Cronaca
La vittima ha precisato che le richieste di denaro, con cadenza quasi quotidiana, partivano dai 5/10 euro

Molfetta, aggredisce e minaccia di morte la zia, arrestato 18enne

Una telefonata effettuata al numero di emergenza “112” ha permesso ad una pattuglia dell’Arma d’intervenire presso l’abitazione della donna

Di:

Bari – Aggredisce e minaccia di morte la zia, che si rifiuta di dargli dei soldi e per questo finisce agli arresti domiciliari. È accaduto al Molfetta, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 18enne, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Una telefonata effettuata al numero di emergenza “112” ha permesso ad una pattuglia dell’Arma d’intervenire presso l’abitazione della donna, una 40enne del luogo, convivente nell’abitazione del giovane e di porre fine alle continue vessazioni che la stessa era costretta a subire ormai da diversi mesi, bloccando definitivamente il giovane, ancora particolarmente esagitato nonostante la presenza degli operanti. La vittima ha precisato che le richieste di denaro, con cadenza quasi quotidiana, partivano dai 5/10 euro sino a raggiungere, specie negli ultimi tempi, anche i 50. Dopo l’arresto, il 18enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di un congiunto.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi