Capitanata

Cimitero Foggia, Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Di:

Il cimitero del capoluogo dauno (ST)

Foggia – Il Consiglio di Stato ha adottato l’ordinanza con cui attesta l’inesistenza di ‘un danno grave ed irreparabile’ derivante dall’affidamento a privati dei servizi cimiteriali. La V sezione dell’organismo giurisdizionale amministrativo ha confermato, mercoledì 14 settembre, il giudizio emesso dal TAR Puglia il 7 luglio e respinto in via definitiva il ricorso presentato da 8 associazioni, cooperative e confraternite.

L’atto impugnato dai ricorrenti è la determinazione dirigenziale con cui è stata aggiudicata in via definitiva la gara per l’ampliamento e l’adeguamento alle normative di settore del cimitero comunale. A parere dei giudici amministrativi di primo e secondo grado, ‘dall’esecuzione dello stesso non sembrano derivare ai soggetti ricorrenti (che non hanno partecipato alla gara e che paventano solo un asserito esorbitante costo dell’eventuale concessione di suolo cimiteriale) un danno diretto ed immediato, oltre che grave ed irreparabile’.

“Mi auguro che quest’ulteriore giudizio favorevole all’Amministrazione comunale aiuti a ripristinare un clima di sereno dialogo con le confraternite e gli operatori del comparto – afferma il sindaco, Gianni Mongelli – L’obiettivo comune e condiviso è restituire pieno decoro al cimitero, così da rendere immediatamente evidenti i benefici derivanti dalla collaborazione con le imprese aggiudicatarie dell’appalto”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi