FoggiaManfredonia
Fonte articolo Repubblica di Bari

Repubblica “I consiglieri regionali pugliesi si tagliano le tasse sui vitalizi”

E' l'effetto della delibera numero 61 approvata lo scorso 13 settembre dall'ufficio di presidenza del consiglio regionale pugliese

Di:

La buona notizia è che i politici pugliesi sono finalmente riusciti ad abbassare le tasse. La cattiva notizia (per i cittadini) è che a calare sarà soltanto l’imposizione fiscale sui vitalizi dei consiglieri regionali. Dal mese prossimo i 206 beneficiari del privilegio simbolo della Casta riceveranno un assegno mensile ancora più pesante. E’ l’effetto della delibera numero 61 approvata lo scorso 13 settembre dall’ufficio di presidenza del consiglio regionale pugliese.

FONTE, ARTICOLO COMPLETO bari.repubblica.it

VITALIZI, M5S: “OLTRE AL DANNO LA BEFFA. CALENDARIZZARE SUBITO LA NOSTRA PROPOSTA DI ABOLIZIONE DI QUESTO PRIVILEGIO”. All’unanimità l’ufficio di presidenza, guidato dal Presidente del Consiglio Mario Loizzo (Pd) ha votato una riduzione della tassazione sui vitalizi. Si esprimono in merito i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle: “All’enorme danno per i cittadini pugliesi, costretti a pagare ogni anno 15 milioni di euro di vitalizi, si è aggiunta la beffa a firma dei cinque membri dell’ufficio di presidenza. Oggi è quantomai comprensibile come mai, all’inizio della legislatura, non si sia voluto dare un ruolo di garanzia all’interno di quell’ufficio ad alcun consigliere del Movimento 5 Stelle, nonostante fosse la prima forza di opposizione: semplicemente non avremmo mai permesso una “porcata” del genere. Ed oggi più che mai, chiediamo con forza al presidente Emiliano, che in campagna elettorale parlava di tagli di stipendi e riduzioni dei privilegi finora ancora non pervenuti, di appoggiare la richiesta di calendarizzazione immediata della nostra proposta di legge per l’abolizione dei vitalizi. Le chiacchiere non bastano più. Con quella proposta eliminando un privilegio a 208 ex consiglieri regionali potremmo dare un reddito di cittadinanza a ben 4668 famiglie pugliesi in difficoltá.

Chissà come mai per calendarizzare una proposta del genere è necessario attendere tempi biblici mentre per rendere immediata una riduzione della tassazione sulle pensioni d’oro bastano i voti di cinque persone rinchiuse in ufficio di presidenza. Questa volta si è davvero toccato il fondo.”

14333220_10209117406325096_1651796506608761834_n

14333220_10209117406525101_8670110483279922246_n



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • Miki

    Le prossime elezioni mi raccomando fate di nuovo LA FILA per votarli.


  • antonio


  • LA CANCRENA MALIGNA DELL'ITALIA SONO I POLITICI

    SCONCERTANTE! MENTRE LA GENTE MUORE DI FAME QUESTI INGORDI PRETENDONO ANCHE GLI ARRETRATI! UN ALTRA COSA PERCHE’ I VITALIZI DEBBONO ESSERE REVERSIBILI AGLI EREDI? PENSIONI A 60 ANNI CON DUE ANNI DI CONTRIBUTI ALLA REGIONE! LIQUIDAZIONI CHE OPERAI E DIPENDDENTI SE LI SOGNANO E ANCORA PRIVILEGI ANCHE DA EX!
    VERGOGNATEVI FACCE DI -!


  • Alfredonia

    Questi sono quelli che devono diminuire la disoccupazione al SUD?….
    Si dovrebbero soltanto vergognarsi, ma per fare cio’, ci vuole un po’ di dignita’ e onest…., caratteristiche assenti e astratte in questi bambocc….
    Se si deve aumentare 10 euro sulla busta paga mensile di un lavoratore, semmai con tre o quattro figli a carico, non si sono soldi o modo per farlo, mentre loro senza fare un caxx…, se non quello di riscaldare con il kul… una poltrone, devono frec.. dalle 8 ai 10 MILA euro al mese, come se non bastasse, aumentarli con una manovra di riduzione fiscale, per continuare a prendere in giro i cittadini.
    Annulliamo queste maled… REGIONI, enti inutili al vero sviluppo territoriale del SUD, sono loro che assorbono e spendono inutilmente finanziamenti e soldi di cittadini onesti, dissanguati da 40 anni.


  • La figlia del fotografo

    E bravo il nostro consigliere Gatta!!!! –


  • leleorazi

    C’è solo da V E R G O G N A R S I !!!!!! VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA


  • Dany

    Ormai senza paroleee, sono già dei priviligiati ed ora senpre più degli ingordi!
    Quello di Manfredonia poi al posto di pensare ai nostri proplemi veramente, meglio votare degli sconosciuti giovani dei 5stelle, almeno loro se li decurtano gli stipendi…
    Questi vogliono la Rivoluzione Civile, sanno che molti del popolo sta ancora bene con gli aiuti dei parenti ed assistenza inps, ma fino a quando, poi questi stranieri che arrivano, non la faranno di certo loro, perché gli danno degli aiuti che dovrebbero servire agli italiani!


  • svolta

    I politici si è solito dire che hanno la faccia come i cuzzet…
    Quindi che volete che su dica… Che Dio li abbia in gloria quanto prima a cui spero saranno ragione del proprio essere stati sulla terra. Questo è il nostro modesto auspicio materiale, quello morale e solo loro. Amen. Ora non voterò proprio più.
    Votare siffatta casta è come dire chevuo i autorizzo a tagliarmi i connotati maschili…..
    Renzi, ma sei raffreddato non senti addosso una puzza di quanti ti circondano…. VIVIN C, forse qualcosa farà.


  • Giorgio

    Caro MISERABILE SVOLTA, HO SERI DUBBI CHE TU ABBIA I COSIDETTI CONNOTATI ….MASCHILI.


  • Dino

    Tanto li voterete lo stesso. Questi fanno i caxxi loro e noi paghiamo.


  • I politici italiani più privilegiati e pagati al mondo.

    Hanno perso la faccia! Assurdo, percepiscono stipendi enormi e pretendono anche la franchigia sul pagamento delle tasse, pretendono l0abbattimento dell’imponibile. Queste porcherie non le attuavano neanche i politici di Stalin e i sanguinari complici di Hitler e neanche i gerarchi del biennio fascista. Mentre salari, stipendi, pensioni, mentre il paese precipita, mentre un lavoratore che si sfascia la schiena e gronda sudore deve accontentarsi di un migliaio di euro e quasi 70 anni x andare in pensione. Questi signori fanno beffe di noi!
    Neanche i senatori degli USA o i Lord del regno Unito hanno cotanti sfacciati privilegi! Neanche i membri dello shogun piuttosto che i Generali di Franco o di Pinochet godevano di queste prebende monetarie succhiato al disperato popolo italiano. Bisogna applicare la normativa della Repubblica di Malta!

    Il vitalizio del parlamentare è una rendita concessa al termine del mandato parlamentare e che si protrae “vita natural durante”, al conseguimento di alcuni requisiti di anzianità di permanenza nelle funzioni
    elettive.
    *******************************************
    vitalizio
    Vocabolario on line Treccani

    vitalizio /vita’litsjo/ [dal lat. mediev. vitalicius, vitalicium, der. del lat. vitalis “vitale”]. – ■ agg. [che dura per tutta la vita: carica v.] ≈ a vita, (burocr.) vita natural durante. ■ s. m. [forma di reddito che si ottiene senza costo, a vita: ha diritto a un v.] ≈ assegno vitalizio, rendita vitalizi
    ********************************************
    Bisogna modificare tutte le enciclopedie, perchè non è un vitalizia cioè che viene liquidato vita natural durante, ma è immortale, di conseguenza è un IMMORTALIZIO e NON VITALAZIO, perchè quando i pancioni della politica crepano, l’assegno spetta agli eredi.


  • Pancho Villa

    VERGOGNA!!
    VERGOGNA!!
    NUNQUAM SATIS!!


  • Miki

    Emiliano e la sua truppa nei TG parlano di creare occupazione giovanile in Puglia e tante altre stronzate SACRIFICI per i pugliesi tagli a ospedali, tribunali ecc. POI SI TAGLIANO LE TASSE SOLO SUI LORO VITALIZI VOTATELi GENTE IGNORANTEI FATE LA FILA PER VOTARLI ANCHE SOTTO LA PIOGGIA O CON LA N EVE MA IGNORANTI VOTATELI


  • svolta

    Giorgio, oh Giorgio tu politico mantenuto, ti sei qualificato e fatto la foto (MODERAZIONE, BASTA,NDR)
    —————-I miei attributi se vuoi li posso far conoscere in forma anonima —————


  • svolta

    REDAZIONE PROVVEDA A CHI INCITA A SCRIVERE IN TAL MODO.
    SAPPIA CHE IO RISPONDO E RISPONDERO’ SEMPRE ALLE PROVOCAZIONI, CHE SONO RIVOLTE AL SOTTOSCRITTO E CHE TRA L’ALTRO GLI INTERVENTI NON DICONO NULLA DELL’ARGOMENTO CHE SI TRATTA E CHE DA PARTE MIA, COME DI TANTI ALTRI, VIENE CRITICATO E/O MESSO IN DISCUSSIONE.
    IO HO SEMPRE REPLICATO A CHI INIZIA AD OFFENDERE E QUINDI RISCONTRO.
    PERTANTO SE NON SI PUBBLICANO LE PROVOCAZIONI, NON SEGUIRANNO DA PARTE MIA LE REPLICHE E/O RISCONTRI ALLE STESSE.
    BUONA SERATA.


  • svolta

    Che belll cosa…… NU VITALIZIO
    Il vitalizio dei politici non finisce mai: va in eredità a coniugi, figli e fratelli
    (Tratto da: http://www.ilgiornale.it/news/politica/vitalizio-dei-politici-non-finisce-mai-va-eredit-coniugi-fig-1225224.html)
    Le Camere spendono 43 milioni l’anno, solo a Montecitorio 652 assegni. Consigli regionali, record in Sicilia e Campania
    Paolo Bracalini – Mar, 16/02/2016 – 10:06
    «Se ci saranno interventi sulle pensioni di reversibilità, saranno solo per evitare sprechi e duplicazioni, non per fare cassa in una guerra tra poveri» assicura Palazzo Chigi.
    Si potrebbe magari iniziare proprio dalle pensioni di reversibilità di cui godono gli eletti in politica, parlamentari e consiglieri regionali. Mogli, mariti, figli, fratelli che per anni o decenni campano con il vitalizio dell’ex onorevole trapassato. Un assegno, nella maggioranza dei casi, ottenuto con una contribuzione minima, una sola legislatura, o un solo mese, addirittura un solo giorno in Parlamento (il mitologico deputato Luca Boneschi, dei Radicali, ventiquattrore alla Camera nel febbraio dell’82, pensione a vita). Con 945 parlamentari (più i senatori a vita, adesso sono cinque) per ogni legislatura e relativo parentado, gli assegni da pagare sono parecchi, e per parecchio tempo. Nel bilancio 2015 compare una voce, «Assegni vitalizi di reversibilità», e un numero: 25,3 milioni di euro, la cifra complessiva sborsata da Montecitorio per le pensioni de parenti di ex deputati defunti, solo nel 2015. Per il Senato, che ha un numero minore di componenti, la spesa per le pensioni di reversibilità è più bassa ma sempre milionaria: 18 milioni di euro (in un anno). Significa che gli assegni di reversibilità dei due rami del Parlamento costano ogni anno oltre 40 milioni di euro. Abbiamo chiesto alla Camera quanti siano gli onorevoli parenti che godono del trattamento previdenziale di reversibilità, è la risposta è 652. Le regole sono stabilite dall’ufficio di presidenza della Camera («Regolamento per il trattamento previdenziale dei deputati»), e prevedono che il vitalizio del parlamentare vada al coniuge superstite (nella misura del 60%, più 20% per ogni figlio), oppure in mancanza di vedovi ai figli superstiti, oppure in mancanza di prole a fratelli e sorelle «che risultino fiscalmente a carico del deputato deceduto». I consigli regionali non si sono certo lasciati sfuggire la cuccagna. Solo la Regione Sicilia paga ogni anno 117 assegni di reversibilità che pesano sul bilancio regionale 6 milioni di euro. Il caso più spettacolare è quello di Anna Maria Cacciola, figlia di Natale Cacciola, messinese che si candidò all’assemblea sicula con il partito Monarchico. Nel 1947. Dopo solo tre anni l’onorevole (titolo che spetta ai consiglieri regionali in Sicilia) finì il suo mandato, e in base a quei tre anni passati lì maturò il vitalizio di attuali 2mila euro al mese. Passato a miglior vita, l’assegno è stato trasferito per «reversibilità» alla suddetta figlia Anna Maria, che lo incassa da ben 41 anni, senza aver mai neppure messo piede all’assemblea regionale. Così pure gli eredi del marsalese Ignazio Adamo, eletto nel 1955, defunto nel 1973. Da quell’anno, cioè da 43 anni, l’assegno di 3.900 euro è stato versato prima alla vedova, e ora – dopo la scomparsa della signora Adamo – alla figlia. Anche in Abruzzo i congiunti di 34 ex consiglieri regionali ricevono ogni mese un assegno di reversibilità pari al 50% dell’importo che spettava ai loro cari, mentre la Campania spende un milione e 700 mila euro per mantenere in tutto 184 coniugi, figli e parenti di ex consiglieri defunti. Vitalizi infiniti, anche dopo la morte.


  • Arciere

    Ma che sono cose importanti queste?
    C’è il calcio in TV!ci sono le sale bet ad ogni angolo! È tutto a posto no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati