Cultura

Il metodo – P.Stutz, 2012

Di:

Phil Stutz TheTools (St - PhilStutzTheTools - michiganavemag.com)

Bologna/Manfredonia – “THE tools” è il titolo originale di un caso editoriale che ha conquistato il mondo. In Italia è stato ribattezzato “Il metodo”. Questo interessante saggio scritto da due amici e colleghi americani (uno psichiatra e l’altro psicoterapeuta), promette di riuscire a far cambiare da subito la vita del lettore facendogli ritrovare forza, fiducia e coraggio. Tutto ciò utilizzando dei semplici strumenti illustrati con dovizia.

IL METODO. L’approccio psicoterapeutico tradizionale prevede di ricercare nel passato del paziente l’origine delle nevrosi e dei problemi attuali. Ma, di fatto, non fornisce uno strumento per risolverli nell’immediato. Gli autori del libro, seguendo le geniali intuizioni di Barry Michels, hanno ideato nel corso di anni di lavoro un metodo che si è rivelato piuttosto efficace, a patto di utilizzarlo costantemente nel tempo. Il metodo prevede il ricorso, in particolari situazioni, a determinati strumenti che mettono la persona in contatto con quelle che vengono definite “forze superiori”. Si tratta di quattro strumenti fondamentali: l’Inversione del Desiderio, l’Amore Attivo, l’Autorità Interiore, il Flusso di Gratitudine. A questi va aggiunto un quinto strumento, il Rischio, strettamente connesso all’utilizzo degli altri.


ANALISI.
Il libro spiega in maniera piacevole e molto chiara cosa intendono gli autori per “forze superiori”, cosa sono e come si applicano gli strumenti. La spiegazione si avvale anche di esempi presi dall’esperienza clinica di Stutz e Michels. Inoltre è dedicato ampio spazio alle domande frequenti che gli autori si sono sentiti rivolgere dai propri pazienti, e i capitoli dedicati agli strumenti si concludono con una utile scheda riassuntiva. Al di là dell’efficacia o meno del metodo, è indubbio che le teorie qui esposte hanno un loro fascino e non appaiono poi così strane né tantomeno rivoluzionarie. Il libro si può leggere anche per semplice curiosità, e può generare molteplici motivi di discussione. Stutz e Michels sono due professionisti seri e affermati, non vendono fumo e ci tengono a specificarlo. Il loro approccio alla psicologia rimane scientifico, ma gli strumenti richiedono un’esplorazione della sfera spirituale, sia interiore che esterna. Per sapere se tutto ciò abbia senso e sia davvero efficace non resta che provarlo: in fondo è piuttosto semplice.

GLI AUTORI. Phil Stutz, psichiatra, ha conseguito la laurea in Medicina presso la New York University. Ha lavorato per molti anni a New York prima di trasferirsi, nel 1982, a Los Angeles, dove tuttora esercita. Barry Michels, laureato a Harvard e a Berkeley, ha conseguito un master alla University of Southern California. Lavora come psicoterapeuta a Los Angeles dal 1980.


Il giudizio di Carmine

Phil Stutz – Barry Michels
IL METODO
2012, Sperling & Kupfer Editori

(Copyright Stato – 2012@)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi