Manfredonia

Pensionati Cisl: fermate il salasso IMU, no aumenti prima casa

Di:

L'assessore al bilancio Pasquale Rinaldi (stato-CM12)

Manfredonia – CON l’approvazione unanime del documento conclusivo, redatto dal consiglio direttivo della lega FNP CISL Manfredonia, tenutosi il 13 novembre 2012, “si esprime, grave preoccupazione sulle voci, che da tempo circolano a Manfredonia, su un possibile aumento dell’aliquota IMU sulla prima casa, che è l’assillo e il timore di tanti anziani che giornalmente vengono nella nostra sede in cerca di spiegazioni e delucidazioni, che ricordiamo, ad oggi è fissata al minimo imposto dal governo, il 4 per mille”.

La stessa lega FNP CISL “auspica che nel prossimo consiglio comunale, che si terrà mercoledì 21 Novembre, dove all’ordine del giorno ci saranno le nuove aliquote IMU, il tutto rimanga invariato, perché non si può continuare a colpire sempre la fascia sociale più debole, che è la più rappresentativa a Manfredonia, i pensionati, è che si vedono costretti a fare i salti mortali per mantenere la propria abitazione acquistata dopo tanti sacrifici”.

Per cercare di superare il problema, la FNP CISL di Manfredonia, “consapevole di quanto sia difficile far quadrare i conti di un amministrazione pubblica in questo periodo, rilancia e chiede a questa maggioranza, che amministra la città, anziché alzare l’aliquota, in questo momento così critico, dove le entrate diminuiscono sempre più e le uscite aumentano, uno sforzo in più per tutelare i più deboli, ovvero, una riduzione dell’aliquota alle fasce di reddito più basse, atta a tutelare quelle persone che non riescono ad arrivare a fine mese, per vari motivi”.

“Nell’auspicio che il prossimo consiglio comunale non porti amare sorprese a tutti i cittadini di Manfredonia e in particolare ai pensionati, si augura inoltre il tanto atteso incontro tra le parti sociali, da tenersi proprio per prendere decisioni e magari studiare insieme le soluzioni. Siamo convinti che solo con il confronto e con l’unità di intenti si possono superare i problemi per far crescere la città, senza colpire sempre e solo le fasce più deboli”, dicono i referenti della lega FNP CISL Manfredonia.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • gino

    solita propaganda di facciata della cisl che sguazza nella non conoscenza meglio incultu, risultato umano Bonanni a candicarsi nel futuro governo di centro destra. povera Italietta e poveri anche noi!!


  • malvagio.

    Tutto il rispetto per il povero pensionato: però è opportuno fare delle precisazioni. Chi possiede una casa di tipo popolare ( la maggioranza dei pensionati che abitano al centro e con una rendita molto bassa perchè non ancora rivalutata) l’imposta che hanno pagato è di modesto importo, considerando anche le detrazioni. Orbene, non era più saggio aumentare di poco l’aliquota per l’abitazione principale, e non invece la seconda aliquota (10,6) che provocherà un aumento non solo sulle soconde case, ma anche sugli altri immobili( negozi, capannoni industriali ecc.) con un numero di proprietari molto più basso? Invece se si fosse aumentata la prima aliquota con un numero di proprietari elavato, probabilemate non si sarebbe giunti alla seconda aliquota al massimo!!!!! Meditate gente!!!!!


  • max

    Ci mancava solo l’Imu, facciamola pagare alla banca che di fatto è proprietaria di casa fino ad estinzione di mutuo ed ipoteca.


  • santiago nadar

    Assessore Rinaldi,lo sai che se aumenti l’IMU sulla prima casa non prenderai più preferenze? Neanche Bordo ti potrà salvare alle prossime elezioni.Scommettiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi