Cronaca
Sabato 27 l’itinerario con 5 piazze tematiche, 6 gruppi musicali, 8 cantine e 9 ristoratori

Orsara, grandi numeri per la 28esima Festa del Vino

Visite guidate, l’Expo di Peppe Zullo, la “Biografia di un popolo” e il “Cantico delle Cantine”

Di:

Orsara di Puglia (Fg) – Una grande festa, con tutto il meglio della produzione vinicola di Capitanata. Sabato 27 giugno, per la 28esima volta, tornano la Festa del Vino e Geo, la Galleria Enogastronomica Orsarese. Il percorso del gusto, che prenderà il via alle ore 20,
comprenderà 8 vini, 5 piazze tematiche, i piatti della tradizione preparati da 9 ristoratori. Il programma della giornata, però, comincerà al mattino. Alle 10 aprirà l’Info Point in Piazza San Pietro; alle 11.30, cominceranno le visite guidate (fino alle 13, poi nuovamente dalle 17 alle 18:30) per scoprire l’Abbazia Sancti Angeli, la Grotta di San Michele, il forno a paglia del 1526, il laboratorio di panificazione.

IL VINO PER RACCONTARE L’EXPO. Alle 18, in Piazza Mazzini, nei locali restaurati e messi a disposizione da Antonio Mescia, Peppe Zullo, il cuoco orsarese che a maggio ha rappresentato la cucina pugliese all’Expo, racconterà la sua partecipazione all’Esposizione Universale di Milano. A seguire, sarà presentata la mostra intitolata “Biografia di un popolo”, iniziativa organizzata dall’Avis di Orsara, e saranno consegnati i premi del concorso “Cantico delle Cantine” organizzato dall’associazione Orsa Maggiore.

MUSICA NELLE PIAZZE, CINQUE ORE DI CONCERTI. Dalle ore 20, assieme all’apertura della Galleria Enogastronomica, le vie e le piazze del centro storico saranno animate dalla musica. Patrizio De Michele, direttore artistico degli eventi musicali, ha coordinato un programma che prevede i concerti di Eau de Jazz, Mandala project (dj set and visual performance live), Ledio and the groove brothers, Ritmi Misty. Ci sarà anche la Holladura Street Band, con la propria musica, ad attraversare tutto il paese. Gran finale in Largo San Michele, dalle 23:00, con i ritmi dei Cantori di San Giovanni Rotondo.

CULTURA E PROMOZIONE. “La Festa del Vino è uno dei nostri fiori all’occhiello – ha dichiarato il sindaco di Orsara di Puglia, Tommaso Lecce – Anche l’edizione numero 28 dà continuità a un evento che tutta la Capitanata sente come proprio e che contribuisce a promuovere la nostra cultura e il nostro patrimonio enogastronomico”. “Il turismo, gli eventi e i servizi a essi connessi – ha aggiunto Rocco Dedda, vicesindaco e responsabile degli eventi – sono importanti soprattutto per far crescere, nei più giovani, la voglia di mettersi in gioco, la consapevolezza di poter trasformare eccellenze e vocazioni in lavoro”.

L’UNIONE FA LA FESTA. La Festa del Vino è organizzata dal Comune di Orsara di Puglia con la collaborazione di Regione Puglia, Acao (Associazione Commercianti e Artigiani Orsaresi), Pro Loco Orsara, Avis Orsara, Orsa Maggiore, Gal Meridaunia, La Spasetta, Colpo in Canna, Promo Daunia e Il Tuccanese. La web radio “Colpo in Canna” racconterà in diretta la manifestazione, mentre il periodico “La Spasetta” ha preparato un numero speciale per la ventottesima edizione dell’evento. La prima Festa del Vino, a Orsara di Puglia, fu organizzata nel 1988. I vini orsaresi, oggi, sono certificati e hanno ottenuto il marchio Igt (Identificazione Geografica Tipica).

(comunicato stampa)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi