SportStato news
La gara nipponica del Dottore termina al sesto giro con una caduta. La delusione è grande

Rossi: “Un vero peccato, ero in una bella posizione”

Di:

San Marco in Lamis. Per Valentino Rossi il finale peggiore al GP del Giappone. Il numero 46 Movistar Yamaha perde l’anteriore alla curva 10 durante il sesto giro. Insieme alla caduta successiva del rivale di box Jorge Lorenzo, la scivolata del Dottore è l’evento chiave della stagione che consegna la vittoria a Marc Marquez e di fatto chiude le ultime speranze di vincere il titolo. Una beffa per il Dottore alla luce dell’ottimo GP. Il nove volte campione cresce durante il fine settimana fino a partire dalla pole position. Rossi parte bene dalla prima casella, duella con i due spagnoli nelle battute iniziali di gara per guadagnare la seconda piazza alla spalle del numero 93 Honda. La perdita dell’anteriore alla decima curva lo costringono all’ n.c finale; solo lo stesso risultato di Lorenzo fa in modo che per Valentino sia ancora seconda piazza iridata e partita aperta per essere il migliore del team ufficiale Yamaha.

Valentino Rossi: “Prima di tutto voglio dire che sto bene e fortunatamente non mi sono infortunato. Per il resto è un vero peccato perché ero in una bella posizione. La mia partenza non è stata fantastica e ho perso posizioni. Marquez era un po’ più veloce di me e di Lorenzo. Una volta al secondo posto ho spinto per ricucire e ho perso l’anteriore. Sinceramente non mi sono accorto di scivolare, ma ho logicamente commesso un errore”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati