Foggia
Degrado e strade maleodoranti

Foggia, è emergenza rifiuti al Quartiere Ferrovia [FOTO E VIDEO]

Cassonetti ricolmi e degrado per le strade, le immagini parlano da sé; l’appello dei residenti alle autorità: “Paghiamo tasse altissime per vivere nei rifiuti: vogliamo essere trattati da umani”

Di:

Foggia, 17 maggio 2017. Uno dei quartieri più in difficoltà del capoluogo dauno è indubbiamente quello ferroviario, da anni martoriato da situazioni di insostenibile degrado e criminalità alle quali si aggiunge una complessa realtà sociale che coinvolge commerciati, residenti, criminalità ed extracomunitari, dei quali bisogna scindere i civili da coloro che non hanno rispetto per le regole (per approfondire)

Ultimamente, alle quotidiane questioni sopracitate, si aggiunge il degrado dovuto all’accumulo di rifiuti non smaltito, causa di disagio non solo per i residenti ma per i cittadini tutti, specie coloro che si ritrovano ogni giorno, per lavoro e non solo, nel quartiere ferrovia.

“Penso che le foto parlino da sé: c’è poco da commentare e molto lavoro da fare” – inizia così il suo appello la dott.ssa Roberta Apicella, presidente dell’associazione “Gli Amici del Viale” – “Il nostro appello lo facciamo al Sindaco, alla Giunta Comunale tutta e all’Amiu: siamo sommersi dai rifiuti, buttati nei cassonetti tutte le ore del giorno e della notte. Non c’è una regolamentazione degli orari di conferimento; a questa problematica poi si aggiunge la ben nota dei tanti extracomunitari che da molto tempo ormai popolano il quartiere, infischiandosene delle regole alla base di qualunque civiltà. Quest’ultimi infatti rovistano nei cassonetti, rovesciandone il contenuto per strada, sventrando i sacchetti della spazzatura, sprigionando un tanfo davvero insopportabile. Non ne possiamo più di tutto questo disordine, di tutto questo degrado. Ci tocca pagare tasse urbane altissime per vivere tra i rifiuti e tra gente che non fa altro che sporcare ed ubriacarsi. Chi può intervenire con ordinanze ad hoc dovrà farlo perché altrimenti si renderà complice di una situazione di malessere che esploderà in una ferocia popolare. Siamo davvero stanchi, chiediamo di essere trattati da umani”.

(A cura di Antonio Piazzolla, Foggia 17.05.2017)



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi