Cronaca

Farina: al via L’Officina per l’Italia per un nuovo centrodestra

Di:

L'ex assessore provinciale Mimmo Farina (st)

Foggia – “IL centrodestra ha bisogno di riorganizzarsi, di ripensarsi definendo una chiara piattaforma politica, programmatica e culturale. È una necessità che ‘Fratelli d’Italia’ ha segnalato da tempo e che anche in provincia di Foggia si avverte con forza, soprattutto alla vigilia dei prossimi appuntamenti elettorali”. Così Domenico Farina, coordinatore provinciale del movimento ‘Fratelli d’Italia’ annuncia la costituzione del laboratorio politico ‘L’Officina per l’Italia’ anche in provincia di Foggia dopo il suo insediamento a Roma.

“’L’Officina per l’Italia’ vuole essere un luogo di riflessione e di confronto per tutti coloro i quali credono nel centrodestra ma sono convinti che occorra dare nuovo slancio alla sua proposta politica, superando gli errori e i difetti del recente passato – spiega Farina –. Il nostro auspicio è che a questa proposta aderiscano molte delle personalità che hanno condiviso assieme a noi l’esperienza di Alleanza Nazionale, ma anche chi, pur provenendo da percorsi diversi, si è allontanato dal Popolo della Libertà negli ultimi anni”.

‘L’Officina per l’Italia’ coinvolgerà, annuncia il coordinatore provinciale di ‘Fratelli d’Italia’, non solo esponenti del mondo politico “ma anche rappresentanti del sistema della formazione e dell’Università, dell’associazionismo, della cultura, del volontariato, del lavoro – sottolinea Farina –. Possiamo insieme costruire un nuovo centrodestra, aprendolo ai contributi di quanti hanno a cuore il futuro della nostra provincia, le cui comunità saranno chiamate al voto la prossima primavera per il rinnovo di molti ed importanti Consigli comunali e per l’elezione dei sindaci di grandi centri della Capitanata, a partire da quello del comune capoluogo”. “Insedieremo ufficialmente ‘L’Officina per l’Italia’ nelle prossime settimane, cominciando a scrivere il manifesto politico e culturale per il territorio – conclude Farina – e ribadendo con determinazione a tutte le altre forze politiche che si riconoscono nel perimetro del centrodestra l’inderogabilità della celebrazione di elezioni primarie per la selezione delle candidature e della classe dirigente”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi