ManfredoniaMonte S. Angelo
Per riqualificare e potenziare l’ex struttura

Piemontese, 2 milioni e mezzo di euro sull’ospedale di Monte Sant’Angelo

Lunedì scorso, Piemontese aveva definito una selezione delle criticità più acute al termine di una riunione con una delegazione di operatori sanitari del presidio garganico


Di:

Foggia. Un investimento di 2 milioni e mezzo di euro per riqualificare e potenziare l’ex Ospedale di Monte Sant’Angelo. È l’orientamento maturato tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l’assessore regionale al Bilancio Raffaele Piemontese e il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Foggia Vito Piazzolla.

Lunedì scorso, Piemontese aveva definito una selezione delle criticità più acute al termine di una riunione con una delegazione di operatori sanitari del presidio garganico. Ventiquattro ore dopo, un confronto con il direttore generale dell’ASL aveva individuato le opportunità legate alle risorse del POR Puglia 2014-2020, in particolare dell’Obiettivo Tematico IX per gli investimenti di infrastrutturazione della rete dei servizi sanitari territoriali della Regione Puglia. Gli investimenti serviranno per opere di adeguamento a norma della struttura, per la riqualificazione energetica, per l’acquisizione di tecnologie innovative e di arredi del Presidio Territoriale di Assistenza (PTA).

«Ringrazio il direttore Piazzolla per la straordinaria sensibilità dimostrata nel pianificare interventi infrastrutturali a Monte Sant’Angelo. Tra quindici giorni, è previsto un incontro tra lo stesso direttore con i pazienti dializzati, con operatori e medici di base per i problemi relativi alla radiologia e alla Casa della Salute» ha detto Piemontese, anticipando anche che il modulo Alzheimer della Residenza Sanitarie Assistenziale sarà incrementato di ulteriori 20 posti. Inoltre, vi troveranno allocazione una forma complessa di associazionismo medico della medicina di famiglia, l’ospedale di Comunità e la piattaforma della medicina specialistica ambulatoriale.

Redazione Stato Quotidiano.it

Piemontese, 2 milioni e mezzo di euro sull’ospedale di Monte Sant’Angelo ultima modifica: 2016-02-17T14:50:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • Joe

    Piemontese è come Vergura. Dimenticano che qui in ospedale già abbiamo i venti posti letto promessi per l’RSA già da Vendola nel 2011 e che fino a oggi non hanno attivato. Non ci sta dando nulla di più. Dovrebbe mantenere gli impegni di quel protocollo, sono passati cinque anni. Piemontese non sta dando nulla, deve solo mantenere gli impegni. Poi invece di decidere con chi deve andare la dialisi (ci dicono che nel PD di Monte chi vuole andare con San Giovanni, come vuole anche Piemontese, per tutelare il posto di lavoro di qualche infermiere zio di qualcuno e evitare che vada a San Giovanni a lavorare e chi dice di dipendere dalla ASL come vuole il presidente Michele Emiliano per spendere meno soldi). Noi speriamo solo che la regione non chiude ancora un altro servizio. Raffaele datti da fare perché avete promesso tanto in campagna elettorale ma a oggi non vediamo nulla. Datti da fare perché sono passati cinque anni da quando Vendola ha promesso quello che tu oggi dici di voler dare a Monte, ma non è nulla di nuovo., sono vecchie promesse che speriamo mantenete per dare qualche servizio ai montanari.


  • Pollice Sipontino

    Al P.D. e chi ha votato per loro e per Piemontese a Manfredonia, potete chiedere all’assessore cosa intende fare per l’ospedale di Manfredonia??????? Chiediete a tutti loro: Nichi Vendola ha fatto chiudere/ ridimensionare l’ospedale di Monte Sant’Angelo si o no???


  • Sanremo è sanremo

    PIemontese scusa se conosci il piano di riordino faccelo sapere a noi.


  • Nonnogio

    Volete fare piu’ bella, anche se l’avete resa inservibile, la nostra cattedrale nel deserto.


  • Lucia

    Bravi ai manfredoniani che l’hanno votato a lui ed al suo PD e a Campo. Questo signore pensa ai montanari e Paolo Campo -cosa pensa alle farfalle, votateli tanto l’ospedale chiuderà e i nostri cittadini andranno a farsi curare a Cerignola e San Severo auguri e complimenti a tutti coloro che li hanno votati.


  • Antonio P.

    L’ospedale che è pubblico e non si paga funziona bene, mentre invece nella casa di riposo delle suore dove si paga hanno sequestrato una tonnellata e mezza di cibi scaduti.


  • baff

    Altri soldi per l’ospedale che non c’è. Complimenti!!!!!

  • Infatti se la casa per anziani non era gestita dalle suore la avrebbero chiusa (SECONDO il lettore,ndr)

  • Io sono indignata a sapere che presso l’istituto (necessari atti,ndr) hanno trovato chili di cibo scaduto (necessari atti,ndr). E sono indignata a sapere che vogliono continuare a stare li gratis senza assumere gli infermieri e gli assistenti prescritti dalla legge. (necessari atti,ndr) Gli anziani vanno tutelati.

  • Signor “necessari atti ndr” leggi (non riportiamo come fonte altri giornali, tranne l’ANSA, cercheremo dunque di informarci, grazie per la sua informazione, buona serata, ndr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi