Manfredonia
"Dal gennaio 2012 l’Autorità Portuale aveva interrotto i pagamenti delle fatture emesse dall’ASE"

Pulizia aree portuali. Mancati pagamenti fatture ASE: Comune vs Autorità Portuale

Per un totale di per un totale di € 606.207,68


Di:

Manfredonia, 16 ottobre 2017. CON recente delibera, la Giunta comunale di Manfredonia ha autorizzato il Sindaco a promuovere apposito giudizio dinanzi all’Autorità Giudiziaria competente per “ottenere il pagamento di tutte le somme dovute dall’Autorità Portuale di Manfredonia per il servizio di pulizia , spazzatura, innaffiamento e disinfezione giornaliera delle aree portuali e degli specchi acquei del Porto Commerciale e del Porto Industriale, Bacino Alti fondali, di Manfredonia e successive, con affidamento del relativo incarico all’avv. Luigi Andrea Ardò, dipendente dell’Amministrazione assegnato all’Avvocatura Comunale, munendolo del relativo mandato”

Come si legge nell’atto della Giunta, ”Con atto di convenzione del 19.02.2007, (..) il Ministero delle Infrastrutture – Provveditorato Interregionale OO.PP. Per la Puglia e la Basilicata, Ufficio Opere Marittime di Bari – affidava al Comune di Manfredonia l’esercizio del servizio di pulizia, spazzatura, innaffiamento e disinfezione giornaliera delle aree portuali e degli specchi acquei del Porto Commerciale e del Porto Industriale, Bacino Alti fondali, di Manfredonia, per undici mesi dal 01.02.2007 al 31.12.2007, prevedendo per tale servizio un importo di € 114.017,00 annui”.

”Tale convenzione, di durata annuale, è stata prorogata con successive deliberazioni comunali sino al 2011 e il servizio di che trattasi è stato effettuato dall’Ase, a cui il Comune di Manfredonia aveva affidato il servizio, con le medesime modalità utilizzate per il restante territorio”.

Con “relazione del 03.04.2017 (…)” il “Dirigente ad interim del Settore 8 Ambiente (…) ha investito l’Ufficio Legale della questione per le iniziative legali da intraprendere, atteso che da gennaio 2012 l’Autorità Portuale aveva interrotto i pagamenti delle fatture emesse dall’ASE”.

Con nota del 14.03.2017 “l’Ufficio Legale comunale ha diffidato l’Autorità Portuale al pagamento di quanto dovuto, rappresentando che in mancanza, si sarebbero adottate le determinazioni del caso, diffida stata reiterata in data 21.04.2017”.

Ancora con “(..) nota del 15.09.2017 (….) il Dirigente del Settore Ambiente ha trasmesso la nota dell’ASE relativa all’esecuzione dei lavori di pulizia del porto dal 01.01.2017 al 16.04.2017 per un totale di € 36.122,68 a cui vanno aggiunti gli importi relativi alle annualità 2012 fino al 2016 di € 570.085,00 per un totale di € 606.207,68”.

”Atteso che a nulla sono valsi i tentativi per ottenere il pagamento di quanto dovuto attraverso incontri con l’Autorità Portuali volti ad evitare il contenzioso” (…) è stato autorizzato il Sindaco a “promuovere apposito giudizio per ottenere il pagamento di tutte le somme dovute dall’Autorità Portuale di Manfredonia”.
comporta direttamente spesa.

allegati
n156 del 11102017

Redazione StatoQuotidiano.it

Pulizia aree portuali. Mancati pagamenti fatture ASE: Comune vs Autorità Portuale ultima modifica: 2017-10-16T18:39:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • TEO

    Mi fino a quando c’era falcone non li avete chiesto i soldi???


  • antonella

    La competenza sulla pulizia delle aree portuali, e precisamente sulle banchine dove insiste la flotta peschereccia, deve necessariamente essere rimessa al comune di Manfredonia, che dovrebbe provvedere per tempo a dotare gli appositi spazi, con grandi carrellati per lo smaltimento delle frazioni di rifiuti provenienti dalle unità di pesca.
    L’autorità portuale dovrebbe invece, provvedere alla limitazione degli accessi sulle aree portuali, mediante gli appositi dispositivi .
    Fra un contenzioso e l’altro, nessuno pulisce, gli incivili si divertono e quelle zone restano sporche ed insalubri.
    Ovviamente, prima che qualche incivile affermi che la colpa è dei pescatori, vorrei pregare il presidente dell’autorità di sistema portuale, di dotare le zone con telecamere ottimali.


  • Matteo

    Io lo do’ a te, tu poi lo rigiri e me lo ridai a me l’assegno ballerino. Un bel gioco di parole per dire che 606.000 euro trovati( fittiziamente) per la corte dei conti review. Però il gatto e la volpe hanno recepito 270.000 euro l’anno in stipendi , per 12 anni nella vecchia AP. E certo che hanno fatto un buon lavoro…..qualcuno aveva detto alla sua nomina in pompa magna…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi