Cronaca

Orta Nova, 4 arresti dei carabinieri

Di:

Un momento della conferenza stampa di stamani a Foggia (st)

Orta Nova – I Carabinieri hanno fermato PETRE Fliorin Petrica, di anni 28 e IOAN Moisa, di anni 33, entrambi cittadini rumeni, in Italia senza fissa dimora che, nel corso della notte, lungo la SP 110 Orta Nova – Ordona, con un furgone di proprietà di un loro connazionale, dopo essere usciti dalla sede stradale andando a sbattere contro un palo dell’energia elettrica e resisi conto che nell’impatto aveva perso la vita il loro connazionale identificato in ZISU Mannix di anni 51, abbandonavano il furgone con il corpo senza vita del loro connazionale e si davano alla fuga.

Nel frattempo il proprietario del mezzo, anch’egli cittadino rumeno, avvisato che il suo furgone non si trovava più nel luogo ove lo aveva lasciato, si metteva alla ricerca dello stesso e lo rinveniva in una strada sterrata lungo la SP 110, con accanto il corpo senza vita del ZISU Mannix.

L’uomo avvisava immediatamente i Carabinieri che, giunti sul posto, avviavano le relative indagini, individuando il punto esatto in cui il furgone era fuoriuscito dalla sede stradale poiché, nelle vicinanze, erano ancora presenti pezzi di carrozzeria persi dallo stesso durante l’impatto e il portellone scorrevole di chiusura che, per la violenza dell’urto, si era staccato rimanendo accartocciato sull’asfalto. Successivamente, attraverso le testimonianze dei cittadini rumeni dimoranti nel casolare di campagna ove si trovava parcheggiato il veicolo e dove risultavano domiciliati sia il defunto ZISU, sia gli arrestati, identificavano questi ultimi che, nel corso della notte, erano stati visti allontanarsi da quel luogo con il furgone insieme al defunto.

Il proprietario del mezzo dichiarava esplicitamente che non lo aveva prestato a nessuno dei coinvolti nel sinistro stradale e, quindi, i Carabinieri sottoponevano a fermo per ricettazione PETRE Florin Petrica e IOAN Moisa che, dopo essersi resi irreperibili, venivano rintracciati in agro di Ordona.

Arrestati anche:
PISCIOLA Tommaso, di anni 48, residente a Orta Nova, per evasione, poichè sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua residenza, è stato sorpreso fuori dalla sua abitazione sulla pubblica via;

LADAGA Antonio, di anni 61, che deve scontare la pena di anni 1 e mesi 8 di detenzione domiciliare, per il reato di falsità ideologica commesso nell’anno 2008.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi