Manfredonia

Inceneritore, 10 domande a sindaco Riccardi dai Comitati

Di:

No inceneritore ETA a Borgo Tressanti. La manifestazione a Manfredonia (09.04.2011)

Manfredonia – IN esclusiva per Stato le 10 domande al sindaco Angelo Riccardi sull’inceneritore in località Feudo della Paglia, agro di Manfredonia, con interrogativi “che verranno protocollati ufficialmente via posta elettronica certificata (PEC) all’Amministrazione sipontina da parte degli attivisti dei comitati e delle associazioni di Capitanata”. La pubblicazione segue una nota stampa inviata in Redazione dalla stessa rete associativa che precisa come “le risposte” alle domande verranno pubblicate sul blog del Movimento Rifiuti Zero in Capitanata ( “3 Santi all’inferno”) confidando in una replica ufficiale del sindaco di Manfredonia, “al quale” le associazioni porgono il “sincero augurio di poter governare la sua città con lo spirito del ‘buon padre di famiglia’, in quanto la legge gli attribuisce il compito di primo responsabile della salute pubblica”.


LE DOMANDE

1. Sono mai stati effettuati studi epidemiologici quartiere per quartiere e in base al sesso a Manfredonia?
2. All’epoca della firma del II^ protocollo aggiuntivo in cui c’è l’inceneritore ETA ha ottenuto (…) milioni di euro, Lei che ruolo svolgeva per il Contratto d’Area?
3. Perché, nonostante un progetto innovativo nel cassetto ormai da più di un anno finanziato, non parte la raccolta differenziata porta a porta a Manfredonia?
4. E’ consapevole che dal 2012 il Parlmanento Europeo si è posto come obiettivo l’eliminazione di discariche ed inceneritori?
5. Conosce con certezza la provenienza di tutti i rifiuti che verranno bruciati nel forno del Gruppo Marcegaglia?
6. Ha mai letto la relazione del dott. Stefano Montanari sulle nanoparticelle che verranno emesse dal termodistruttore?
7. Si fida dei dati ufficiali sulle emissioni che l’azienda fornirà all’ARPA?
8. Che tipo di compensazioni (ambientali, finanziarie, ecc.) ha ricevuto o riceverà l’amministrazione e perché il consiglio comunale non ne discute?
9. Sa che il Comune di Manfredonia risulta parte lesa nei fascicoli d’inchiesta aperti dalla Procura?
10. Farebbe mai vivere delle persone alle quali vuole bene vicino ad un inceneritore?

(Con la pubblicazione delle domande si confida in un sereno dialogo tra le parti, proteso al benessere della comunità e ad una maggiore delucidazione sull’installazione di un impianto interessante il territorio; ndr)


FOCUS INCENERITORE IN C.DA FEUDO DELLA PAGLIA, AGRO DI MANFREDONIA

Inceneritore, Loguercio su ricorso: Giannatempo prepari osservazioni

LO SPECIALE IN DUE PARTI SUL COSTRUENDO IMPIANTO, A CURA RETE ASSOCIATIVA

Redazione Stato, ddf@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • nico

    chi ha dato le autorizzazioni ambientali adesso è diventato paladino dell’ambiente grazie a Roma


  • VERACE

    Il problema piu’ grande e’ che abbiamo amministratori che non sanno amministrare,sia in maggioranza che in minoranza.
    Sono lo specchio del degrado della nostra citta’.


  • veleno

    All’ultima domanda una volta il signor Riccardi rispose che lui non era il diretto responsabile, e che la gente avrebbe dormito in proposito!!Certo,e lui cosa ci stà a fare lì??Per fare gli interessi dei cittadini che non sanno nulla riponendo tutta la fiducia sul suo operato, o ……….. ….. pienamente delle persone a cui lui dice di voler bene!???


  • cittadinoelettore

    Ci stiamo comportando come montanari all’epoca dell’Enichem… lontano da noi ma vicino ai manfredoniani…. con le conseguenze che sappiamo tutti.
    Forse le leggi oggi sono diverse… ma il contenuto/risultato è lo stesso a quello fattoci; la fabbrica costruita nel proprio territorio ma i cui effetti malefici però vanno in casa di altri….


  • pennaselvaggia

    Alla C.A. della Redazione Stato Quotidiano
    in relazione alla prima delle 10/domande informo che
    Esiste una corposa indagine epidemiologica svolta sul territorio di MF effettuata dall’80/82 dal Ministero della Sanita’ fatta propria dagli Organi locali, Provincia e Regione, per definire impatto ambientale Enichem+Inceneritore di cui posseggo copia.
    Inoltre in futuro prometto di risparmiarvi i commenti di educata e inoffensiva satira verso”il Potere” visto che mai una volta sono stati rubricati in”FOCUS” Vi leggero` comunque


  • Redazione

    Gentile lettore,
    data la Sua cortesia e professionalità, La invitiamo se vuoLe in Redazione per approfondire la tematica (indagine epidemiologica).
    Continui ad inviare i Suoi commenti o magari invii nuovamente quelli già elaborati.
    Ricontrolliamo. Se parla di “inoffensiva ed educata” satira ci auguriamo di non aver censurato nulla.
    Grazie, buona giornata; Red.Stato
    http://www.statoquotidiano.it
    segreteria@statoquotidiano.it


  • w la salute

    Fu fatto uno studio, si ,ero presente alla presentazione alla ragioneria, sindaco Prencipe regnante. Fu specificato che andavano approfonditi gli studi…silenzio, silenzio silenzio
    fate qualche domanda a qualche ex assessore alla salute del comune di manfredonia e ne scoprirete di cose…


  • eros

    Intanto pensiamo al megaconcerto per le Isole Tremiti


  • disoccupato perenne

    matteo nn è vero è verissimo!! è il nipote …………..stamc noj stamc


  • matteo

    ma e’ poi risultata vera quella (secondo me bufala) notizia che c’è un consigliere di maggioranza che sta facendo il corso per entrare a lavorare presso l’incerenitore?


  • Grazie Stato quotidiano

    Dio mio!
    Quante cose che ignoravo ho letto sulla questione incerenitore.


  • pennaselvaggia

    X W la salute. E p.c. Red.statoquotidiano.
    Ergo,non sono il solo!! Preciso che l’indagine in riferimento acquisita nell’89,verifica che lo studio su 100/decessi a MF vi sono il 28% a causa di neoplasie a fronte del 14% della media naz/le, Sindaco allora in carica, Quitadamo che in confernza stampa,c/o aula com/le,presente Corrado Clini, x il Min.Ab. et Aut.ta’ ove tale acquisizione determinino'(sono convinto) la delocolizzazione dell’INCENERITORE dalle mure dell’ENICHEM, costata 3anni di lotta,offese e scontri sociali sulla citta’ di MF. Purtroppo questa e’ un’altra storia,vi sono ancora ferite aperte. Patti territoriali docet.
    Red. Grazie dell’invito, osservo che censura vi e’ stata e non sono adirato, fa’ parte del gioco,un cordiale saluto con stima.


  • Redazione

    A Lei, a disposizione; Red.Stato


  • IMPAVIDO

    CHISSà SE PAGHEREMO DI MENO LA SPAZZATURA E L’ARIA CHE RESPIRIAMO HO DOBBIAMO PREGARE CHE IL VENTO SOFFIASSE AL CONTRARIO.


  • matteo

    chi difende questa storia è solo chi ci lavorerà o chi ci ha già guadagnato con “compensazioni ambientali” (chiamiamole così).
    Purtroppo a Manfredonia siamo una banda di vecchi e di gente molle.

    La Rai non si vede più (grazie al digitare terrestre e siamo tra i pochi paesi in Italia a lamentarci col contagocce)
    Ci hanno levato tantissimi treni che collegavano a Foggia riducendo il servizio a pochissime corse.
    Ci aumentano ogni anno addizionale comunale e addizionale regionale quasi avessimo i servizi degni di Milano tra metropolitane,Tram ecc..

    Benvenuto nel paese dei balocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi