Lavoro

Camporeale: “A Natale la Regione Puglia regala posti di lavoro”


Di:

Bari – “COME ampiamente previsto e prevedibile, la stabilizzazione del personale precario nella Regione Puglia ha aperto, anzi spalancato in queste settimane il portone dell’assunzione definitiva ai tanti, troppi fortunati entrati nella pletora di enti, carrozzoni e società collegate, senza aver partecipato ad alcun concorso pubblico o a una parvenza di selezione, spesso legati a progetti e finanziamenti ormai scaduti o prossimi alla scadenza, spesso senza sentire la necessità di ottemperare a elementari regole di trasparenza prima ancora che buon senso.

Ma siamo a Natale, e come si sa è tempo di regali e di bontà generalizzata e amplificata. E, soprattutto, siamo ormai in piena campagna elettorale, e poco importa che siano e saranno le casse dell’ente – e quindi una comunità pugliese già tartassata fino allo stremo – a dover far fronte, nei prossimi anni, ai costi di questo imponente assalto targato centrosinistra, destinato a precludere in futuro l’ingresso nell’ente a persone magari più meritevoli ma non affiliate o con la tessera e collocazione giusta, e a determinare il caos quando si dovranno sostenere anche gli ulteriori costi del trasferimento e della ricollocazione dei dipendenti delle Province in via di dismissione”.

“Ma i regali agli amici e agli amici degli amici erano e sono evidentemente più importanti e prioritari rispetto a una politica del lavoro all’insegna della trasparenza e del merito. E il nodo cruciale dell’occupazione, incognita ed emergenza per migliaia e migliaia di giovani e famiglie pugliesi, è stato affrontato e risolto proprio occupando (in senso letterale e non solo figurato) qualsiasi casella possibile e ancora disponibile, in scadenza di mandato”.

Lo rende noto il consigliere regionale Camporeale.

Redazione Stato

Camporeale: “A Natale la Regione Puglia regala posti di lavoro” ultima modifica: 2014-12-16T16:06:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This