ManfredoniaMattinata
Intervento del personale della Guardia Costiera di Manfredonia

Imbarcazioni in avaria, 16 in salvo tra Mattinata e Chiancamasitto

Di:

Manfredonia. Nella giornata odierna, incessante è stata l’attività per la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza dei bagnanti da parte della Guardia Costiera sipontina.

Infatti, nella prima mattinata, sul numero di emergenza 1530, perveniva una richiesta di soccorso da parte di un’imbarcazione per un’avaria al motore con conseguente fuoriuscita di fumo in località Mattinata. Immediatamente veniva dirottato sul punto il battello costiero GC085, dislocato in pattugliamento programmato, nella zona a nord del litorale di Manfredonia. Giunti nel tratto di mare interessato, i militari intercettavano l’unità in questione, con a bordo 12 persone, di cui 6 donne e 3 minori in evidente stato di preoccupazione.

Dopo le valutazioni del caso, si procedeva a trasbordare dapprima 6 persone che venivano accompagnate presso il porticciolo di Mattinata.

Successivamente il mezzo della Guardia Costiera faceva ritorno verso l’unità in difficoltà, procedendo a trasbordare ulteriori 5 persone di cui una necessitante dell’assistenza del servizio 118 – già in banchina perché allertato dalla sala operativa della Capitaneria di Porto di Manfredonia.

Le operazioni di soccorso in questione terminavano con l’assistenza al proprietario dell’imbarcazione, il quale rientrava a lento moto presso Manfredonia.

Nel primo pomeriggio, inoltre, si aggiungeva l’attività di assistenza da parte della dipendente motovedetta CP 820 ad un natante di circa 4,5 metri, intercettato con 4 persone a bordo in località Chianca Masitto del Comune di Monte S.Angelo. I militari della Guardia Costiera, avvistando il natante in difficoltà con un’avaria a bordo, immediatamente lo affiancavano riuscendo a ripristinare il corretto funzionamento del motore in panne. I suddetti interventi si sommano a quelli effettuati dal Corpo della Guardia Costiera lungo tutta la costa italiana negli ultimi giorni.

Con l’occasione, per un tranquillo prosieguo della stagione estiva, si raccomanda il preventivo accertamento della funzionalità della propria unità, l’acquisizione di dimestichezza dell’uso delle dotazioni di sicurezza, nonché il controllo delle previsioni metereologiche prima di prendere il largo, ricordando altresì di non esitare a contattare la Guardia Costiera al numero di emergenza 1530 in caso di difficoltà, comunicando la propria posizione e il motivo della richiesta di intervento.

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati