ManfredoniaMonte S. Angelo
"L'onoregole Bordo sta seguendo con attenzione tutta la vicenda"

Sangalli Vetro Manfredonia: stamani il sit-in a Roma

L'on. Michele Bordo - presidente della commissione affari esteri - è stato il primo ad accogliere la richiesta dei lavoratori che chiedevano di poter parlare con un rappresentante del nostro territorio

Di:

Manfredonia. STAMANI un nutrito gruppo di lavoratori della Sangalli Vetro Manfredonia – con il rappresentante dei Cobas Roberto Aprile e il rappresentante della Ugl Roberto Palladino – hanno manifestato davanti a Montecitorio per rivendicare il diritto al lavoro e urlare il proprio dissenso contro gli imprenditori che hanno “desertificato il territorio del sud a favore di quello del Friuli Venezia Giulia”. “Fiumi di milioni sottratti all’economia del Sud, centinaia di famiglie lasciate senza scrupoli in mezzo alla strada in favore di territori dove la disoccupazione è quasi pari a zero”, hanno detto i lavoratori presenti stamani a Roma.

L’on. Michele Bordo – presidente della commissione affari esteri – è stato il primo ad accogliere la richiesta dei lavoratori che chiedevano di poter parlare con un rappresentante del nostro territorio. “L’onoregole Bordo sta seguendo con attenzione tutta la vicenda e ha ribadito che il governo farà di tutto per risolvere la questione della ripartenza del sito produttivo”. Sono intervenuti ed hanno espresso tutta l’intenzione nel voler creare o proporre un tavolo tecnico di discussione alla commissione attività produttive l’on. Ludovico Vito, l’on. Colomba Mongielli, del PD. Successivamente sono intervenuti anche Tripiedi Davide e Cominardi del M5S anche loro della commissione lavoro. Sono intervenuti anche l’ex ministro Gasparri, gli on. di Sel Pasquini e Placido. Alle ore 13 il sit-in si è spostato sotto al Mise per la riunione con le istituzioni delle ore 15.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
12

Commenti

  • Ma le altre sigle cosa hanno fattoooooo

  • e ciuffreda dove sta? sparito?

  • Egr. ” i soliti” che manco ti presenti io anche se oggi non stavo a Roma e per questioni di opportunità non ho condiviso le modalità temporali per lo svolgimento della manifestazione a Montecitorio, ho fatto di tutto affinchè la stessa avesse il risultato sperato dai miei colleghi. Non ho fatto il massimo ma ho fatto a differenza di tanti “pisciaturi” che non fanno.
    A questo proposito faccio i miei complimenti ai cobas che sono gli unici che ad oggi hanno avuto il coraggio di dare visibilità ad una vertenza molto complessa


  • cane sciolto 3

    i sindacati…. assenti come sempre. a loro piace solo sedersi comodi sulle poltrone dei salotti del Mise.

  • Ovviamente per unici parlo di parti sindacali


  • Ateo

    Beh….che dire delle vostre azioni… sono fatte per la vostra voglia di ritagliarvi spazi con azioni in modo autonomo…dopo il calabrese ora i cobas per non parlare di altro….volete cacciare il petto in fuori??? Cercate di essere un attimino coerenti…guardatevi un attimo allo specchio e meditate su tutto il fango che avete buttato sulle persone che hanno veramente lavorato per questa delicatissima vertenza, di errori sono stati fatti…ma voi che puntate continuamente il dito verso gli altri con post sui social network solo con lo scopo di apparire…basta la gente è esasperata e stanca di tutti sindacati,politica e voi compresi che volete mettervi delle stellette agendo con scopi a mio avviso di mania di protagonismo.


  • Gianpaolo

    Massimo basta!!!!!
    Ormai lo sanno pure i muli che l.azienda non la vuole nessuna
    Basta illudere i colleghi lascia fuori i sindacati che aime’ sono la razza più schifosi dopo gli infami


  • gianni

    ragazzi, ma non vi rendete conto che quelli del PD vi stanno ancora prendendo in giro o per i fondelli? poi mi fa ridere vedere Emiliano unirsi alla vostra protesta: questo è farsesco! protesta contro il Pd! e quindi contro se stesso?


  • U casin

    L italia paese di predatori e predati
    Manfredonia vetro stesso contesto geopolitico
    Se poi con caparbietà alcuni personaggi (non faccio nomi per evitare inutili polemiche a dir poco di estrema bassezza) hanno e stanno cercando di uscire fuori dagli
    SCHEMI DEL CONTRATTO D AREA
    dove si è SEMPRE accettata la chiusura di uno stabilimento ;
    Be’ che dire tanto di cappello.
    Male che vada i tanti anni di sindacalismo paventati
    Da alcuni
    Produrrà gli stessi risultati di chi in 14 mesi ha rotto gli schemi
    Evitate le polemiche
    Le mucche non sempre volano


  • ateo2

    @Ateo condivido in pieno quello che hai scritto hai focalizzato l obiettivo, purtroppo questa gente non si rende più conto….accusano tutti, tranne che loro stessi che hanno indotto al fallimento, un intero sito, accecati da pseudo sindalisti improvvisati, lavoratori e responsabili… pensate che abbiamo dimenticato…quando si gridava che bastava un mese di sciopero, e il sito sarebbe fallito, e che dietro l angolo c’earno multi nazionale pronte ad acquistare il tutto, pensate che abbiamo dimenticato. ora mi chiedo dovè tutto questo?? pensate che abbiamo dimenticato quando le seconde lavorazioni volevano entrare a lavorare, e sono state bloccate…quindi? oggi cosa piangete?


  • Credente

    Per ateo 1
    -Quando dici gli errori sono stati fatti sicuramente.-
    Hai mai sentito il MEA CULPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This