Manfredonia
Ancora segnalazioni di escrementi di animali in città

Manfredonia, cittadino: “mio voto al candidato che risolverà problema ‘cacche'”

I passati provvedimenti e controlli del Comune; in vigore l'ordinanza n.58/2011


Di:

Manfredonia – “CARO Statoquotidiano; con questa per una promessa: il candidato sindaco che ridarà un pò di dignità e senso civico con qualsiasi mezzo a questa città avrà il mio voto e sicuramente quello di una percentuale altissima di cittadini stanchi di questi ed altri abusi che purtroppo siamo costretti a subire passivamente!”.

Deiezioni canine: ancora proteste a Manfredonia con nuove segnalazioni e immagini relative ad escrementi di animali “presenti in diverse zone della città”.

Come è intervenuto in passato in Comune per contrastare il fenomeno. Come reso noto dagli uffici comunali, tra l’11 e il 31 marzo scorso, gli operatori della Polizia Locale hanno effettuato controlli in termini di microchippatura e deiezioni canine. Secondo quanto riportato in un comunicato del Comune, con l’arrivo della scorsa estate i controlli sono stati anche intensificati. Le sanzioni, in questi casi, vanno da euro 30,99 a euro 516,46.

“Sino al 2012 – era stato precisato da Palazzo San Domenico – non erano mai stati effettuati controlli e mai state elevate sanzioni a carico dei proprietari di cani”. Durante i controlli dello scorso marzo, erano state “prese in esame numerose zone del centro abitato, alcune di queste su segnalazioni dirette giunte dai cittadini: Viale Miramare ed il Lungomare del Sole, la villa comunale, la villetta in Via Barletta e la zona di verde nei pressi della chiesa San Giuseppe, il parco giochi di Via Santa Restituta, ed ancora Via dei Veneziani, Via dei Gelsi e Via Di Vittorio, Viale Michelangelo, Viale Aldo Moro, Via D’Onofrio, Via Salapia, Via Tribuna e le strade nelle immediate vicinanze di queste elencate”.

“Il report – era stato precisato in una nota del Comune- indica che soltanto 1 cane su 22 è risultato sprovvisto del microchip dal controllo effettuato con l’apposita apparecchiatura in dotazione ai due agenti di Polizia Locale incaricati. Le contestazioni per ‘omessa rimozione delle deiezioni solide’, invece, sono state ben 4.

“Non c’è alcuna mira indiscriminatamente punitiva o repressiva, ma piuttosto – spiegò il sindaco, Angelo Riccardi – l’impegno collettivo di rendere la città più decorosa e rispettosa delle regole. L’obiettivo è di far leva sul senso civico dei cittadini, perché utilizzino la stessa cura ed amore che hanno nei confronti degli animali anche verso la loro città ed i loro concittadini”.

Non sono mancati degli episodi nei quali alcuni cittadini con “cane, paletta e busta al seguito” una volta raccolte le deiezioni nella busta, ed averla chiusa bene” non si erano preoccupati di “abbandonarla nei prati circostanti”.

In vigore l’ordinanza n.58/2011. Relativamente agli atti amministrativi, per combattere il fenomeno, era stata emanata nel 2011 l’ordinanza sindacale n.58. “Resta pur sempre una battaglia di civiltà collettiva e, in quanto tale, non può prescindere dal senso di responsabilità dei singoli individui”, aveva detto in una nota il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi.

FOCUS DEIEZIONI CANINE A MANFREDONIA
Microchippatura e deiezioni cani, i dati dei controlli
Deiezioni canine, iniziativa Ase-Comune
L’ordinanza sindacale n.58/2011

Redazione Stato@riproduzione riservata

Manfredonia, cittadino: “mio voto al candidato che risolverà problema ‘cacche'” ultima modifica: 2014-11-16T14:01:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
31

Commenti


  • maria

    schiacciarla porta fortuna
    ma a chi?????????????


  • Le autorità virtuali

    Come farà un candidato sindaco a risolvere il problema prima di ricoprire tale carica? Nel caso poi la ricoprisse siamo sicuri che rispetterebbe l’impegno?
    Dal fattore deizioni canine si capisce quanto camminino a piedi tra le gente sia il Sindaco che il Comandante dei Vigili. Io giro spesso per la città le deizioni le vedo ovunque e in quantità industriali, mentre il Sindaco è il Comandante dei Vigili mi capita di vederli sono durante la festa patronale quando vanno in pompa magna nella vie di Manfredonia. Mi sono rotto le xxxxxx a scrivere circa le deiezioni canine e ovviamente aspetterò le prossime elezioni per vendicarmi vista la totale incapacità di debellare o ridimensionare le disgustove visioni! In molti casi e nella fattispecie dei stronzi canini,parliamo di autorità virtuali più che reali e operative!!


  • Manfredonia è letteralmete inondata e infestata da feci di cani

    Sarebbe bello poter leggere quante multe sono state elevate in materia…almeno 1.000 al giorno ebbene io dico che neanche una dico 1 + stata fatta!!


  • grillo parlante

    Il tuo voto andrà comunque ad una cacca.


  • Antonello Scarlatella

    Ripeto un messaggio gia’ postato altre volte. A Bari se porti il cane a spasso e non hai al seguito paletta e busta vieni multato anche se il cane non sta’ facendo i bisogni. Io non so se c è una ordinanza del genere a Manfre. in mancanza, si mettono dei Manifesti, il Sindaco fa una ordinanza, se i proprietari dei cani non hanno paletta e buste al seguito, euro 500 di multa. Personalmente esco presto, molto presto la mattina, mai visto il proprietario di un cane con paletta al seguito. Fin quando qualcuno non obblighera’ i vigili a mettere le mani in tasca a questi falsi amici degli animali. 500 euro di multa a chi non porta strumenti di pulizia. Altro che tasi e tari.


  • Neanche in Africa succede questo

    BASTA CON FECI CANINE NELLE STRADE NELLE PIAZZE SUI VIALI!!!!


  • Potremmo anche andare avanti senza i sindaci

    Sono talmente inetti da non saper risolvere anche questo problema, figuriamoci se sono in grado di risolvere problemi con un livello di difficoltà
    di livello assai superiore.


  • RIONE CROCE BRONX

    Abito nel rione Croce, centinaia di persone portano le bestie nei paraggi della scuola, in via Daunia, vicino la chiesa, sul mercatino a far orinare e defecare i loro cani, addirittura lo fanno anche di giorno. Via della Croce poi è la capitale delle feci, si vedono tanti incivili all’opera agire praticamente indisturbati questa è la verità!!


  • agguerrito

    Manfredonia è invasa da una marea di ragazzi bastardi e voi pensate che il problema principale e vitale possa essereil problema delle cacche?
    La paletta signor Scarlatella non va sventolata. Esistono dei sacchetti di plastica per raccoglierla.


  • Peppe

    Poverini …quanta gente frustrata!


  • Padre di famiglia

    Stamattina ho fatto una passeggiata con mia figlia nel passeggino sul lungomare (dalla rotonda a spiaggia castello). E’ vergognoso lo stato di quel tratto di marciapiede, fare lo slalom tra le cacche di cane e sporcizie di ogni genere. Ma per la miseria, sti soldi che pago (euro seicento tra TASI e TARI), dove vanno a finire ?? ahahaha… ho capito: nelle tasche degli LSU che fanno timbrare il cartellino a qualcun altro e invece di svolgere un lavoro utile per la collettività, fanno tutt altro (non per la collettività)… ma questo non importa, l’importante è che abbiano ……………… Ma dico io, ma perchè sti cani non li facciamo c……e sotto casa dei nostri cari ……??


  • leprotto varlotto

    e allora per tutta la sporcizia lasciata vicino ai bidoni ogni giorno, devo votare il presidente della repubblica?
    il solito tentativo di distogliere l’attenzione dai veri problemi.
    ci sono le ordinanze e non vengono rispettate… quindi almeno un candidati non potrebbe affatto parlare…


  • Metti le deiezioni....

    C’è un solo modo per risolvere il problema o per far sì che riceva l’attenzione che merita: raccogli direttamente tu, con paletta e scopetta, le deiezioni canine e poi …. Vedrai come prenderanno coscienza della problematica in poco tempo e si attiveranno presto… In Italia è così, ci vogliono atti forti e di grande impatto per attirare l’attenzione di chi di dovere su determinate questioni!!!


  • Dino

    Il problema si risolve soltanto attuando un’ordinanza del sindaco dove dice. chi è sprovvisto di paletta o bustina è passibile di verbale, inoltre il pubblico ufficiale deve intervenire su segnalazioni dei cittadini, subito o con appostamenti, in mancanza di personale, con telecamere.


  • Tutti i Giovedì incontro pubblico ore 19:00.

    Stiamo arrivando:
    Sarà vietato lasciare defecare i cani sui marciapiedi e, comunque, dinnanzi ad ingressi di immobili (abitazioni, negozi, uffici in genere, etc.), nel raggio di metri 150 da scuole, asili e aree attrezzate per i giochi dei bambini.
    Saranno attrezzate delle aeree pubbliche per gli amici dei uomini,dove rispettando semplici regole di sicurezza e igiene,avranno a disposizione servizi gratuiti per i loro amici.
    Sarà obbligatorio a tutti i proprietari o affidatari di cani:
    1) di circolare con appositi involucri o sacchetti, buste di plastica , per permettere la raccolta delle deiezioni canine;
    2) di asportare le defecazioni dei cani facendo uso della suddetta attrezzatura, depositando gli involucri adeguatamente chiusi negli appositi c cassonetti stradali per la raccolta dei rifiuti oppure nei cestini.
    Chi di dovere è tenuto ad accertare che gli accompagnatori degli animali dimostrino il possesso in loco dell’attrezzatura come sopra indicata.”


  • angelo

    stamattina mi sono seduto nella villa castello dove bambini piccolissimi giocavano nell’erba piena di cacche. Ormai siamo alla frutta in questa città!!!


  • Michele

    E’ giunta l’ora di “civilizzare” i sipontini possessori di cani!


  • agguerrito

    Secondo me è giunta l’ora di civilizzare il popolo sipontino.
    A terra trovi di tutto, dalle bottiglie frantumate ai resti di qualsiasi cosa.
    La maleducazione della gente supera ogni forma di inciviltà e voi vi soffermate solo e soltanto sulle cacche?
    Forse siete così incivili da non accorgervi ti tutto il resto che vi circonda.


  • emigrato

    Paletta o bustina per i proprietari dei cani durante la passeggiata, piccoli bidoni attaccati ai pali della luce o agli angoli degli edifici per l’utilizzo della raccolta dei rifiuti da parte del cittadino. Così il proprietario del cane deve raccogliere tempestivamente gli escrementi e il cittadino deve buttare il suo rifiuto (pacchetto di sigarette, fazzoletto di carta, ecc.) nell’apposito contenitore pubblico. Tutto per il decoro della città. Se non si eseguono questi concetti: multe, multe, multe. Peccato che però a Manfredonia i bidoncini per la piccola raccolta, non ci sono o se ci sono, sono pochissimi.


  • Sorridi sei a Manfredonia: la ciottà dei balocchi

    Manfredonia ha tutte le caratteristiche, tutti i titoli per essere iscritta nel guinness world record per quel che attiene, il numero, la quantità e la qualità e le modalità di posa degli escrementi espulsi dalla razza canina non randagia ma con accompagnatori e accompagnatrici.


  • ilproletario

    Ho sentito dire che fra qualche giorno il ns. Sindaco inaugurerà la nuova palestra della Scuola Media Don Milani, in Via Tratturo del Carmine.
    La palestra, per chi non lo sa, è proprio a metà strada tra le traverse di Via Di Vittorio e, a monte, la Via Michelangelo. Ora, io suggerisco al Sindaco e alle altre Autorità che lo accompagneranno, di percorrere a piedi il marciapiedi che, dalle suddette traverse, conduce alla palestra. Percorreranno un bel viale alberato, con una intensa fioritura di cacche di cane sparse su quel marciapiedi, non su quello di fronte, quello che costeggia la sede della ASE e, quindi, percorse tutta la mattinata da un andirivieni di dipendenti ASE, in transito da e per i bar di viale Di Vittorio. Il mio parere sarebbe che il Sindaco deve percorrere quel marciapiedi, perché tutti i giorni lo percorrono i ragazzi che frequentano la Don Milani!


  • Dino

    Li purtroppo c’è un ragazzo con due dalmata adulti, non riesce nemmeno a tenerli fermi. Fa fare tutti i giorni i bisogni su quel marciapiede. Mi sono permesso con tutta calma di fargli notare che c’è una scuola. I cani mi hanno ringhiato e ABBA iato,perché il ragazzo si è agitato. Poi con due cani grandi e con due mani,come fa a tenere la paletta?


  • Allevatore

    Sono un proprietario di cani,e sinceramente mi sento offeso e umiliato nel leggere questi articoli e commenti.
    Bisogna comunque dire che il problema c’è,e si vede…
    Nn bisogna però generalizzare,con più presenza da parte degli organi preposti si può educare quei cittadini ignoranti.
    Ma la cosa importante e’ che nn bisogna geralizzare,perché la maggior parte dei possessori di cani sono persone educate e coscienziose


  • raffy

    MA CHE DEVONO RISOLVERE,QUESTO E UN PAESE DI INCIVILI,E CHI DOVREBBE VIGILARE,SE NE SBATTE ALTAMENTE.


  • Carlo Stelluti

    Multe, multe, multe, multe…
    ed ancora multe, multe, multe…e multe.

    Solo colpendo gli incivili al loro portafoglio si può arrivare ad avere qualche risultato.

    Controlli, controlli e controlli.
    Ma le multe non devono essere effettuate solo in flagranza di reato (al momento della cacca), ma a tutti quelli che portano il loro cane in giro e (al controllo dei vigili) risultano sprovvisti del kit per raccogliere le cacche.
    E’ logico che se non hanno l’occorrente non raccoglieranno niente.

    Caro sindaco, è inutile che fai tremila ordinanze (pensando di aver fatto il tuo dovere) se poi mancano controlli e sanzioni.
    Il tuo dovere lo avrai fatto quando avrai risolto “almeno alcuni” dei tanti problemi di Manfredonia


  • multe! multe e multe!

    Una altra moda sconcertante è quella di entrare in locali pubblici con tanto di cani da combattimento al seguito e i gestori degli esercizi, (bar – tabaccai) pavidamente stanno zitti!!


  • Il sindaco che vorrei

    Sig. Sindaco, per cortesia agisca da Sindaco reale, esiga il rispetto delle sue ordinanza con i fatti, quali sono i fatti? In primis le mute e il fenomeno dannatamente schifoso che deve calare assolutamente. Grazie


  • AZ

    MA ANDATE A C…E VOI E LE FECI DEI CANI…CHE GLI ANIMALI CHE CAMMINANO SU 2 ZAMPE SONO I PEGGIORI E SONO LA MAGGIORANZA…


  • AZ

    X ANGELO: NON SO SE NE SEI A CONOSCENZA, MA ALL’ENTRATA DELLA VILLA C’E’ UN CARTELLO CHE CON UN BEL DISEGNINO VIETA DI CALPESTARE IL VERDE, C’E’ ANCHE QUELLO DOVE IL CANE PUO’ DEFECARE , CHE POI IL PROPRIETARIO NON LA RACCOGLIE E’ UN ALTRO DISCORSO…MA NON DIRE COSE INUTILI, SE ASSISTI A QUALCOSA CHE E’ ESPRESSAMENTE VIETATO E FAI FINTA CHE SIA UNA COSA NORMALE…..POI SE VOGLIAMO DIRLA TUTTA C’E’ ANCHE IL DISEGNO CHE VIETA DI BUTTARE IMMONDIZIA, EPPURA LA VILLA , SOPRATTUTTO NEL RECINTO DEL MONUMENTO NE E’ PIENA, C’E’ QUELLO CHE VIETA BIVACCHI, EPPURE IL POMERIGGIO C’E’ L’ACCAMPAMENTO DEI NOMADI CHE DORMONO UN PO’ OVUNQUE… FINITELA DI FARE I MORALISTI … A MANFREDONIA L’EDUCAZIONE E’ PER POCHI…PERCHE’ LA RESTANTE PARTE DICE NELLA PROPRIA TESTA: SE LO FANNO LORO LO FACCIO ANCH’IO…QUINDI VOTATE A CHI PUNIRA’ CHIUNQUE SENZA DISCRIMINAZIONE… NO A CHI RISOLVE IL PROBLEMA DELLE FECI CANINE…VOGLIO PROPRIO VEDERE QUANTI DI VOI COMMENTATORI NON POSSESSORI DI CANI, NON RICEVERANNO MULTE PER UNA QUALSIASI COSA CHE NON SI DEBBA FARE…


  • libely

    Manfredonia è la città dell’incivilta’! Ieri ho fatto una passeggiata con i miei bimbi sul lungomare e alla rotonda… ogni 30 cm trovi feci canine da scansare quindi anziché ammirare il mare si è costretti a guardare a terra per non calpestarle. In più plastica e carta straccia ovunque.
    Pochi giorni fa mi è anche capitato di vedere un papà con figlio in macchina , gettare dal finestrino dell’auto in corsa, una vaschetta in plastica per le patatine fritte….ma si può?!?!? Secondo voi cosa avrà imparato quel bambino? …ovvio…che i rifiuti si buttano dal finestrino sennò la macchina si sporca!!!! VERGOGNA……
    SIATE PIÙ CIVILI E DATE IL BUON ESEMPIO AI VOSTRI FIGLI !


  • antonella

    Con tutte le telecamerine presenti in citta` si puo’ intervenire sui padroni incivili, ma al   comune dovrebbero disturbarsi a far multare chi sporca? Poi perderebbero i voti degli incivili, per chi ha scritto questa lettera, torna con i piedi per terra
    In che mondo vivi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi