Manfredonia
Fatti avvenuti stamani in zona Croce

Manfredonia, “Gestione dei cani in luogo pubblico”, ira cittadina

"Gestione dei cani in luogo pubblico o aperto al pubblico e decoro urbano”: focus ordinanza del sindaco di Manfredonia

Di:

Manfredonia. ”Buongiorno Stato Quotidiano, vorrei mettervi a conoscenza di una ordinanza del sindaco di Manfredonia che vieta l’ingresso dei cani nei luoghi pubblici: (N. 16 del 23.05.2016) la quale (secondo l’autrice della lettera,ndr) va in contrasto con DPR n. 320 8 febb 1954 aggiornato 2006; DPCM 6 febb 2003; L n. 201 4 nov 2010; e tutta la marea di sentenze della Corte di Cassazione.

Premesso ciò vi narro l’avvenimento accaduto questa mattina: vengo fermata all’angolo di via della Croce fuori il plesso scolastico da una vigilessa su segnalazione della dirigente (dell’istituto,ndr) perché avevo portato il mio cane nel cortile scolastico il quale è stato tenuto in braccio, perchè all’interno dello stesso si aggirava un cane enorme con la rogna. Dopo aver riferito i fatti la vigilessa (avrebbe preannunciato un verbale,ndr). Io mi sono defilata perché dovevo accompagnare l’altra mia figlia a scuola. La vigilessa mi chiede di darle i documenti “manco se avessi commesso chissà quale reato“, mi allontano e mi intima ancora di seguirla in caserma, dopodiché mi scatta una foto. Questa è la tutela del cittadino, questa è la democrazia, questa è la tutela della privacy, questa è la tutela degli “animali” (…)”. (Sandra, Manfredonia 16.11.2016)

Comando polizia municipale “Richiamati da dirigente istituto scolastico, resta validità ordinanza”. Contattato il Comando della Polizia municipale di Manfredonia, è stato chiarito che “Il dirigente dell’istituto scolastico ha di recente manifestato la necessità di maggiori controlli nella zona, data la presenza dei bambini, in primis durante l’uscita dal plesso scolastico. Da qui il richiamo alla signora autrice della lettera. Resta la validità di quanto disposto con la citata ordinanza sindacale”.

http://www.tuttozampe.com

http://www.tuttozampe.com

L’ORDINANZA</strong>.

“GESTIONE dei cani in luogo pubblico o aperto al pubblico e decoro urbano”: ordinanza del sindaco di Manfredonia.

LE DISPOSIZIONI
. ”Chiunque conduca un cane, proprietario e detentore a qualsiasi titolo, in luoghi pubblici o aperti al pubblico (sono compresi anche gli uffici pubblici e tutte le aree verdi comunali tra cui le aiuole) ha l’obbligo di rispettare i seguenti divieti e prescrizioni comportamentali:

1. Conduzione dei cani:
– è fatto obbligo di condurre i cani al guinzaglio in aree pubbliche o luoghi aperti al pubblico, indistintamente dalla razza. Lo stesso guinzaglio dovrà essere di lunghezza non superiore a mt.
1,50, e i proprietari e/o detentori devono essere muniti di museruola da applicare al cane in caso di rischio di incolumità pubblica o su richiesta delle autorità competenti;

– nei locali aperti al pubblico e negli uffici pubblici i cani, accompagnati dal proprietario o dal detentore, hanno libero accesso nei modi consentiti dal comma 1 del presente articolo, fatta
eccezione per motivazioni igienico-sanitarie, documentate e comunicate per iscritto dal Responsabile della struttura all’Ufficio Tutela Animali della ASL. Tale divieto deve essere reso
noto tramite l’affissione di apposito cartello, esposto all’ingresso in modo ben visibile; – sui mezzi pubblici di trasporto i cani accompagnati dal proprietario o detentore hanno libero
accesso, secondo le modalità previste dai gestori del pubblico servizio;

– i proprietari o detentori devono comunque avere cura a che i cani non sporchino e non creino disturbo o danno alcuno;

– è fatto divieto di affidare i cani a persone che per età o condizione fisica siano incapaci di garantire idonea custodia dell’animale stesso;

– il proprietario o detentore dell’animale è comunque responsabile di ogni azione del cane da lui condotto;
– i proprietari dei cani e le persone anche solo temporaneamente incaricate della loro custodia devono impedire che gli animali vaghino liberamente senza controllo;

2. Raccolta deiezioni:
– i proprietari dei cani e le persone anche solo temporaneamente incaricate della loro custodia e/o conduzione, devono provvedere immediatamente all’asportazione delle deiezioni e alla
pulizia del suolo, qualora i suddetti animali sporchino strade, piazze, corti, portici, marciapiedi e relativi riquadri delle alberature, attraversamenti stradali, accessi alle abitazioni, spazi
prospicienti i negozi, i giardini pubblici e tutte le aree pubbliche in genere o i luoghi aperti al pubblico nel territorio comunale;

– in nessun caso sarà ammesso che il proprietario, il custode o il conduttore lasci il cane vagare liberamente alla ricerca del luogo ove svolgere le proprie funzioni;

3. Detenzione strumenti idonei di pulizia:
– ogni proprietario di cani, nonché chiunque ne abbia anche solo temporaneamente la custodia e/o la conduzione, deve avere sempre con sé un sacchetto e/o apposita paletta o altro idoneo
strumento per un’igienica raccolta o rimozione delle deiezioni quando si trova in aree pubbliche od aperte al pubblico insieme al cane, ed essere quindi in grado di esibirlo, a richiesta degli organi di vigilanza;

– quanto raccolto ed opportunamente racchiuso in idonei involucri o sacchetti dovrà essere
depositato nei contenitori portarifiuti;

4. Divieto di accesso dei cani:
– è vietato condurre o lasciare entrare cani nei luoghi destinati all’esercizio del culto, nei cimiteri, negli ospedali, nei laboratori per la produzione e la lavorazione degli alimenti, nei depositi di generi alimentari, nei teatri, nei cinematografi, nelle piscine, nelle aree destinate e attrezzate ad uso esclusivo di giochi per l’infanzia, negli stadi e negli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Sono esenti dalla disciplina della presente ordinanza i cani guida che accompagnano le persone non vedenti o ipovedenti, i cani delle forze di pubblica sicurezza e della protezione civile, nell’esercizio dell’attività istituzionale;

Salva ed impregiudicata l’eventuale applicazione di sanzioni previste dalle specifiche norme di legge, statali e regionali in materia, che ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs 18 agosto 2000 n.267 – TUEL, la violazione alle norme della presente ordinanza comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00 che potrà essere estinta mediante il pagamento in misura ridotta (art. 16 L. 689/1981) della somma di € 50,00. Il trasgressore ed il responsabile in solido, così come individuato dall’art. 6 della Legge 689/81, sono ammessi al pagamento in misura ridotta degli importi sopra indicati, da effettuarsi entro 60 giorni dalla contestazione immediata, ovvero dalla notifica della violazione.

Entro 30 giorni dalla data della contestazione o notificazione, gli interessati possono far pervenire scritti difensivi al Sindaco, quale Autorità competente a ricevere il rapporto a norma dell’art. 17 della Legge n. 689/81, allegando nel caso documenti e possono chiedere di essere sentiti dalla medesima Autorità.

Disposta la revoca dell’ordinanza sindacale n. 58 del 20 dicembre 2011.

Il Comando di Polizia Municipale, il Servizio Veterinario dell’ASL FG e la Forza Pubblica in generale sono incaricati di far rispettare la presente Ordinanza”.



Vota questo articolo:
61

Commenti


  • Manfredonia è inondata e infestata da deieizioni canine

    Basta! Dall’alba al tramonto in ogni luogo e in ogni strada centinaia di persone vanno in giro con i cani e che sporcano. Tranne rarissimi casi lasciano i loro bei cagatoni ovunque senza pulire. Aspetta non è finita..con la scusa che mancano i bidoni ora è peggio perchè la merda dei loro cani se la dovrebbero mette in tasca o nelle borsette…chi lo fa? Nessuno! Poi c’è gente che entra nelle attività commerciale anche con grossi bestioni!


  • TOLLERANZA ZERO!

    Ma che storia è mai questa non si capisce bene! Se la vigilessa l’ha multata un valido motivo l’avrà avuto no? Avete rotto le scatole con questa moda del cane senza accudirlo nel totale rispetto dell’igiene e del rispetto del prossimo. A prescindere da questo caso che è incomprensibile. Tollerenza zero-


  • Lucia

    VERGOGNATEVI!!!
    Paese di trogloditi,schifosi!!!
    Vi fanno tanto fastidio i cani…dovete vedere a noi quanto ci fanno schifo i vostri (moderazione,ndr)


  • Alex

    La multa non l’ha presa perché non ha commesso nessun reato e nessuna infrazione. Inoltre lei come poche altre persone e non “bestie” le deiezioni le raccoglie in modo accurato, descrivo come lo fa: si prepara due fazzoletti di carta li posiziona sotto il cane, poi raccoglie nei sacchetti comprati appositamente x le feci, inoltre va in giro con una bottiglia di acqua con detersivo x pulire dove urina il cane. Voi parlate di civiltà, di decoro, ma vi sentite come vi proponete? X partito preso. Allora di cosa vogliamo parlare?


  • cittadino in difesa di Manfredonia

    È insopportabile vedere il muso del cane nella cassette della frutta e della verdura . L’ho visto con i miei occhi e magari da quel muso è caduta persino la saliva nella mercanzia . ORRIBILE!!! Ci passavo con l’auto ed ho visto questa scena!! Mi si dica se tutto questo è tollerabile !!!!!!!


  • Dino

    Sta per arrivare la tassa sui cani chissà’ quanti cani saranno abbandonati.


  • Petrus

    Sequestro degli animali a chi non sa gestire gli stessi!


  • Alex

    sentenza del Tar Lazio n. 5836/2016, leggi in merito: “Tar, sì ai cani” secondo la quale, l’igiene, la sanità e l’incolumità pubblica possono essere rispettate applicando i divieti e le sanzioni della legislazione vigente (come l’obbligo del guinzaglio e la raccolta delle deiezioni) senza senza “ulteriore necessità di limitare a priori le libertà di movimento dei detentori degli animali d’affezione”.


  • Re Manfredi

    Il sindaco di Manfredonia tramite il Comando dei vigili urbani disponga con celerità’ quanto da me disposto: attribuzione con manifestazione pubblica di ” un encomio solenne” alla eroina in divisa autrice della prima multa effettuata in materia di violazione delle ordinanze emanate per fermare l’insozzamento delle strade e lincolumita’ della gente e la tutela della pubblica igiene. Il tutto sia trascritto nei documenti di servizio della coraggiosa vigilessa e che essa sia di esempio a tutti gli altri vigili e a tutti i cittadini di Manfredonia. Si esegua quanto sopra.


  • bidello

    Metterei al guinzaglio i proprietari dei cani specialmente di quelli che si beccano i verbali per avere violato le basilari norme di civiltá… capito signora?


  • Antonino

    Certo che anche il suo comportamento non e’ stato corretto e civile, anzi e’ stato mancanza di rispetto nei confronti del vigile, perché lei era dovuta a dare i documenti, assumendosi le sue responsabilità, e successivamente, contestare il verbale se era ingiusto, per non aver commesso un’infrazione, dovuto a delle norme da rispettare.
    Bisogna rispettare, specialmente dove vi sono bambini, anche chi ha una certa paura dei cani.


  • Laura

    Ma ci rendiamo conto in che paese arretrato viviamo??? Resto allibita dall’ignoranza che regna sovrana…
    Il cane col muso nelle casette della frutta…”cara signora” le ricordo che la verdura viene dalla terra,magari ci sono passati anche dei topi sopra!
    Siete penosi…è inutile anche commentare ulteriormente…provate solo ad avvicinarvi o a commentare i miei cani,e poi vedete!
    ESAGERATI..vorrei vedere tutto l’igiene che avete e che ostentate…


  • gino

    un solo consiglio a tutti, andate a lavorare si vede che nn avete nulla da fare, YET A FATIEEEEEEEEEEEEEEEEE


  • Anto

    Basta, basta .basta ,basta,basta, basta .basta ,basta,basta, basta .basta ,basta,basta, basta .basta ,basta,basta, basta .basta ,basta,basta, non se ne può più, cacca da tutte le parti, pipì a go go su angoli, muri, ruote e sportelli d’auto ecc. La cacca va raccolta anche se non viene fatto da nessuno, ma per la pipì come si risolve questo schifosissimo problema.


  • Alex

    A quanto pare ci sono tanti beoti che l’ignoranza se la mangiano x pane, come nel caso della frutta senza sciacquarla e la verdura senza cucinarla.😉


  • Giuseppe Garibaldi

    e quel piscio agli angoletti ….non si puo’ vedere e sentire ..che schifo sti padroni e poi i cittadini parlano di turismo ma va….


  • Il duce

    Che paese di ignoranti! !!!!!
    Il cane qua no qua no e qua no.
    Ma dove vivete ???????
    Se il cane ha tutte le precauzioni
    Guinzaglio
    Museruola
    E bustine x i bisogni.
    Può andare ovunque! !!!!!!!!!
    Allora non potrebbe andare neppure per il corso!???????
    Ma che cavolo scrivete??????????????
    Ma a sto paese di capre e possibile che c’è ancora questa ignoranza sugli animali?????????!!!!!!!!
    La dirigente della scuola croce se ha avuto qualche problema con qualche proprietario di cane nn in regola ,
    Nn generalizzasse .
    E la Vigilessa al posto di fare la foto al proprietario del cane .facesse la foto a quell.quell.individuo che la mattina scorsa con lo scoter one l.l.ha impennata ad un metro da lei ,sapete lei cosa ha fatto ????
    Ha fatto finta di non vederlo !!!!!!!
    La devi fare la fotooooooo….


  • Cosimo

    Che città medioevale
    Ancora ste discriminazione sugli animali??????????
    Comunque ho visto mamme far fare pipi nei cespugli deii giardini pubblici perciò noi siamo peggio degli animali .
    Poi rispondo alla signora che scrive che ha visto un cane che annusa va le cassette della frutta .
    Allora in primis se le cassette sono posizionati a terra in starei attento dove faccio la spesa vuol dire che è già sporco di suo inoltre fruttaiolo ,secondo signora lei guarda inoltre cani e quando il fruttaiolo al mercato va al fare la pipi si domanda se si lava le mani????
    Oppure quante volte si va al fare un panino all.all.alimentare dietro casa che prende inoltre soldi inoltra mano e poi vi fa incolla panino .
    Percio nn guardi il cane ma sono le persone che fanno del cane sporco oppure pulito.


  • Antonello Scarlatella

    Lucia non ci fanno schifo i cani o gli animali in genere.
    Ci fanno terribilmente schifo i proprietari dei cani che non raccolgono le loro feci, che non rispettano le regole.
    Il proprietario di un cane che non rispetta le regole odia il cane e ne è possessore solo per moda.
    Sono certo che il giorno che vi obbligheranno a raccogliere la merda dei cani con le unghie tutte smaltate abbandonerete immediatamente i vostri animali.
    Quindi cerca di non essere comica. Gli animali li odiate voi. I trogloditi siete voi..provate ad andare in qualsiasi altra città e comportarvi da proprietari di animali come fate a Manfredonia.


  • Vanessa

    Spero che quanto prima venga introdotta una tassazione ai possessori di cani. Non ne possiamo più con questa moda stupida e fastidiosa. I cani sono animali, continuate a baciarveli. Vergognatevi, siete ridicoli.


  • Maria

    Inviterei gli organi di controllo a controllare il mercato rionale. È disgustoso e antigienico assistere a scene dove i cani vicino le bancarelle che vendono generi alimentari devono avvicinare il muso e con la lingua leccare. Ma dove siamo arrivati. I cani con rispetto parlando devono vivere in campagna o locali idonei e deve essere assolutamente vietato l’ingresso in luoghi pubblici, supermercati e attività commerciali di qualsiasi natura. Non ne si può più. Ma che tipo di gentaglia si cresce il cane. Basta, basta con questa moda che senza che ce ne accorgiamo al momento sta diffondendo malattie al genere umano. Senza trascurare il bordello che arrecano al decoro urbano con i bisogni fisiologici.


  • un cittadino avvocato

    L’ordinanza al punto 4 dice chiaramente: divieto di accesso dei cani negli istituti scolastici di ogni ordine e grado.Non specifica in aree pubbliche come “cortili “. La giurisprudenza è l’interpretazione della norma.


  • Filippo

    Nuova finanziaria 2017. Tassa sui cani da € 500,00 in su per ogni esemplare.


  • Giuseppe

    Propongo +30% sulla tari per chi detiene un cane.


  • IL GOVERNO RENZI TASSA ANCHE I CANI

    Tassa giustissima, visto che hanno tanti soldi per far mangiare i cani mentre la gente muore di fame è un balzello appropriato.


  • Nonno vigile ausiliare

    Carissima dirigente scolastica, invece di perdere tempo dietro ai cani, in primis pensi a pulire l’edificio scolastico, l’interni delle aule sono piene di polvere, insetti di ogni genere, …
    Buon lavoro.
    NB: Chiami i vigili in casi piú importanti (PERCHÉ LI PAGHIAMO NOI CON LE TASSE!)


  • Manfredonia vive di contrabbando ittico

    Moltissima gente ignora che i vigili urbani sono ” pubblici ufficiali” e agenti di polizia giudiziaria e che possono anche trarre in arresto!
    Leggete!!
    https://it.wikipedia.org/wiki/Polizia_giudiziaria_(diritto_italiano)

    Stante quel che precede, a Manfredonia spesso non si ha nessuno rispetto per questi operatori e quando intervengono con gli autisti indisciplinati spesso vengono non dico insultati ma quasi e che dire dei venditori clandestini delle strade e altre figure..
    Comunque io mi domando perchè a Manfredonia milioni di euro di prodotti ittici vengono venduti in nero? Perchè i vigili, la guardia di Finanza e le Cp non girano nelle strade, nei mercatini..decine di auto trasporto il pesce con mezzi di fortuna o nei cofani delle auto. Se venisse legalizzato tutto il guadagno che orbita nel settore ittico Manfredonia risulterebbe una delle cittadine più ricche della puglia. Invito i vigili a controllare e punire non solo i trasgressori padroni di cani e altri animali ma di controllare come viene venduto il pesce e i mitili, senza etichettura e senza rilascio di scontrini, tranne rarissimi casi.


  • Manfredonia = (Calcutta + Addis Abeba)

    Come ha scritto l’argusto e giusto Giusppe aumentiamo la Tari ai possessori di cani.


  • I cani sono i padroni maleducati

    Da anni sul viale di via Tratturo del Carmine adiacente la scuola Don Milani c’è un signore con due cani dalmata che tutti i giorni fa fare il servizietto ai suoi cani, marciapiede frequentato alle 8 e alle 13 da molti scolari, molte volte si vede la lunga scia di merda schiacciata da qualche malcapitato.


  • I cani sono i padroni maleducati

    Perchè il piacere di altri deve essere un disservizio di tanti?

    Quando sbattono i tappeti pieni di peli;
    Quando non raccolgono la loro defecazione;
    Quando dicono che non fa niente;
    Quando ti leccano o annusano sui vestiti;

    Di questi problemi si possono risolvere facilmente se il padrone è responsabile del suo cane, rispettando l’ambiente e ciò che gli circonda.

    Inoltre il disagio che ha una persona ha quando incrocia un cane senza museruola o libero dal guinzaglio, non deve essere visto come un’esagerazione di chi ha paura, anzi il proprietario stesso deve essere prevenuto ed evitare ogni possibile contatto con chi ha paura o addirittura schifo.
    La bava di un cane,per molti è la naturale secrezione delle mucose olfattive, per altri solo schifo. Rispettiamo sia i cani che le persone, ma con senso di responsabilità e civiltà, anche se questo molte volte non avviene.

    Un plauso a tuttti i padroni che rispettano gli altri,portando con se il sacchettino e non sbattono i tappeti dai balconi.


  • AVETE ROTTO,LA CACCA CE L'AVETE NEL CERVELLO

    SE METTESSERO LA TASSA SUI DEFICENTI SI ARRICCHIREBBERO GIA’ LEGGENDO I VOSTRI COMMENTI!!!
    SIETE VISCIDI,IPOCRITI..SICURAMENTE DROGATI E ALCOLIZZATI…MA QUESTA E’ UN’ALTRA STORIA VISTO CHE PARLATE DI MODE…
    QUANTO MI PIACEREBBE INCONTRARE FACCIA A FACCIA UNO DI VOI,E POI VEDERE SE AVETE IL CORAGGIO DI PARLARE O VI SFOGATE DIETRO UNA TASTIERA…
    E’ PROPRIO VERO…GLI ANIMALI SIETE VOI!
    I VOSTRI FIGLI VOMITANO,PISCIANO,SPORCANO,IMBRATTANO E NESSUNO DICE NIENTE…ALTRO CHE MULTA,CI VORREBBE LA SOPPRESSIONE!


  • luca

    per vanessa….meglio baciare i cani che una come te!
    già da come parli mi fai venire il vomito


  • Zero civiltà

    Signora… Male ha fatto la vigilessa a non multarla, spero si ravveda e ripari all’omissione. L’ordinanza del sindaco è legittima e necessaria, come quella sul pallone in piazza. Le ordinanze servono a contenere gli incivili che sono in soprannumero ultimamente


  • Antonello Scarlatella

    Non diciamo stronzate. La tari sui cani è una scemenza.
    Ci sono tantissimi proprietari di cani che ottemperano alle normative….perché penalizzare loro?
    Basta solo elevare 1000 euro di multa agli indisciplinati e per ogni 1000 euro di multa un bonus pro sanzione di 200 euro al vigile verbalizzante.


  • IL GIULLARE SIPONTINO

    SIGNORA CANINA SI PRENDA UNA FORTE DOSE DI CAMOMILLA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    AHAHAHAHAHHAHAHAHAH


  • Max

    Non avrà dato i documenti, ma ha rimediato una denuncia per non aver declinato le proprie generalità. Prima o poi l’elezione di domicilio le sarà notificata a casa ed oltre al verbale … Contenta? E considerando … brava brava!!!!


  • Tartagna

    DECORO URBANO DECORO URBANO DECORO URBANO DECORO URBANO


  • Rosa

    É giusto rispettare le norme di legge a riguardo la tutela dei cani, ma è più giusto che vengano tutelati soprattutto i cani randagi e messi in un posto al sicuro (canile), preoccupiamoci di loro no dei cani che possediamo noi che sono già ben accuditi.Bisogna preoccuparsi per questi episodi visto che Manfredonia sta diventando un luogo in cui ci sono oltre che tanti cani randagi anche tanti gatti.L’inciviltá in cui viviamo di certo non ci fa onore. Cari signori “del potere” preoccupatevi di altre problematiche che riguardano il decoro di Manfredonia.CHE VERGOGNA. –Da ROSA.


  • Rin tin tin

    Ho la soluzione a ogni diatriba riguardo i cani :
    CONSIDERANDO CHE ABBIAMO BUTTTO AL CESSO 100000 EURO IN UN REFERENDUM INUTILE , FACCIAMONE UN ALTRO !!
    UN BEL REFERENDUN SUI CANI :
    VOLETE VII CITTADINI CHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DIA PARERE FAVOREVOLE AFFINCHÉ CHI HA UN CANE A RISCHIO DI CACCA RILEVANTE LO POSSA PORTARE LIBERMENTE A SPASSO CONSIDERANDO CHE I CANI SONO DI GRAN LUNGA PIÙ CIVILI , FEDELI , ONESTI , AFFETTUOSI , PULITI E LEALI DI TANTI ESSERI UMANI ?
    Chi non ama gli animali è arido insensibile ed incivile.


  • Vanessa

    X Luca. Continua a baciarti i cani, magari un cane te lo sposi pure. Ormai arriveremo anche a questo.


  • John

    Il sindaco oltre a fare ordinanze di divieto dovrebbe dare pari dignità a chi possiede un cane e finanziare la realizzazione di aree attrezzate per i cani.
    In questo caso la città di Manfredonia dimostrerebbe di essere una città civile in grado di rispettare il miglior amico dell’uomo ossia IL CANE.
    Fino a quando il sindaco non spenderà dei soldi pubblici per realizzare le aree attrezzate per cani avrà dimostrato di non avere alcuna sensibilità nei confronti di tutte quelle persone che liberamente hanno scelto di avere nel proprio nucleo familiare un cane. Le aree attrezzate per i cani servono per dare delle zone dove i cani accompagnati dai proprietari, possono giocaree sgamettare e ci sono zone apposite per espletare i bisogni fisiologici. tali aree sono inoltre dotati di Kit con sacchetti per raccogliere le deiezioni. Riusciremo ad avere a Manfredonia delle aree attrezzate per cani ??? Spero che il sindaco legga e voglia rispondere.


  • Giuseppe

    Caro Scarlatella, il Comune di Manfredonia ha acquistato più mezzi per la raccolta e pulizia delle deiezioni canine, spendendo soldi pubblici e francamente è più che giusto che i possessori per amore dei loro piccoli amici paghino per questo servizio.


  • GIUSEPPE

    1)fare le multe agli indisciplinati che lasciano le feci del cane per strada 2)tutti si lamentano dei cani quando ogni mattina alle ore 6,30 in piazza Marconi un bel gruppetto di nomadi si lavano fanno pipi e defecano nei giardini dove sono i vigili? li al manfredoniano non importa dell’igiene e la salute pubblica? 3) pesce e cozze venduti senza autorizzazione sanitaria. Caro sindaco oltre emanare ordinanze sui cani emani anche ordinanze in cui si fa divieto di vendere prodotti alimentari e ittici senza autorizzazione. Perché le scarpe sporche di cacca si possono pulire ma con altri prodottti ci si piglia l’epatite.


  • wu ming 182°

    Mamma mia! non ho mai sentito tante stronzate tutte assieme: “LA TASI SUI CANI, LA MULTA DA 1000 EURO, IL BONUS AI VIGILI CHE FANNO LE MULTE, CHI SI CRESCE I CANI è GENTAGLIA, I CANI DEVONO VIVERE IN CAMPAGNA O IN POSTI IDONEI (FORSE LA SIGNORA AVREBBE VOLUTO DIRE IN UNA GABBIA), raccogliere la merda dei cani con le unghie tutte smaltate..”
    Signori miei, è ovvio che esista un problema di deiezioni non raccolte, ma questa è una questione di educazione e volendo anche d’ignoranza. La stessa maleducazione e ignoranza che hanno chi getta le carte, i mozziconi e le cicche per terra. La stessa maleducazione di chi nonostante sia incominciata la raccolta differenziata vanno in giro con le buste piene di spazzatura nella macchina cercando un bidone vuoto. Stessa maleducazione che hanno i genitori dei bambini che giocano a pallone in villa o addirittura girano a forte velocità sulle biciclette. La stessa maleducazione dell’automobilista che non si ferma mai al passaggio di un pedone sulle strisce pedonali o che parcheggia in doppia fila o sulle zone riservate ai disabili o ostruendo l’accesso alle rampe dei marciapiedi. Insomma i casi di maleducazione a Manfredonia sono tanti. Concordo nel ritenere che chi sbaglia deve essere punito con una multa e che i padroni sono responsabili di tutto quello che fa il cane. Ma l’accanimento che leggo ogni volta che si parla di cani è insopportabile. Sopratutto quando poi l’oggetto dell’articolo parla di altro ovvero di come vengano interpretate le norme per la sicurezza. Nessuno me lo toglie dalla testa. la maggior parte dei commenti vengono fatti NON da persone che odiano gli animali che da persone anaffettive che hanno paura degli animali in genere ma sopratutto dei cani.
    #Cinefobici.


  • Carmen

    Basta la parola cane per scatenare commenti del cacchio che neanche hanno attinenza con quel che si dice nell’articolo.
    Quanta ignoranza.
    Magari in casa hanno le mejo trozzole.


  • Il grande cane pecora bianco quasi moribondo che sta riposando nei pressi dell'ingresso principale della scuola Croce

    https://www.youtube.com/watch?v=OEGBxdPQPLE
    Tanti milord e tante contesse che non sanno educare minimamente la loro prole vanno in giro con i cani….si i cani la nuova moda sipontina…..poveri cani.


  • La mani sulla città

    Rispetto genera rispetto ricordatevelo sempre sporcaccioni. Ci sono anche padroncini/e educati ma sono una sparutissima minoranza.


  • CHE FINE HA FATTO IL MEZZO ANTICACCA COMPRATO CON IL NOSTRO SANGUE?

    DA MESI NON SI VEDE PIU? QUANTO E’ COSTATO ALLA COMUNITA? E CHE FINE HA FATTO? GRADITE RISPOSTE


  • Mah

    Io condivido,no a cani nei posti pubblici ,e non perché mi facciano schifo ma perché semplicemente ho una paura assurda,anche quando si avvicinano x annusarti…ho il terrore,per chi li ama e non ha paura è giusto che vengano prese delle misure per tutelare le persone e i bambini …purtroppo sono animali non hanno la capacità di pensiero.io tante volte sono dovuta uscire dagli uffici postali perché erano presenti dei cani,penso che dobbiamo mettere al primo posto il rispetto per le persone,che sta sfuggendo di mano sta cosa dei cani e il rispetto per loro,quando dicono meglio i cani che le persone ,be io ho conosciuto solo bella gente fin ora


  • ezio

    I CANI SONO SOLO DELLE BESTIE NON VANNO UMANIZZATE, COMPLIMENTI AL SINDACO.


  • ezio

    F I N A L M E N T E ADDESSO MANFREDONIA PUO’ VOLTARE PAGINA


  • Flavio

    La città è un cacatoio a cielo aperto.
    Chi non rispetta le leggi (un questo caso sui cani),
    deve essere batostato senza se e senza ma.
    Solo così si possono educare i proprietari.

    Che poi ci siano anche altri problemi questo non lo nega nessuno, ma comunque non autorizza i proprietari dei cani a farsi i cavoli loro.


  • wu ming 182°

    Non si parla di deiezioni -! leggete l’articolo!


  • Cane

    IL MIO CANE NON È MIO FIGLIO
    Sono stufo di ascoltare la gente dirmi “siccome sei rimasto senza figli, tratti il tuo cane come se lo fosse”…
    Lo so che non è mio figlio, è IL MIO CANE!
    Non sono un padre, ma ho ben chiaro che il sentimento che un papà prova verso suo figlio è qualcosa senza pari..Però ho un cane, un cane che adoro e che a differenza di un figlio, non diventerà mai maggiorenne mentalmente, non se ne andrà da casa e non mi curerà quando diventerò vecchietto. Non diventerà mai indipendente né autosufficiente: avrà sempre bisogno di me per mangiare, bere o semplicemente fare un po’ di esercizio.
    Non diventerà mai adolescente e non sentirò frasi tipiche di quell’età “tu non mi capisci” o “che palle che sei mamma”, ma nemmeno ascolterò mai “ti voglio bene”, “grazie”, “ho bisogno di te”.
    Non mi giudicherà, non contesterà le mie idee e le mie decisioni.
    A differenza di un figlio, non vedrò mai una parte di me nel mio cane, né fisica, né mentale… insomma, nessun carattere ereditario.
    Vedrò il mio cane crescere ed invecchiare.
    Non solo sarò chi se ne prenderà cura in quella tappa, ma anche chi lo vedrà andarsene per sempre.
    Semplicemente, questo sarà il nostro destino.
    Il mio cane è un animale, non una persona e tanto meno mio figlio.
    Ciò nonostante, io sì sono suo padre Ironico? Come può essere possibile?
    Credo sia ben chiaro quello che è un figlio, ma … un padre? Cosa credi che sia un padre? Un padre è quella persona meravigliosa che si sacrifica per i suoi figli, che ne ha cura e che cambia la sua vita per il benessere della sua famiglia.
    Una padre coccola, educa e ama incondizionatamente.
    Per tutto questo, IL MIO CANE NON E’ MIO FIGLIO, MA IO SÍ, SONO SUO PADRE! Sono tutto quello che ha, sono il capobranco.
    Non sono il suo padrone, né il suo proprietario. Per lui sono parte della sua famiglia, di quello che per un cane può essere una famiglia…
    Provo pena per chi non riesce a capirlo perché mai sapranno quello che significa provare amore per un esserino che non parla, che non maturerà e che non si esprime come un umano.
    Non potranno mai avere quello che io possiedo nell’osservare quello sguardo con cui il mio cane mi dice tutto.
    Il mio cane non è mio figlio, ma io sono suo padre e grazie a me conduce una vita sana, piena e felice.
    A cambio di quello che per una persona è quasi nulla, per lui sono il suo “tutto”.
    Padre-figlio è una connessione naturale, sicuramente ineguagliabile.
    Però la connessione con un animale non lo è e non tutti riescono a vivere questa sensazione così meravigliosa.
    Spero solo che i figli di chi non concepisce questo amore e non comprende l’importanza di un animale per alcune persone, possano un giorno avere un animale e ottenere quella connessione che io ho col mio cane.
    GRAZIE MAX DI ESISTERE.


  • cane sciolto

    sto meglio io che non ho padroni e guanzagli.


  • Wu Ming 182°

    Bellissimo commento. Bravo cane.


  • no coment

    Leggendo l’articolo è vedendo i commenti ,vedo che l’ignoranza regna sovrana.
    Chi parla di tasse,chi di vigile eroe per non parlare dei puritani e personcine schic con la puzza sotto il naso.
    Ho un cane e ne sono fiero,raccolgo le sue cacchine con apposito sacchetto che porto via,odio chi non porta il suo cane a guinzaglio che sicuramente non pulisce dove sporca facendomi entrare nella loro lurida categoria di ignoranti.
    Come risoluzione basterebbe che quando le autorità pubbliche in giro in auto scendano a multare inesorabilmente chi non ha al guinzaglio il proprio cane eo se non ha con sè i sacchetti per ripulire.


  • Una mamma stufa di dover lottare perché il proprio bambino venga considerato importante almeno quanto i cani.

    Naturalmente la signora che ha mandato la lettera in redazione ha raccontato la sua versione edulcorata della faccenda. Bene, si da il caso che io, come molte altre persone quella mattina, sia stata testimone oculare della questione e voglio precisare come si sono svolte le cose. (NON PUBBLICABILE, PER OVVIE MOTIVAZIONI. Riferisca i fatti – se vorrà – nelle sedi competenti,ndr) di cosa si lamenta? Era stata avvisata del divieto. Prima o poi la multa doveva arrivare.


  • Una mamma stufa di dover lottare perché il proprio bambino venga considerato importante almeno quanto i cani.

    (Gentile Signora, questo non è un tribunale; riportando la sua versione dei fatti, si sarebbe potuta aprire una successiva versione di ulteriori testimoni, oculari o meno. Non spetta al giornale emettere sentenze su quanto successo, nè elevare verbali o condurre le indagini. Le ricordiamo che la responsabilità di quanto riportato nel forum è a carico dei lettori. Certi di una sua comprensione, buona giornata,ndr)


  • Spesso bestie accompagnano i cani!

    TOLLERANZA ZERO!
    ORA LASCIANO PER TERRA IL FAZZOLETTINO DI CARTA CON LA CACCA DENTRO! PORTEVELA A CASA PERDINCI!


  • WILLIAMINNOMINATO

    ragazzi, noi gestiamo da tempo una pagina anticanara su fb BASTA ABBAIARE, BASTA CANI ASSASSINI… Seguiteci, please

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati