni decine di pogrom contro i Rom), al linciaggio, alla discriminazione. Per questo è importante fare molta attenzione al modo in cui si danno certe notizie.

  117. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 23, 07:51

    Avevo scritto un commento piuttosto lungo, che non vedo.

  118. Redazione
    Redazione Autore luglio 23, 09:14

    Gent.le Antonio,
    presteremo ancora maggiore attenzione alla divulgazione delle notizie, come stiamo facendo e lo sa;
    due note:
    - per le immagini ci atteniamo a quanto disposto dall’a.g.;
    - nessuno ha parlato con sicurezza di un rapimento; sa bene che le motivazioni potevano essere riconducibili anche alla violenza;

    In ogni modo, abbiamo sviluppato un dovuto chiarimento; grazie, a disposizione; Red. Stato

  119. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 23, 09:17

    Grazie. Potete informarvi sulla convalida del fermo? Ho chiamato poco fa in Commissariato, ma mi hanno detto che l’ispettore non c’era.

  120. Redazione
    Redazione Autore luglio 23, 09:21

    Certo ci riaggiorniamo presto;
    grazie a Lei; Red.

  121. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 23, 09:21

    Le motivazioni potrebbero essere riconducibili alla violenza, certo. Ma le cose potrebbero essere andate anche in modo radicalmente diverso. E’ estremamente improbabile che qualcuno tenti di rapire o di violentare un rgazzino nel bel mezzo di una spiaggia affollata. Quello che la gente ha visto è un uomo che trascinava un bambino per un braccio; il resto è interpretazione. Solo per azzardarne una alternativa: l’uomo potrebbe essere stato insultato ed aver reagito in quel modo.

  122. Zeropunti
    Zeropunti luglio 24, 16:14

    Ma scusa, a questo punto un’altra valida alternativa non potrebbe essere quella che il bambino si era lussato la scapola ed il fisioterapista pakistano gli tirava il braccio per sistemargli l’articolazione?
    L’ho detto io che siamo un popolo di filosofi…..
    E cosa ancora piú bella….
    siamo un popolo di filosofi che parlano e non si capiscono!
    Il “gruppo”…. chissà cosa hanno capito gli altri lettori quando hanno letto il mio post?
    Il gruppo inteso come complesso musicale?
    Il gruppo popolare di Carnevale?
    Il gruppo degli amici che vanno in pizzeria insieme?
    Infine….
    Non c’era bisogno di scomodare pedagogisti ormai trapassati da un bel pezzo!
    Fino a prova contraria sei tu che hai usato un tono sprezzante verso il lavoro manuale (N.B: é razzismo anche questo atteggiamento!), mentre sono io che ti ho invitato al rispetto delle occupazioni non intellettuali!
    Per concludere, una domanda?
    Ma dove si é visto mai che un adulto, insultato da un bambino che non conosce, reagisca strattonandolo per un braccio?
    Viviamo ancora in una societá civile, o mi sono perso qualche rivoluzione?

  123. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 24, 17:51

    A dire il vero l’Italia è il paese in cui strattonare o schiaffeggiare un bambino è cosa normalissima, se a farlo sono i genitori. L’anno scorso fece scalpore l’arresto di un consigliere comunale pugliese che aver schiaffeggiato il figlio a Stoccolma. Il fatto riferito dal commissariato è questo: che l’uomo ha tirato il bambino per un braccio. Bisogna essere filosofi per dedurre da questo che l’uomo volesse rapirlo o addirittura violentarlo – davanti a centinaia di persona! -, a mio avviso.
    Che io abbia usato un tono sprezzante verso chi fa professioni manuali è una tua libera interpretazione. E’ un po’ deprimente discutere con gente che parla a vanvera.

  124. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 24, 17:57

    Sinceramente: un italiano sarebbe stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona, se in spiaggia avesse tirato per un braccio un ragazzino? Io dico di no.

  125. Zeropunti
    Zeropunti luglio 24, 21:48

    Soprattutto se fosse stato il padre!
    Vedo che quando sei a corto di argomenti tergiversi e perdi obiettività!
    Ho avuto la pazienza di leggere i tuoi interventi e di mostrarti la discutibilità delle tue osservazioni e mi dici che parlo a vanvera?
    Forse ti ho sopravvalutato: ritenevo che tu fossi in grado di capire il senso dei miei interventi, ma mi sbagliavo!
    E nota bene: non perché non hai sufficiente materia grigia, ma perchê non ti sforzi di cogliere nelle parole del tuo interlocutore il senso che lui vuole dare, limitandoti semplicemente a leggerle secondo il tuo punto di vista!
    Riflettici!
    Per il resto… é stato divertente scrivere su questo forum!
    Complimenti alla redazione!

  126. Antonio Vigilante
    Antonio Vigilante luglio 25, 06:47

    Mi hai sopravvalutato senz’altro, se mi hai ritenuto in grado di comprendere il senso dei tuoi interventi. Per quello occorre la grazia divina, e io ne sono sprovvisto.
    Shanti.

  127. Zeropunti
    Zeropunti agosto 03, 00:06

    Antonio come sei NAIF!
    Tuttavia, mi dispiace disilluderti!
    Hai ragione tu su tutti i fronti:
    - per capire i miei interventi ci vuole la grazia divina!
    - il pakistano NON ha tentato di rapire il bambino!
    Come ho fatto a non rendermene conto prima???
    Dimenticavo….
    a Natale, per cortesia, salutami Babbo Natale!!!!!
    Nuovamente complimenti alla redazione!

  128. enzo
    enzo settembre 06, 20:52

    Ho letto. Vi chiedo se è stato una passeggiata <> o qualcos’altro? Su via Signori miei, siamo obbiettivi: il Pakistano và arrestato e basta!!!

  129. enzo
    enzo settembre 06, 20:57

    Aggiungo che anche nei tribunali si <> troppo, sino ad incriminare -talvolta- chi subisce il reato!

  130. Redazione
    Redazione Autore settembre 06, 21:06

    Con le indicazioni <> perde il contenuto delle dichiarazioni; saluti; Red.

  131. noncisonolevocine
    noncisonolevocine gennaio 28, 13:55

    quanti pazzi scrivono commenti, soprattutto pericolosi per quello che vorrebbero fare

Scrivi un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
I campi richiesti sono evidenziati *