Morto Giandomenico Caramia, eroe del canto popolare. Aveva 41 anni | Musica

Morto Giandomenico Caramia, eroe del canto popolare. Aveva 41 anni

Caramia con Mimmo Epifani (St)

Villacastelli – E’ morto ieri (15 dicembre 2011) all’età di 41 anni, Giandomenico Caramia, organettista di grande valore, percussionista eccellente, in costante contatto con le personalità di maggiore rilievo della musica popolare, da Alfio Antico a Mario Salvi a Mimmo Epifani. Tra le partecipazioni più recenti quelle nell’Orchestra di musica popolare de “la Notte della Taranta”. Importante il lavoro di ricerca etnografico “La Pizzica Nascosta. L’organetto nella musica e nei canti tradizionali di Villa Castelli”.

Attualmente faceva parte del gruppo “Epifani Barbers” e “La Gialletta”. Sin da piccolo tutt’uno con la musica, ha iniziato lo studio della fisarmonica nel 1980 con il Maestro Sandro Tannoia per poi dedicarsi, dal 1984, allo studio dei tamburi a cornice sotto la guida del Maestro Alfio Antico. Si avvicina poi allo studio della fisarmonica diatonica (l’organetto), dapprima presso il Centro Accademico Musicale di Villa Castelli, con l’amico e maestro Mario Salvi, poi presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, all’interno del Corso triennale di Musica Popolare, tenuto dallo stesso Salvi.

Dal 2003 frequenta il corso di tamburi a cornice con il Maestro Arnaldo Vacca e nel 2004 e 2005 partecipa con l’Orchestra di musica popolare salentina al Festival “la Notte della Taranta”, al concerto finale di Melpignano e alle successive tournées italiane dell’orchestra. Il notevole livello artistico raggiunto lo porta, negli ultimi anni, a svolgere diverse collaborazioni musicali e discografiche, sia come percussionista che come organettista, con quegli stessi artisti che sono stati i suoi maestri, e dunque con Alfio Antico, Mario Salvi e Mimmo Epifani.

Il sodalizio artistico con Salvi si è espresso, oltre che nella collaborazione discografica “Taranteria” (Finisterre 2003), in un lavoro di ricerca etnografica sui canti e la musica tradizionale di Puglia, con specifico riferimento all’organetto di Villa Castelli, unico paese in cui questo strumento è ancora fortemente radicato. Tale ricerca è stata poi raccolta in una pubblicazione “La Pizzica Nascosta. L’organetto nella musica e nei canti tradizionali di Villa Castelli”, in collaborazione con l’Istituto Diego Carpitella e con la prefazione di Sergio Torsello e Luigi Chiriatti.

In questo contesto Caramia si è fatto anche animatore di un gruppo di anziani cantori e suonatori tradizionali, i “Cantori di Villa Castelli”, appunto, con l’obiettivo di far conoscere al pubblico la ricchezza e l’originalità delle musiche e dei canti della Murgia sud-orientale.Tuttavia, come a lui piaceva definirsi, è “cuoco musicante”. Insieme all’altro chef-musicista Mimmo Epifani, Giandomenico ricreava con amore le atmosfere di tradizione, utilizzando la musica come solo uno degli ingredienti, insieme ad ottime pietanze e buon vino, danze tradizionali, serenate e profumi del Sud italiano.

Scrive Sergio Torsello nell’introduzione a “La Pizzica Nascosta”: “Questo lavoro acquista una significativa valenza storica e culturale, perché ribadisce una volta di piu’ l’importanza di ‘salvare’, ove ancora possibile, le memorie musicali della Puglia contadina.
Prima che anche gli ultimi testimoni lascino definitivamente la scena”. Forse, troppo presto.


Redazione stato

Vota questo articolo
TAGS: , , , ,

7 Commenti

  1. rossella scrive:

    grande come te ..nessuno fratello mio

  2. Anonimo scrive:

    UNO DEI PIU’ GRANDI E INIMITABILE ARTISTA.VILLA CASTELLI HA PERSO UN PEZZO DELLA SUA STORIA RECENTE.
    TI RICORDEREMO PER SEMPRE

  3. ciro scrive:

    UNO DEI PIU’ GRANDI E INIMITABILE ARTISTA.VILLA CASTELLI HA PERSO UN PEZZO DELLA SUA STORIA RECENTE.
    TI RICORDEREMO PER SEMPRE

  4. Gioppa scrive:

    Un gran peccato! Ascoltai i “Cantori” a Zollino, qualche anno addietro, e devo dire che la forza popolaresca del loro “sound” mi colpì moltissimo. Ora speriamo che qualcuno ne continui l’opera. Addio Giandomenico, sarai nei nostri cuori!

  5. FRANCESCA scrive:

    anche a me hai lasciato un bellissimo ricordo, e lo ricordero’ sempre, eri e sarai sempre un grande!!!!

  6. CIRINNE scrive:

    Ti ricordero sempre cn quel grande sorriso dal primo giorno ke ti ho conosciuto …..e x il tuo cuore grande ke avevi sempre disponibile x i tuoi amici …. ciao Giand…..

  7. Anonimo scrive:

    ciao Giandomenico sarai sempre nel cuore dei giulianesi :Lauro,Iseno,Antonio,Bleck.

Lascia un commento




Commenti recenti

  • Zino whisky: Caro Antonello a parlare senza far niente siamo capaci tutti.....almeno ferrero ha detto d...
  • l llllllllllllleonardo: bisogna ripagarli con la stessa moneta a questiii...
  • semprevigile: Questo fenomeno, a Manfredonia, è come dire al mare di stare fermo..... I patimenti dei ...
  • Marco: Mamma mia... il NULLA. O___O...
  • Libero: Bocca mia fammi tacere,vero come si dice si predica bene e si razzola male chi mi capisce ...