BATManfredonia
A darne notizia è Coldiretti Impresapesca

Fermo pesca da Trieste a Bari, allarme della Coldiretti

Il 17 settembre - continua la Coldiretti - si fermeranno i pescherecci di Brindisi, Ionio e Tirreno

Di:

(ANSA) – ROMA, 16 AGO – Esteso a tutto l’Adriatico il fermo pesca, che porta al blocco delle attività della flotta da pesca italiana da Trieste a Bari. A darne notizia è Coldiretti Impresapesca. Il provvedimento di fermo si allarga al tratto di costa da Pesaro a Bari per 43 giorni, dopo che era già scattato lo scorso 25 luglio nel tratto da Trieste a Rimini per un periodo analogo. “Il blocco delle attività in Adriatico – spiega la Coldiretti – terminerà il 5 settembre nel tratto da Trieste a Rimini e il 26 settembre nel tratto da Pesaro a Bari. Il 17 settembre – continua la Coldiretti – si fermeranno i pescherecci di Brindisi, Ionio e Tirreno (fino al 16 ottobre), mentre Sardegna e Sicilia decideranno autonomamente, con uno stop di almeno trenta giorni nel rispetto dei periodi previsti dai piani di gestione”.

www.ansa.it/puglia



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • X pescatore

    Continuare a fare un fermo pesca in questa data ci sarà sempre più illegalità nel mondo della pesca, specialmente nel basso Adriatico


  • francesco

    chi vuole puo lavorare, alla faccia di Tutti. molti vanno a pescare con altre licenze , poi ci sono piccole barche senza licenza che pescano ugualmente, per non parlare di molte barche che si sono rifugiati a Capoiale nessuno li vede, li non arriva nessuno. La legge sta solo sulla carta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati