FoggiaManfredonia

Marino: “Aeroporto Amendola, occasione di sviluppo per il turismo”

Di:

Dino Marino (fb)

Foggia – NOTA del consigliere regionale Leonardo Marino. “Con i voli charter da Amendola si apre una nuova era per il turismo del Gargano e della Capitanata. Non sarà solo il turismo estivo a beneficiare di questa rivoluzione, ma anche il turismo religioso, i luoghi patrimonio dell’Unesco come Monte Sant’Angelo, le città di Lucera, Troia , Ascoli Satriano, San Severo e il turismo enogastronomico del Tavoliere e del Sub Appennino Dauno, potranno prendere il volo. Qualche mese fa avevo affermato che con la nomina a Ministro della Difesa dell’on. Mario Mauro, si sarebbe potuto utilizzare l’aeroporto militare di Amendola: così è stato, e per questo ringrazio pubblicamente il ministro. Tocca ora alle istituzioni accompagnare gli operatori turistici nel salto di qualità, attraverso l’offerta di pacchetti ad hoc, e la Regione, attraverso l’assessorato al turismo, deve assumere un ruolo fondamentale”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • vito

    Complimenti alle associazioni e alle forze politiche, che hanno sostenuto e sostengono questo progetto. L’unica risorsa per il Gargano e il Tavogliere è il Turismo, quindi non facciamoci sfuggire questa OCCASIONE. Spero che il progetto vada a buon fine.
    Faccio una riflessione…… Quando è stato chiuso l’aeroporto “civile” di Amendola, non ho visto una manifestazione da parte dei cittadini di Foggia e Provincia. Se questo fosse successo altrove ad esempio al Nord Italia …….


  • Legnasanta

    Non ci posso credere, finalmente un pò di luce illumina i nostri politici. Vuoi vedere che prima di andare in pensione vedrò migliorare la nostra provincia?!?


  • Muammar

    Da quando sarà aperto ai voli civili?


  • Sibelius

    Ma guarda un po’ adesso tutti ne parlano bene di questo progetto ma quando fu ipotizzato qualche mese fa quasi tutti i politici locali e non si erano scagliati contro la proposta dell’aeroporto di amendola come aeroporto civile, ritenendola una follia. W la coerenza!


  • anonimomanf

    Ed i nostri rappresentanti dove sono…, cosa dicono…. ma hanno la lingua e la testa per intervenire su questo argomento. Ritengo tale argomento molto importante per Manfredonia…. e per i flussi turistici che potrebbe generare per le città ed l territori circostanti.


  • meridiani

    Si d’accordo su tutto ma mancano ancora i commenti di Sindaci, presidente della Provincia e presidenti delle associazioni di categoria. A costoro sembra non fregare niente!


  • Nibbio

    e bari cosa dice di questa lieta novella???
    x Sibelius___la coerenza??? cos’è?
    evidente qualche soldino è andato nella tasca giusta e vòila tutto è bene quel che finisce bene 🙂


  • comunista

    preferivo la favola di biancaneve e dei sette nani


  • Teo970

    E Foggia cosa dice? Ascoli Satriano è più vicino a Foggia che non ad Amendola. Cosa ci fanno due aeroporti distanti l’uno dall’altro di circa 20 km in un territorio il cui bacino di utenza non è quello di una metropoli?
    PS: sono manfredoniano e non foggiano!


  • dauno

    Siamo alle solite prese per i fondelli. Quando tutto sembra girare verso l’ unica direzione possibile, l’ allungamento della pista del Gino Lisa di Foggia, qualcuno immischia le carte, distoglie l’ attenzione e crea confusine nella popolazione. Nell’ articolo non si parla dei costi di Amendola, anche nel caso fosse veramente possibile aprirlo ai voli civili senza se e senza ma: nuova aerostazione passeggeri, check-in, parcheggi, ecc.. Chi sborserebbe i soldi? quando partirebbero i lavori? L’ unica soluzione possibile, con i soldi pronti della Regione, e fattibile velocemente è allungare la pista del Gino Lisa. Ormai ci siamo quasi e dovremmo remare tutti verso questa soluzione. La posizione strategica del Gino Lisa lo renderebbe l’ Aeroporto di tutta la Daunia, non solo del Gargano e del Tavoliere, ma anche dei Monti Dauni, e delle province limitrofe di BAT, Potenza, Campobasso, Benevento e Avellino. Per quanto concerne il bacino di utenza, a livello nazionale potremmo non essere secondi a nessuno, basta pensare alla popolazione dei territori delle suddette aree e al potenziale turistico della Provincia di Foggia, n. 1 in Puglia. Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi