Editoriali

Le ambasciate pugliesi di Roma e Bruxelles

Di:

Bari. Al tempo di internet la Regione Puglia continua a investire sulle due sedi di rappresentanza : Bruxelles e Roma. In quest’ultima non molto tempo addietro sono stati fatti lavori di ristrutturazione degli spazi interni. Ovvero manutenzione per adibire due locali al 1° piano a servizio di foresteria. Gara affidata—dopo consultazione svolta con il criterio di offerta economicamente più vantaggiosa—all’impresa Edil De Luca di Lucera(Foggia).Con quale ribasso? Pari al 15,235% a fronte dell’importo complessivo di 40 mila euro.

L’immobile in cui è ubicata l’ambasciata pugliese si trova in via Barberini 36,cuore storico di Roma. Proprietà della Regione, costato 4,5 milioni di euro e porta il nome di “ Sede delegazione Roma”. Le stanze e gli accessori vari possono essere utilizzati da membri di Consiglio e Giunta regionale,capo gabinetto presidenza Giunta regionale,dirigenti d’ufficio e di servizio,funzionari regionali. Ai componenti di Giunta e Consiglio,al capo gabinetto e ai direttori di Area regionali è data facoltà di optare,causa esigenze istituzionali,per il soggiorno in albergo.

Ogni camera è fornita di arredi,biancheria e necessari elettrodomestici,servizi igienico- sanitari,impianto di riscaldamento e condizionamento,ricezione Tv. Chi intende pernottare in foresteria deve avvisare il personale della delegazione romana. Compiti dell’Ufficio pugliese di stanza nella capitale d’Italia sono, tra gli altri, di curare il flusso di informazioni inerenti attività parlamentari e loro diffusione presso le aree della direzione generale della Regione,di svolgere mansioni di comunicazione nei confronti di istituzioni e cittadini che ne fanno richiesta,di ospitare conferenze stampa,seminari e incontri interregionali promossi dalla Regione e dagli enti locali.

Nei pressi di Rue du Trone in quel di Bruxelles, alle spalle dell’edificio sontuoso del Parlamento europeo, c’è la sede della Regione Puglia. Cinquecento metri quadri,comprati al prezzo di 1.855.000,00 euro. Inaugurata dal presidente della Giunta regionale Nichi Vendola e dal vicepresidente Loredana Capone il 9 ottobre 2009. Disse Vendola : “ Sarà un polo di accoglienza per tutta la comunità pugliese,con pavimenti in pietra di Trani e decori di marmo della murgia”.

Direttore dell’ufficio per i rapporti con l’Unione europea è Paolo Casalino,Luciana Milella è responsabile dei settori agricoltura e salute e turismo e pesca,Paola Ricci si occupa di energia e trasporti e lavoro e istruzione,la segreteria affidata a Vita Sabatella e Vito Siliberti. E poi ci sono due recapiti descritti così : Stagiaires e Borsisti di ricerca.

A Tirana,capitale dell’Albania, in piazza Skanderbeg la Regione ha aperto lo Sportello informativo. Il costo? 14 mila euro l’anno. Ha funzione di raccordo tra i soggetti operanti in territorio albanese,soprattutto pugliesi, e i programmi di cooperazione europea 2014-2020.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This