Cronaca

Foggia, Di Pasqua ‘sveglia’ Mongelli: “Interrogazione urgente sul ‘Caso Puzza’”

Di:

Il consigliere comunale Consalvo Di Pasqua (foggiaefoggia.com)

Foggia – NON sono bastate, evidentemente, le rassicurazioni fornite, appena una settimana fa, dal sindaco di Lucera Pasquale Dotoli. Non è bastato alludere ai controlli, citare macchinari complessi e ditte lombarde che eseguiranno controlli in loco. Il “caso puzza” si estende a macchia d’olio per l’intera provincia di Foggia, rimpalladosi di cittadinanza in cittadinanza. Dopo le lamentele di un gruppo di cittadini cerignolani, il problema sbarca in Consiglio Comunale a Foggia. A chiedere conto al Sindaco Gianni Mongelli (con cui Dotoli ha detto di aver pronta una serie di incontri), è il componente di opposizione Consalvo Di Pasqua.

Di Pasqua parla di “emergenza”, considerandola “l’ennesima con la quale, prevalentemente della zona nord città, i cittadini sono costretti a convivere”. Poi evoca l’ “odore putrido, nauseante dalle origini ancora sconosciute” che “tormentando la tranquillità nelle ore serali e notturne si diffonde sulla città, costringendo gli abitanti a serrare, nonostante le alte temperature, porte e finestre”. Il Consigliere di “Prima Foggia” ricorda che “il problema dei miasmi, non interessa solo il nostro comune ma anche altri limitrofi, atteso che il fetore proviene da un’area individuata tra Foggia, Troia e Lucera” ma anche che “attualmente ancora non si conosce la causa o l’azienda responsabile di questi odori” e che “può rappresentare per la cittadinanza non solo un disturbo con cui convivere ma principalmente un caso igienico-sanitario”.

Tutte ragioni bastevoli per sollevare, all’attenzione di Mongelli, impegnato in una delicatissima fase di verifica – gli incontri sono già iniziati nella mattinata di ieri – un’interrogazione urgente per conoscere le “iniziative immediate che l’Amministrazione comunale ha posto in essere per fronteggiare l’emergenza e tutelare la salute dei cittadini”, gli “accertamenti attivati per individuare le responsabilità” e quali per “tranquillizzare i cittadini, che certifichino l’insussistenza di pericoli/danni per la salute pubblica”

Redazione Stato, riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi