Manfredonia

La Basilica di SM Maggiore punto di incontro tra Oriente ed Occidente

Di:

Basilica Santa Maggiore di Siponto (statoquotidiano)

SULL’IMPORTANZA che la Puglia ha rappresentato, per la sua collocazione geografica, nel passato come ponte tra le culture d’Oriente e d’Occidente, tutti gli storici sono d’accordo.

Siponto è stata uno dei più importanti pilastri di questo ponte e la Basilica di Santa Maria Maggiore ne è la più bella e straordinaria testimonianza. E’ noto che sin dai primi tempi apostolici a Siponto fu attiva una comunità ebraica, forse la più importante e, intorno al X Secolo una comunità Armena attestata in una zona tra Manfredonia e Foggia: Casale Faziosi. Gli Armeni furono, secondo gli storici i primi veri costruttori di chiese Cristiane sia a volta che a cupola di cui furono i precursori.

Tante e bellissime le testimonianza di un Popolo, quello Armeno, sfortunato e perseguitato, che seminò cultura e religiosità cristiana autentiche. Furono, gli armeni, costruttori fortissimi di chiese e architetti e teologi insuperabili. La chiesa di santa Maria Maggiore di Siponto, eretta nella metà dell’XI Sec. ha infatti dei peculiari influssi architettonici armeni, impreziositi e completati dallo straordinario Romanico Pugliese.

Non è escluso che maestranze Bizantine, che eressero la Santa Maria, abbiano preso a modello le note chiese Armene (Ani, Marmashen, Bagaran, Edmjadsin, ecc.).

Cattedrale Ani (st)

Stretti, peraltro, furono i legami dell’Arcivescovo Leone con le gerarchie bizantine nelle quali con tutta probabilità,figuravano dei funzionari armeni. Attinenze architettoniche tra la santa Maria e le chiese armene si possono riscontrare sulle facciate: colonne e arcatelle ma anche dall’impostazione della pianta quadrata e della cupola appoggiata su quattro colonne centrali.

Della originaria cupola della chiesa di Siponto non si sa nulla perché essa crollò in due eventi sismici successivi: nel 1223 e nel 1225. L’attuale copertura ad una unica volta a crociera è stata realizzata in epoca successiva e con evidenze barocche.

Marmashen (antiche foto con le cupole )

Le foto delle cupole delle chiese armene coeve alla Santa Maria, ci danno cupole poggianti su quattro pilastri centrali e mi inducono a pensare (è solo un mio pensiero) che anche la Santa Maria avesse una cupola centrale secondo i motivi architettonici armeni.

E’ questo un altro esempio, se ce ne fosse ancora bisogno, di come la nostra Basilica merita una giusta attenzione perché venga sempre di più tutelata e dovrebbe essere senza alcun dubbio annoverata tra i monumenti dell’UNESCO come “Patrimonio dell’Umanità”.

(A cura di Aldo Caroleo – Archeoclub Siponto)



Vota questo articolo:
17

Commenti

  • Sono d’accordo con Aldo Caroleo dell’ Archeo club Siponto, di inserire la nostra prestigiosa BASILICA tra i monumenti dell’UNESCO come “Patrimonio dell’Umanità”. Ma aggiungo: 1) mancano dei bagni pubblici nuovi idonei per i visitatoti, per uomini, donne e portatori di disabilità; 2) non vi è un punto di ristoro per la somministrazione di alimenti e bevande; 3) non vi sono delle bancarelle di souvenir per i turisti; non vi sono aree attrezzate per pic nic e tante altre cose, che proprio in questa fase di recessione dell’Intera Europa, serve a dare occupazione, visto che a Manfredonia il 50% sono inoccupati, grazie ai nostri POLITICI che amministrano da sempre, l’area di: “la sinistra”. Inoltre
    Cristo Gesù, che è morto, anzi, che è risuscitato, sta alla DESTRA di DIO e intercede per noi; come possibile che ha Manfredonia votano sbagliando alla Sinistra Diabolica, contro la volontà del nostro SIGNORE creatore DIVINO.
    Non aggiungo altro… PENTITEVI PECCATORI POLITICI E TUTTIN COLORO CHE LI VOTANO… PENTITEVI STATE ANCORA IN TEMPO A SALVARVI, altrimenti subirete l’ira dell’APOCALISSE.
    GIUSEPPE MARASCO – PRESIDENTE NAZIONALE CIVILIS – CONFEDERAZIONE EUROPEA ONLUS
    SEDE NAZIONALE DI MANFREDONIA (FG) IT.


  • Gionnyjolly

    Pagheremo,nel tempo losc empio pertpetrato,negli anni ’60,alla vecchia Cattedrale di Siponto.Si sono disfatti (o venduto?)di tutto!Sono scomparsi i due altari laterali e quello centrale.Sono scomparse(?)4 tele,due grandi e 2 piccole,dipinte dal pittore ufficiale di Papa Orsini.Sono scomparse le tavolette votive e quella dei marinai della “Peppinella”.Il pulpito in legno con gli stemmi vescovili.Insomma ,hanno smantellato una chiesa,meta di pellegrinaggio e di devozione popolare!Non hanno fatto in tempo a liberarsi dell’Icona della Madonna di Siponto e della Sipontina,ed i responsabili,sono stati fregati sul tempo,altrimenti anche queste due immagini,sacre ed oggetto di devozione,avrebbero preso il largo,chissà per quali case di pezzenti arricchiti.Dimenticavo la scomparsa dell’altare della Sipontina.L’arredo dei 4 altari!Tutto scomparso.Non si sono persi niente!Scempio,era la parola d’ordine!


  • Valerio

    Continuo a chiedermi di cosa si occupa l’associazione Civilis. Dal linguaggio sgrammaticato del suo presidente, unito alla maleducata abitudine di scrivere in maiuscolo si passa oggi al definire “diabolica” la sinistra scendendo finalmente in campo politico. Una onlus di partito? Forse ai tratta di questo?


  • francescogue

    X il Sig.Marasco:Perchè non incominci tu a pentirti per tutto quello che,personalmente, fai e per tutto quello che avviene nei Circoli Civilis?Sogno o è realtà,per quello che leggo e rileggo dei frequentatori dei tuoi Circoli?E poi,—- a due”minuzze”come sai fare tu,credimi,non è da poco!Fatti un bell’esame di coscienza,come accade,dicono,quando uno sta per morire;guarda a ritroso la tua carriera politica,che sicuramente non è stata limpida come ce la vuoi dare a bere(ai fessi!);come i tanti —che riesci ad avere e per cosa poi?Non si sa!Che i nostri amministratori,purtroppo,sono quelli che sono,non ci piove,ma se quelli di destra che tu vorresti al potere,sono come te,preferisco il male al peggio!E con questo ho detto tutto!


  • Nibbio

    al male nn c’è mai fine..la destra al potere???
    meglio l’anarchia a questo punto.

  • …HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    vi sentite sgretolare il terreno sotto i piedi, ma non per colpa mia! hahahahaha… solo ed esclusivamente per colpa VOSTRA.
    Giuseppe MARASCO HAHAHAHAHAHAHAHAAH

  • ” Noi vogliamo annientare questa cultura di sinistra nata nei peggiori anni della nostra vita per poter dare ai giovani l’occasione di crescere responsabili e forti e non schiacciati dalla deviata retorica del precariato”.
    Sono d’accordo con il Presidente Marasco.

    MICHELE


  • Guido

    Mi chiedo perché la sinistra sta sfuggendo dal suo destino? Mezza se la stanno mangiando i giustizialisti e i guardiani della legalità, al resto sembra ci stiano pensando i rottamatori, mentre la truppa degli antagonisti violenti è sempre ben nutrita: una sinistra fondata sul Non Essere, perché Essere vorrebbe dire accettare Berlusconi. Andate via tutti, ha ragione Beppe Grillo siete circondati….arrendetevi sporchi politici di m—, non vi vergognate.
    GUIDO – Manfredonia


  • Ufo,il mostro di Tunisi

    X Valerio e francescogue questa è una difesa da parte mia nei confronti del Generale Giuseppe Marasco,presidente nazionale Civlis nonché gran priore d’Italia dell’ORDINE SUPREMO MILITARE DEI CAVALIERI DI SAN CAMILLO!
    Il presidente Marasco è una persona preparata nel suo settore e non un cialtrone attaccato alla poltrona.
    Se volete parlare di turismo,cultura,sport e attività di protezione civile e salvaguardia dell’ambiente dovete andare dal:Generale Giuseppe Marasco,presidente nazionale Civlis nonché gran priore d’Italia dell’ORDINE SUPREMO MILITARE DEI CAVALIERI DI SAN CAMILLO!
    Abbiamo una sinistra che ha oppresso e impedto lo sviluppo della nostra città sotto tutti i punti di vista.Qui si va avanti con il clientelarismo e col “aiutati che Dio ti aiuta”.Nessuno dei nostri amministratori può ritenersi superiore culturalmente e professionalmente del Generale Giuseppe Marasco,presidente nazionale Civlis nonché gran priore d’Italia dell’ORDINE SUPREMO MILITARE DEI CAVALIERI DI SAN CAMILLO!
    Avete mai paretecipato ad un suo corso di formazione????A chi lo date il 5×1000???????Lo dovete dare alla Civilis che è un ente che favorisce e promuove il pieno sviluppo della persona umana così come sancito dalla costituzione!
    Continuate a votare lo schieramente adi sinistra e le cose peggioreranno.Io personalmente auspco una nuova discesa in campo del Generale Giuseppe Marasco,presidente nazionale Civlis nonché gran priore d’Italia dell’ORDINE SUPREMO MILITARE DEI CAVALIERI DI SAN CAMILLO in uno schieramento di DESTRA!
    In una città dove il turismo non decolla ci vuole un amministratore pubblico competente e capace di risollevare(come la Concordia)il turismo di questa città–Marasco ha pù di 40 ann di esperienza nel settore del volontariato e dell’ambiente nonché nel trasporto dei feretri…Votate l’autista della morte
    Generale Giuseppe Marasco,presidente nazionale Civlis nonché gran priore d’Italia dell’ORDINE SUPREMO MILITARE DEI CAVALIERI DI SAN CAMILLO!

    In Fede…un anti Riccardi!!!


  • aldo caroleo

    Ma. non si doveva parlare della Basilica?


  • Pasqualino

    A proposito della Basilica. Dai Peppino, è l’ora di aprire un circolo Civilis vicino la Chiesa, così non mancheranno i —!!


  • Valerio

    …presidente Marasco, non sarebbe piú semplice rispondere a semplici domande del tipo:
    – esistono altre sedi in Italia?
    – in Europa?

    …sa com’è, definirai associazione europea é una cosa grossa, soprattutto se si percepiscono finanziamenti pubblici.


  • DATE IL 5X1000 ALLA CIVILIS...!

    Sono un socio Civilis e posso confermare che anche a Castelfranco Emilia c’è un club Civilis.Per le risposte credo sia più idoneo a rispondere il Presidente Marasco che conosce la realtà della sua associazione…una delle più serie in Italia..buonasera!


  • Pasqualino


  • Redazione

    Stop, moderazione, Red.Stato


  • b.neve.6 nani

    pasqualino ma tu ciai qualche problema?


  • Pasqualino

    6 nani. Non hai capito. “—–” era la parola censurata nel commento precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi