BAT
"Il vino pugliese è ormai conosciuto nel mondo"

Antonio Riontino è il “Miglior Sommelier di Puglia”

"Siamo ambasciatori del vino studiamo e conosciamo il territorio"

Di:

Foggia. “Siamo grati agli ambasciatori del vino, i sommelier. In ogni posto del mondo dove portiamo il nostro prodotto non facciamo mancare mai un momento culturale e di comunicazione con questi ragazzi che insieme a noi stanno facendo della Puglia una regione di altissimo profilo dal punto di vista agricolo e agroalimentare”.

Così l’assessore all’Agricoltura e Risorse Alimentari, Leonardo di Gioia, che, in mattinata, all’interno dello spazio Enoteca del Padiglione 18, ha consegnato il premio “Miglior Sommelier di Puglia” (di AIS PUGLIA) ad Antonio Riontino di Margherita di Savoia (BAT). Il vino pugliese è ormai conosciuto nel mondo: dopo aver raggiunto alti livelli di qualità, ora si punta a una più intensa comunicazione del prodotto. I sommelier svolgono una funzione importante dal punto di vista culturale.

“La Regione, di anno in anno, migliora il livello di comunicazione delle attività che svolge – continua l’assessore di Gioia – Il Padiglione agricoltura serve per raccontare quello che facciamo durante l’anno e per mettere in luce le nostre eccellenze. La Fiera del Levante, quindi, diventa una vetrina, ma anche un luogo culturale dove il nostro lavoro e i nostri prodotti vengono raccontati. Tutto diventa patrimonio dei fruitori, che imparano a distinguere la qualità. Il vino pugliese è ormai avviato su un trend di crescita. Siamo passati quantità alla qualità: è questa l’evoluzione voluta dalla Regione Puglia: per questo c’è la necessità di tracciare i nostri prodotti di valorizzare le nostre etichette. Il nostro vino si presenta al nord con sue specifiche peculiarità, come vino pugliese al 100%, con i suoi colori, sfumature e profumi: è una strategia vincente, che ci sta premiando. Come è vincente puntare su sommelier preparati, che possano raccontare il nostro vino. Il sistema d’impresa è un sistema che cresce, ma chi racconta queste eccellenze, vivendo e trasferendo l’esperienza del vino in un importante momento culturale e sensoriale, svolge un lavoro per noi prezioso”.

Siamo ambasciatori del vino studiamo e conosciamo il territorio: guidiamo il fruitore in un viaggio culturale e sensoriale – ha commentato l’esperto, Antonio Riontino – Dobbiamo spiegare tutta la filiera, dal terreno fino al calice. I vini pugliesi stanno crescendo tantissimo, soprattutto negli ultimi anni. La Puglia è ai massimi livelli sul piano internazionale. Il passo avanti si è fatto quando si è deciso di puntare sulla qualità, come ha spiegato l’assessore di Gioia. Dobbiamo cercare di comunicare il più possibile la qualità del vino pugliese”.

Antonio Riontino è il “Miglior Sommelier di Puglia” ultima modifica: 2017-09-16T17:16:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi