Manfredonia
"Chiedo a chi di dovere di intervenire su una situazione insostenibile"

“Viale Michelangelo, il limite di velocità? MAI rispettato”

"Chi lo fa, viene sorpassato, incurante del divieto di sorpasso, di eventuali pedoni sugli attraversamenti pedonali"


Di:

Manfredonia, 16 ottobre 2017. ”GENTILE redazione di StatoQuotidiano, vi chiedo gentilmente di pubblicare questa mia lettera sul vostro giornale.

Sono un cittadino di Manfredonia residente in viale Michelangelo. Chiedo a chi di dovere di intervenire su una situazione insostenibile: il limite di velocità di 30 Km/h non viene MAI riespettato. Chi lo fa, viene sorpassato, incurante del divieto di sorpasso, di eventuali pedoni sugli attraversamenti pedonali (ci si ritrova anche a ricevere un colpo di clacson!); se si effettuano manovre per entrare o uscire da un parcheggio, le auto sfreccianti ad alta velocità provvedono immediatamente a manovre di “evitamento” (sorpasso) anziché rallentare e agevolare la manovra. Vi supplico di intervenire”.

Un cittadino

“Viale Michelangelo, il limite di velocità? MAI rispettato” ultima modifica: 2017-10-16T10:22:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • cittadino

    Gent.mo cittadino, “preoccupato giustamente”, dovresti sapere che persone, personaggi e categorie da questi formati, che non vedono, non sentono e non parlano…. anche se li scuoti….. con articoli, foto, video e quan’altro….


  • abitante del far west

    perché invece non protestare per lo stato in cui è ridotta la strada con una carreggiata che, ormai, è ridotta ad un misero tratturello talmente sconnesso che quando si può lo si evita.


  • vecchio lettore

    A Manfredonia non c’è nulla che si rispetti oltre al codice della strada. Come ha scritto l’attento cittadino ci sono degli autentici muri di gomma ciechi sordi e muti.


  • Infermiere

    Il problema delle radici è evidente, ma non giuatifica che, per evitarle, si debba invadere la corsia opposta! Per favore!!!


  • Pazzoxildonia

    Il comune è praticamente latitante


  • Salvatore

    . Manfredonia
    Il fatto che le auto vanno veloci sono d’accordo con il residente, ma dire di agevolsre la manovra di parcheggio non esiste in nessun codice della strada. Chi esce o entra in un parcheggio deve dare sempre precedenza a tutti


  • Manfredolandia

    Manfredonia: l’unica città d’Italia dove gli automobilisti guidano tutti con il telefonino attaccato all’apparato uditivo o digitano sulla tastiera del phone mentre guidano e anche quando incrociano pattuglie di vigili e di forze dell’ordine. L’unica città dove si portano (impunemente) bestie enormi in giro a defecare e l’unica città che dopo l’azione ipocrita di raccolta delle feci, si lascia la bustina per terra. L’unica città dove non c’è alcun controllo.


  • Miragas: lo stadio dei mercenari

    anarchia assoluta.


  • Infermiere

    Salvatore, deve dare la precedenza, certo. Ma se le auto sfrecciano a velocità quando la manovra è GIÀ INIZIATA, non giustifica ASSOLUTAMENTE che si debba evitare il mezzo invadendo il senso di marcia opposto! Se io devo parcheggiare, ho messo la freccia e ho già iniziato la manovra, tu ti devi fermare e agevolarmi, non sorpassarmi e rendermi la vita difficile!!!!


  • Anonimo

    Peppino Marasco attacca il sindaco perché vuole i soldi,ma se sei un volontario come mai non lo fai gratuitamente e perché sottolinei sempre volontariamente gratuitamente e ancora la macchina di servizio, fatti avere qualcosa dalle guardie che rappresenti.Mi sembra giusto mica i carabinieri li paga il sindaco


  • ezio

    EVVIVA LE BUCHE SULLA STRADA, UNICO DETERRENTE CONTRO LA VELOCITA’ E L’ASSURDITA’ DELL’ANARCHIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi