Attualità
L'indagine è stata condotta su 3.000 uomini e donne tra i 18 e i 65 anni

SIAMS: “13 milioni di italiane sessualmente insoddisfatte”

Le cause? Rapporti inadeguati e troppo sporadici


Di:

Cagliari – SONO “13 milioni”, dunque 2 su 3, le donne italiane insoddisfatte della propria vita sessuale. Le cause? Rapporti inadeguati e troppo sporadici. Per gli uomini: 11 milioni coloro che non si sentirebbero “appagati sotto le lenzuola”. E’ quanto emerge in occasione del XI congresso nazionale della Società Italiana di Andrologia Medica e Medicina della Sessualità (SIAMS), svoltosi a Cagliari.

In base a quanto discusso durante i diversi momenti del convegno, “6 donne su 10 vorrebbero discuterne dal medico assieme al partner: lui però, in caso di disturbi sessuali, spesso fa finta di niente o addossa la colpa alla donna”.

L’indagine è stata condotta su 3.000 uomini e donne tra i 18 e i 65 anni.

Redazione Stato

SIAMS: “13 milioni di italiane sessualmente insoddisfatte” ultima modifica: 2014-11-16T19:04:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Psicosessuoterapeuta di strada

    Quando non c’è la complicità, quando ci si perdono ore sui siti porno…
    quando la curiosità e tanta…ecco l’insoddisfazione, Ma anche se gli uomini raggiungono la felicità più rapidamente anche senza preamboli e quant’altro, anche esso è insodisfatto tanto che il mercato della prostituzione specialmente quello con i trans e un proliferare continuo.. ecomunque molte donne sognano i rapporti saffici e un bel mandingo di colore. Molti e molte vorrebbero poter materializzare le loro velleitù segrete e le bizzarie ma ci sono i tabù secolari e i paletti impostiti dalla regole della società e della religione e anche il falso moralismo…e ops ecco la marea di infelicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi