Manfredonia

Manfredonia, incontri per la Giornata dell’Infanzia

Di:

Giornata infanzia (st)

Manfredonia – DUE giornate di incontri per la Giornata dell’Infanzia. Sono stati indetti dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Manfredonia “per una più accurata presa di coscienza – evidenzia l’Assessore Paolo Cascavilla – di una ricorrenza che non sia fine a sé stessa, celebrativa di un tema fondamentale nel contesto non solo sociale e, pertanto, abbisognevole di riflessioni ponderate con il coinvolgimento delle varie e diverse agenzie operanti nella comunità”.

Gli incontri sono stati programmati per martedì 20 e giovedì 22 alle ore 18,30 e si terranno nel salone di Palazzo Orsini, in Via San Lorenzo, 47. Sono stati invitati a partecipare gli operatori sociali, scolastici, le associazioni, le parrocchie, tutti coloro insomma che si occupano di infanzia, scuola-doposcuola, famiglia.

Numerosi i temi che saranno sottoposti alla riflessione comune. Diritto all’istruzione e alla conoscenza delle competenze di base per orientarsi nel mondo attuale; lotta alla dispersione scolastica, ma anche spazio per tutti di avere la possibilità di raggiungere obiettivi positivi. E quindi recupero scolastico, il sostegno a casa, la collaborazione con la scuola, la realizzazione di una rete di recupero. Il coinvolgimento del fanciullo nelle scelte, nei giudizi, nella partecipazione.

“Ogni comunità – riflette Cascavilla – si trova oggi di fronte a scelte importanti che non possono essere delegate: i rifiuti, la cura degli spazi, la cura degli ambienti, il traffico, i consumi, l’uso del denaro, i diritti dei più deboli. Si tratta di comportamenti civici che non possono essere insegnati, ma praticati”.

Di qui la domanda tra il programmatico e la provocazione: il voto amministrativo a 14 anni? E ancora: responsabilità dei genitori e degli educatori, la difficoltà a essere genitori ed educatori, i nuovi ruoli dei genitori, complessità sociale e rischi della crescita, necessità dell’associazionismo e della partecipazione dei genitori alle scelte educative quali forme di coinvolgimento. Il ruolo delle agenzie presenti sul territorio per coinvolgere i fanciulli in attività ludiche di gruppo: laboratori teatrali, Grest, doposcuola, le attività che possono essere svolte nei periodi di vacanza scolastica.

E poi: gli interventi comunali nei confronti delle famiglie numerose, le opportunità offerte nel territorio; il sostegno alle famiglie che vivono esperienze di cura di soggetti deboli, gruppi di acquisto collettivo. Il coinvolgimento della città: il senso civico e la città, la città che educa, la città che sorprende, che attrae, che allontana, che rifiuta. Un ventaglio variegato di osservazioni, proposte, analisi desunte dalle esperienze dei Servizi Sociali comunali nel diuturno lavoro a contatto con la comunità nella sua complessa e articolata espressione di istanze e bisogni, in continua ricerca di comprensione e assolvimento.

(A cura dell’Ufficio Stampa e Comunicazione – Comune di Manfredonia)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi