Manfredonia
La denuncia dei pentastellati

M5S Manfredonia “Lo strano caso dell’Asp Smar “Anna Rizzi”

"Il M5S di Manfredonia ha esposto, naturalmente, tale questione anche agli organi legali competenti"

Di:

Manfredonia. ”Il Movimento 5 Stelle di Manfredonia intende continuare a rendere noto ai cittadini l’arroganza con cui l’amministrazione Riccardi spende soldi pubblici, incuranti dei reali interessi della comunità e di quanto previsto dalla legge. Negli ultimi mesi sono stati approvati provvedimenti che ci portano, a ragion veduta, a denunciarne le (presunte,ndr) irregolarità.

LO STRANO CASO ASP SMAR “ANNA RIZZI”: Tra il Comune di Manfredonia e l’ASP SMAR “Anna Rizzi” esisteva una convenzione, che riguardava servizi agli anziani, per la quale il Comune erogava un contributo economico alla SMAR. Tale accordo è scaduto il 31/12/2015. La nostra convinzione, denunciata anche nel Consiglio Comunale del 26 luglio scorso, nel quale lo stesso Riccardi ammetteva la fondatezza delle nostre affermazioni, è che – essendo la sottoscrizione della convenzione in esame un atto di straordinaria amministrazione ed essendo la ASP SMAR “Anna Rizzi” commissariata – non rientra nei poteri del commissario straordinario la sottoscrizione di cui sopra. Nonostante ciò il provvedimento è stato approvato in consiglio comunale dalla coalizione di maggioranza all’unanimità.

Che valore ha questa approvazione?

Dallo statuto della ASP SMAR “Anna Rizzi” si evince che i quattro membri del consiglio di amministrazione (ricordiamo che il Presidente o il Commissario Straordinario e il Presidente dei Revisori dei conti vengono nominati dalla Regione) debbano essere nominati dal consiglio comunale, in ragione di un rapporto 3:1 tra maggioranza e opposizione. Il Consiglio di amministrazione, a sua volta, nomina i revisori dei conti. La domanda è “da parte di chi” e “come”, ad oggi, vengano attribuite tutte queste cariche.

Sin dal commissariamento, avvenuto il 19 giugno 2014, i succitati signori percepiscono una indennità di carica direttamente dal bilancio aziendale, nonostante la comunicazione regionale n.10748 del 19/10 2012 avente ad oggetto “art.6 co.2, D.L. 31 maggio 2012, n.78” indichi, semplificando, che tali cariche debbano essere ricoperte in maniera gratuita (sentenza Corte Costituzionale n.161/2012), essendo le ASP Enti fruitori di contributi dello stato.

Sulla base di quale atto vengono percepite tali indennità?

Il sindaco Riccardi, sempre nella seduta consiliare del 26 luglio scorso, ha evidenziato la pesante situazione debitoria della SMAR, legittimando, ancora di più, le nostre preoccupazioni. Se siamo impossibilitati, nonostante sia previsto, ad esercitare un controllo sulla gestione economica della società, c’è il serio rischio che i soldi erogati dal Comune non vengano utilizzati per i servizi alla popolazione anziana. E per finire, ciliegina sulla torta, tale società è commissariata da circa 26 mesi, nonostante la legge imponga un commissariamento semestrale (rinnovabile per altri sei mesi). Come mai nelle scorse settimane la Regione Puglia ha proceduto al rinnovo di tutti gli organi amministrativi delle ASP, anche di quelle commissariate, e per quella di Manfredonia tutto tace?

L’Amministrazione Riccardi si è preoccupata di sollecitare, in Regione, la nomina del nuovo Presidente del c.d.a.? Ci sono atti che, eventualmente, lo dimostrino? A chi fa (ipoteticamente,ndr) comodo questo commissariamento? Avere la maggioranza in consiglio comunale non legittima l’approvazione di qualunque cosa venga sottoposta dall’Amministrazione Riccardi.

Il M5S di Manfredonia ha esposto, naturalmente, tale questione anche agli organi legali competenti.

(COMUNICATO STAMPA MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA)

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
26

Commenti


  • fichera

    Ma costoro sanno solo fare denunce alla magistratura e la politica quando la imparano? I loro interventi in consiglio sono di una inconsistenza unica con repliche ironiche da parte del Sindaco.


  • Un cittadino attento

    Leggendo questo articolo è automatico farsi una serie di domande:
    1- Se il Commissario viene nominato per un periodo di 6 mesi, prorogabili al massimo per altri 6 mesi, com’è possibile che l’attuale Commissario sia in carica da 26 mesi?
    2- Se è previsto che la carica di Commissario sia a titolo gratuito, com’è possibile che venga corrisposta un’indennita?
    3- L’indennità poi viene addirittura percepita dall’ASP SMAR che ha grossi problemi di bilancio e non dalla Regione Puglia che l’ha nominata, non è un contro senso?


  • Raffaele Vairo

    Se la sottoscrizione della convenzione tra il Comune di Manfredonia e la commissariata l’ASP SMAR “Anna Rizzi” (scaduta il 31/12/2015 e riguardante i servizi prestati agli anziani) è un atto di straordinaria amministrazione che non rientra nei poteri del commissario straordinario dell’Ente, perché il provvedimento è stato comunque approvato all’unanimità in consiglio comunale dalla coalizione di maggioranza? Inoltre, se i membri del Consiglio di amministrazione percepiscono una indennità di carica che incide sul bilancio aziendale, nonostante il divieto della normativa vigente che prevede la gratuità di tali cariche, l’atto in base al quale tali indennità vengono percepite è, secondo me, presenta vizi di legittimità. E se questo fosse vero sorge spontanea una domanda retorica: chi doveva vigilare sulla gestione dell’Ente? Ancora: se la Regione Puglia nelle scorse settimane ha proceduto al rinnovo di tutti gli organi amministrativi delle ASP, comprese quelle commissariate, come mai non lo ha fatto per quella di Manfredonia commissariata da circa 26 mesi, ben oltre i termini previsti dalla legge? Mi permetto di azzardare una risposta: forse la maggioranza politica che governa la città non ancora trovato l’accordo sui nomi…
    “A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca”, Giulio Andreotti.
    Si accettano ben volentieri secche smentite!


  • Simone

    Ecco l’intervento di Massimiliano Ritucci
    https://www.youtube.com/watch?v=uTuCXddTr7w


  • Dora

    Un movimento che non sa fare altro che comunicare . Mah.


  • Uno di Voi

    UN CASO INCROSTATO!

    Questo caso denunciato in questo comunicato e’ il piu’ clamoroso, quello che dimostra chiaramente il ‘modus operandi’ dei consiglieri della maggioranza: obbedire in modo incondizionato e supinamente alla volonta’ del Sindaco, anche quando costui non segue nell’interpretazione la legge ma va molto oltre..
    In questo caso ecclatante (per la verita’ ci sono stati diversi casi simili nei due ultimi consigli comunali, che a parer mio andrebbero anch’essi denunciati innanzitutto a mezzo stampa) se I consiglieri di maggioranza avessero letto le ‘fascette’ e avessero approfondito l’argomento da votare, senza farlo alla cieca e ‘a fiducia’, con spirito libero e critico, difficilmente l’avrebbero votato, ammesso che siano autonomi nel giudizio!

    Purtroppo, da decenni si e’ creato questo circolo vizioso.

    Per garantire la stabilita’ del governo della citta’, i consiglieri di maggioranza si tappano gli occhi, le orecchie e la bocca, venendo meno alla loro funzione di ‘consigliare’ il Sindaco per raggiungere il bene della citta’, che non e’ solo quello degli ‘amici della parrocchia’.

    A sua volta il Sindaco, sapendo che la stabilita’ del governo della citta’ e’ garantito dalla maggioranza dei consiglieri, senza alcuna condizione politica, senza se e senza ma, agisce in completa autonomia (per l’autore del testo,ndr) non favorendo l’interesse collettivo e i principi di uguaglianza delle opportunita’ e delle condizioni iniziali..

    Avendo questa liberta’ garantita, egli va oltre la legge, dando interpretazioni personali supportate solo dagli interessi dei privati, ma non supportate ne’ dal buon senso ne’ da pareri di specialisti in materia.

    Questo che ho scritto lo possono constatare tutti gli specialisti indipendenti che si occupano nel proprio lavoro di diritto amministrativo, contabile e tecnico, se si prendessero la briga di leggere e approfondire le delibere del consiglio comunale e vedere come esse fanno riferimento nelle applicazioni a fantasiose interpretazioni delle leggi!

    Ma per applicare in modo fantasioso le leggi, oltre ai consiglieri, bisogna avere la chiusura di un occhio da parte degli organi di controllo a tutti i livelli, non solo interni ma soprattutto esterni all’amministrazione comunale con cui si e’ creato un sistema collaudato basato sulla consuetudine!

    Ai consiglieri di minoranza, soprattutto ai due del M5S (di quelli di Forza Italia non mi fido nemmeno un po’) tocca il compito ingrato e storico di far uscire fuori questo ‘sistema Manfredonia’, nel saper leggere gli atti e nel dare la corretta interpretazione e di essere conseguenziali, denunciando ai vari organi quando si riscontrano fortissime anomalie,,
    Non ci sono alternative se vi mantenete puri e con le mani e la mente libera!

    Ai consiglieri di maggioranza due consigli:

    1. leggetevi ed interpretate da soli cio’ che votate, perche’ avete anche responsabilita’ penali negli atti da voi approvati!

    2. Invece della stabilita’ del governo, che e’ un finto valore, strumentale per tenervi docili e a bada, tenete presente I vostri elettori con le loro esigenze: ognuno di voi ha ottenuto oltre 500 voti (speranze) con punte di 1200 voti (speranze)!!!

    Un consiglio, infine, agli elettori dei consiglieri di maggioranza che leggono questo post e quindi sanno leggere e scrivere e hanno un minimo di giudizio consapevole….

    Al di la’ del tifo (un sentimento ed atteggiamento che non appartiene alla politica) visto che non possono soddisfare le esigenze materiali di 10.000 persone, chi di voi rimane a bocca asciutta, tenete sotto controllo l’operato dei consiglieri, pretendete spiegazioni, insomma, rompetegli le scatole quotidianamente!

    Altrimenti loro non capiscono il ‘gioco democratico’ in cui noi, come cittadini consapevoli, siamo immersi.

    FINORA (?) IL GIOCO DELLA MAGGIORANZA E’ STATO MOLTO SPORCO!

    IL M5S E GLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’ DI MANFREDONIA HANNO IL COMPITO DI RIMUOVERE QUESTE INCROSTAZIONI, INNANZITUTTO SCOPRENDOLE E FACENDOLE VENIRE ALLA LUCE!

    COMPITO PIU’ PER SANTI CHE PER UOMINI!


  • Disgustatooooo

    cara Dora vedo che sei rimasta senza parole … un movimento che meno male che esiste e vedrai che non saprà solo comunicare ma farà ben altro . intanto ha fatto sapere lo schifo e le ingiustizie che governano in quellASP. SMAR. ti invito ad essere presente quando il movimento 5STELLE caccierà gli attributi cosa che —non cè l’hanno – governano i bla bla bla!!!!!!!!!! e non aggiungo altro …


  • Differenza

    Come al solito nei commenti a questo tipo di notizie si assiste al festival delle differenze.
    Da una parte l’ottimo commento del prof. Vairo, che leggo spesso ed apprezzo, il quale analizza la notizia e fa delle considerazioni di buonsenso, scendendo nel merito. Così come l’utente Cittadino attento. Dall’altra i due commenti (finora, ma non dispero di leggerne altri egualmente inutili, per usare un eufemismo) di fichera e Dora.
    Per fichera evidentemente fare politica significa sorvolare sulle irregolarità e perseguire l’inciucio (volemose bene ‘o frà), dimostrando di essere un tifoso del “governo comunale”. Mentre per Dora (uomo o donna che sia) la comunicazione, specie se veicola denunce di situazioni irregolari, è un aspetto MARGINALE della vita di un movimento politico, della serie: le cose meno si sanno e meglio è.
    Questi cittadini non vengono neanche sfiorati dal sospetto che per denunciare pubblicamente determinate situazioni ci vuole fegato? Perché se le denunce sono infondate o i riferimenti imprecisi, i 5 stelle sarebbero facilmente sputtanabili, invece niente, tutto tace. Nessuna smentita, nessuna argomentazione contraria, solo il fastidio provocato alla quiete di tanti anni da questi rompipalle dei 5 stelle. Ma a questi cittadini interessati non frega nulla se dicono il vero, l’importante è non turbare il sonno di una parte del popolo (sempre meno numerosa, in verità) che, in definitiva, ha ciò che si merita.


  • Differenza

    Al momento di inviare il primo commento non era stato ancora pubblicato quello di UNO DI VOI. Eccellente disamina.


  • Salvo

    Quando prima delle elezioni ci saranno aperture di cantieri, statue, erba sintetica a go-go, chiedetevi se vi basta o preferite avere persone TRASPARENTI al governo! I silenzi comunali fanno più rumore dei fuochi pirotecnici del 31 agosto!!


  • GIORGIO

    Si effettivamente concordo con differenza su UNO DI VOI è cioè GRANDE ID-


  • antonella

    Come volevasi dimostrare, altri atti abusati, sempre la stessa storia , sempre stesse metodiche, è un amministrazione questa? O un palazzo di potere? Ciò dimostra ancora che abbiamo ragione nell’affermare che il vizio conferma la regola costante di chi amministra, della loro ragione d’essere, quanto sperpero di risorse pubbliche –
    E poi sarebbe giusto aumentare tariffe e tasse a carico delle famiglie?
    Non si può difendere questo modo di fare, – abominevole è far finta di nulla,—.Lo schifo è al suo apice, ma come qualcuno soleva dire, non si finisce mai di rischiare il fondo, vergogna.


  • Pasquino

    originale il titolo…


  • Mattia

    perchè non fanno un esposto alla procura della repubblica?


  • mascarello

    Documentatevi prima di dire baggianate. La norma prevede la gratuità dell’incarico solo per il consiglio di amministrazione e non per il commissario.
    Tanto è vero che il precedente consiglio non ha mai percepito compensi. Inoltre, il collegio dei revisori invece ha diritto ad un compenso e non poteva essere altrimenti (nessuno si va a prendere delle responsabilità per sport).
    Scusate l’intrusione


  • THE FOOL ON THE HILL

    Caro sig. fichera
    la Politica si fa tra persone correte
    per il resto ci vogliono
    denunce e manette

    Bye Bye


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Grazie di esistere “uno di voi”, una frustrata a noi servi di Mangiafuoco, a noi codardi, a noi cosi stupidi e masochisti a noi che prestiamo il fianco a gente che sta distruggendo Manfredonia sotto tutti i punti di vista, a noi balocchi che amiamo il pane e circense, a noi che più i politici ci fanno male e più godiamo e li votiamo e loro i politici sono consci di come gestire 60.000 balocchi…energas docet…non cambieremo mai. Tutto tempo perso, il livello intellettivo, culturale e di maturità di noi sipontini e uno dei più scarsi del pianeta.


  • A MANFREDONIA CI VUOLE UN COMMISSARIO PREFETTIZIO

    A chi aspettano?


  • ESTIQATSI

    Per l’utente MASCARELLO, per puro amore del contraddittorio e non di campanile:
    Certo che il Commissario ed i Revisori debbano percepire un’indennità, ma mi pare che la questione sollevata dai pentastellati sia un’altra, e cioè

    a) perché il commissario è in carica da 26 (diconsi VENTISEI) mesi, quando la legge ne prevede al massimo 12 (DODICI = 6+6)
    b) perché tutto deve gravare su un’azienda in fortissima difficoltà economica?

    Ecco perché i grillini chiedono una cosa DIVERSA, e non una baggianata, cioè RIPRISTINARE (come da LEGGE) un cda legittimo, che non percependo indennità (come da LEGGE) produca una bel risparmio, e nomini i revisori (come da sua competenza).

    Mi chiedo “E’ ammissimile che un Commissario che (come da LEGGE) non dovrebbe essere in quel posto nomini dei revisori?

    E’ così difficile avere una situazione CHIARA?

    Grazie per le risposte che vorrà offrire.


  • E' sempre colpa del Sindaco...

    Lo statuto prevede la gratuità delle cariche ,naturalmente sia ai revisori che a un eventuale commissario ,spetta un’indennità il cui ammontare è rigidamente calcolato in base a precisi parametri.Dico e preciso”naturalmente”perchè è ovvio che sia un commissario che i revisori,in quanto tecnici svolgono un incarico professionale che in quanto tale va remunerato.Guarda caso ogni consiglio di amministrazione ,accanto alla gratuità delle cariche prevede quasi (e toglierei il quasi)sempre incarichi di consulenza a professionisti che”quasi sempre” vengono pagati mensilmente….Come cittadina mi sentirei più tranquilla e meno gabbata se i consiglieri percepissero un compenso visto che dovrebbero svolgere un incarico gravoso che merita dedizione e tempo da destinare all’Ente e che, in tutta onestà la parola gratis mi fa pensare sempre male….Apprezzo molto la crociata del Movimento ma dovrebbero documentarsi meglio.Una volta finiti i sei mesi di commissariamento gli organi di controllo devono valutare se ci sono i presupposti per la costituzione di un Consiglio di Amministrazione ,se questi presupposti mancano si procede ad un nuovo Decreto di commissariamento.Questa è la legge che io,cittadina comune ho consultato per mera curiosità,a seguito dell’articolo pubblicato.Invito i rappresentanti del Movimento a fare la stessa cosa affinchè le loro opportune denunce siano propositive e non suonino come chiacchiere da bar,distruttive e penalizzanti.


  • gigi

    Antonellona mi raccomando AGO E FILO. Lascia stare questi sciocchi commenti. ..


  • antonella

    Gigi cambi il nick ma sempre tontolone sei? Avevamo detto di ignorarci? Bhe altro che cucito a te bisogna rimettere insieme i pezzi di materia grigia.


  • ESTIQATSI

    SEMPRE PER AMORE DELL’INFORMAZIONE (è bene che ci sia confronto)
    La “cittadina comune” che si firma “E’ sempre colpa del sindaco”, che invita i 5 stelle a documentarsi, dovrebbe farlo attentamente anch’essa (è sempre utile per tutti, sottoscritto compreso)
    l’art. 23 comma 4 L.R. 15/04 e s.m.i. espressamente recita:
    – nel termine di SEI mesi dalla data di adozione dei provvedimenti di cui al comma 3, PROROGABILE UNA SOLA VOLTA, si deve provvedere al reintegro o alla ricostituzione dell’organo ordinario di amministrazione e, ove non fosse possibile, disporre la ricostituzione, alla nomina di un NUOVO COMMISSARIO-
    …NON MI PARE DICA “SEMPRE LO STESSO”…o no????
    La “ratio” dovrebbe essere SE IN DODICI MESI NON SEI STATO IN GRADO DI RIPRISTINARE L’ORGANO ORDINARIO, PER QUALE MOTIVO DEVO PROROGARTI “SINE DIE” L’INCARICO???


  • Miram

    I revisori devono anche verificare la ristrutturazione dei locali cucina effettuata due volte in 26 mesi senza essere utilizzata.


  • Francesco W5S

    Condivido l’intervento di “Uno di Voi” …. parole sante! Peccato che per molti nostri concittadini siano al vento, per alcuni perchè non hanno interesse ad informarsi delle questioni che coivolgono la res pubblica, per altri perchè o per interesse privato o per quieto vivere preferiscono tenere la testa sotto la sabbia. Per tutti quelli che denigrano i consiglieri 5 stelle: provate voi a fare i consiglieri, provate voi a studiarvi le fascette, provate voi a fare un esposto, provate voi a mettere in secondo piano la famiglia ed il lavoro per affrontare battaglie che il più delle volte si sa che andranno perse perchè se una buona idea viene dalla minoranza ed in particolare dal M5S deve essere bocciata a prescindere (salvo rari casi come il regolamento per il referendum comunale). Sento molti professoroni ciarlare ma i fatti stanno a zero, provate a dare una mano ai consiglieri! Ai consiglieri: andate avanti così siete grandi altro che dilettanti allo sbaraglio, le competenze si acquisiscono studiando e voi lo fate alla grande 😉


  • Benvenuti a Manfregas la colonia della Campania

    Quando leggo gli interventi di “uno di voi” godo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati