Scuola e Giovani

Dotazioni organiche in Puglia, TAR accoglie istanze 27 docenti

Di:

precari scuola

Manifestazione di protesta dei precari della scuola (archivio)

Bari/Foggia – “(…) ritenuto sussistere il danno grave ed irreparabile per l’incidenza che la ripartizione dei posti de quibus su base provinciale ha sulle aspettative di stabile occupazione dei ricorrenti” la II^ sezione del Tar Puglia ha accolto l’istanza di 27 privati contro l’Ufficio Scolastico Regionale per Puglia e il Ministero dell’Istruzione (costituitisi in giudizio) per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia – di un provvedimento del 5.04.2012, conosciuto dai ricorrenti il 30.05.2012, relativo alle Dotazioni organiche del personale docente della scuola primaria e dei docenti di sostegno di ogni ordine e grado, a.s.2012/13, nella parte in cui, per quanto riguarda i posti di sostegno, aveva confermato la attuale ripartizione a livello provinciale, ossia con l’assegnazione del seguente numero di posti: Bari 2.297; Brindisi 634; Foggia 1.341; Lecce 996; Taranto 801, per un totale regionale di 6.069.


Relatore nella camera di consiglio del giorno 13 settembre 2012 la dott.ssa Giacinta Serlenga.

Vista la domanda di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente, “-considerato che l’atto impugnato sembrerebbe adottato senza alcuna preliminare considerazione della realtà concreta e in assenza della preventiva audizione degli enti istituzionali interessati” e “ritenuto sussistere il danno grave ed irreparabile per l’incidenza che la ripartizione dei posti de quibus su base provinciale ha sulle aspettative di stabile occupazione dei ricorrenti” i magistrati del Tar hanno accolto l’istanza cautelare incidentale ai fini del riesame.


g.defilippo@statoquotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi