Foggia

Foggia, “Sere d’estate”, ACPA e Luci in scena incantano

Di:

Il sindaco Mongelli e Giuseppe d’Urso delegato alla cultura del comune di Fg durante il momento della premiazione agli artisti per la partecipazione all’evento. Al centro la dott.ssa Vasciaveo, artista dell’ACPA insieme al presidente Manzari

Foggia – La programmazione foggiana “Sere d’estate” ha visto nella serata del 14 settembre scorso il suo epilogo. Grande e inaspettata affluenza di pubblico per l’ultima serata che ha allietato la movida foggiana, caratterizzata da un evento nell’evento: Insieme per l’arte ha visto protagonista l’ACPA di Foggia e Luci in scena per il musical di chiusura del cartellone estivo.

“L’associazione Culturale Piccole Arti non si è fatta mancare nulla – ha affermato il presidente Giovanni Manzari – e ha fortemente voluto uno spazio dedicato all’arte da poter condividere insieme ad altri artisti appassionati di musica e danza per realizzare, quella che è diventata una serata da non dimenticare per la nostra città, una sera all’insegna dell’amicizia e della spensieratezza che ha contato la viva partecipazione di circa 30 artisti con l’esposizione di varie opere rappresentati vari generi di arti visive.

Molta affluenza e uno spiccato interesse per l’arte da parte dei foggiani visitatori e presenti in piazza. Siamo riusciti nell’intento di risvegliare l’interesse per l’arte in un momento particolare per l’Italia e per i foggiani. Amare l’arte significa amare la cultura e risvegliare tale interesse significa mantenere viva una popolazione”.

“Riuscire a far vivere la città attraverso la cultura e l’amore per l’arte non dovrebbe mai considerarsi un’impresa da raggiungere, ma un normale modus vivendi per chi ama la propria città e la sua crescita morale e intellettuale – ha dichiarato la dott.ssa Sabrina Vasciaveo, Responsabile della comunicazione dell’ACPA – Un popolo si misura anche soprattutto dalle sue azioni positive e propositive. Mi auguro da cittadina foggiana di vedere sempre tanto entusiasmo in primis da parte delle amministrazioni per la preparazione di progetti ad ampio raggio culturale: la popolazione non nega la cultura se la si riesce a proporre nei modi e nei giusti tempi.

Per questo il lavoro encomiabile della nostra ACPA deve trovare sempre la giusta valorizzazione e concretezza, un segnale positivo in una città del meraviglioso sud Italia, la nostra, spesso bistrattata anche per i soliti luoghi comuni. Il messaggio culturale ci porta avanti e fa intravedere delle sfumature importanti per una rinascita essenziale e completa”.

Ricordiamo, infine, che le artiste dell’ACPA saranno presenti il 21 settembre nel centro cittadino per dare voce alla giornata rosa promossa per combattere la violenza sulle donne.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi