Manfredonia

Manfredonia, ordine di carcerazione per 39enne ed arresto per pregiudicato 24enne

Di:

Una passata conferenza stampa in Questura del Commissariato PS di Manfredonia. In primo piano il dirigente dott. L. Di Prisco (ST)

Manfredonia – PERSONALE del Commissariato di P.S. di Manfredonia ha sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Gatta Massimiliano, nato Manfredonia, cl. 1972, in esecuzione ordine di carcerazione in regime di detenzione domiciliare, per i reati di sottrazione e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro.

Pacillo Alexander Thomas (ST)

Inosservanza obblighi sorveglianza speciale, arrestato 24enne. – La mirata attività di controllo posta in essere negli ultimi tempi da personale del Commissariato P.S. di Manfredonia, volta a verificare l’osservanza degli obblighi da parte dei soggetti sottoposti a misure alternative al carcere e a misure di prevenzione, è diventata sempre più serrata negli ultimi tempi, tanto da portare all’arresto di Pacillo Alexander Thomas, di anni 24, sipontino, pluripregiudicato, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Dr. Michele Petrizzelli, della Corte di Appello di Bari ed alla segnalazione alla Procura della Repubblica di Foggia C.G. , di anni 57, nato e residente a Zapponeta, già sottoposto alla Sorveglianza Speciale con obbligo di dimora e trovato assente ad un controllo effettuato dalla Volante.

I poliziotti, lo scorso 20.08.2011, avevano sorpreso Pacillo, annoverante numerosi pregiudizi di Polizia per reati inerenti gli stupefacenti, fuori della propria abitazione a conversare con alcuni individui, tra i quali anche persone con pregiudizi per droga, ed, in ordine a tale allontanamento, egli non aveva fornito nessuna adeguata giustificazione; detto episodio veniva segnalato all’Autorità Giudiziaria competente che, per tale condotta, emetteva un provvedimento restrittivo di aggravamento della precedente misura, revocando quella degli arresti domiciliari e sostituendola con la custodia cautelare in carcere. Pacillo è stato quindi prelevato dalla sua abitazione e, dopo le operazioni di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Foggia ove si trova tuttora ristretto.

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • alice

    e per l’altro che era agli arresti domiciliari e giustizia divina ha voluto che facesse l’incidente con lo scooter, non se ne sa nulla?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi