Regione-Territorio
Giro di tangenti che vedrebbe coinvolti funzionari e dirigenti

RAI, Mediaset, LA7: ‘appalti in cambio di soldi’, 44 indagati

Codacons e Associazione Utenti Radiotelevisivi invitano inoltre i cittadini a intervenire nel procedimento

Di:

Roma – IL Codacons e l’Associazione Utenti Radiotelevisivi annunciano la costituzione di parte offesa nel procedimento aperto dalla Procura di Roma sul giro di tangenti che vedrebbe coinvolti funzionari e dirigenti di Rai, Mediaset e La7. Se saranno accertati gli illeciti contestati dalla magistratura, si determinerebbe un danno per la collettività, considerata la natura pubblica della Rai, finanziata dai cittadini attraverso il canone, e per le possibili ripercussioni negative sul fronte delle quotazioni dei titoli per le altre società coinvolte – spiegano le due associazioni – Per tale motivo e a tutela degli utenti italiani, ci costituiremo parte offesa nel procedimento, chiedendo un risarcimento nei confronti dei soggetti che saranno ritenuti responsabili di illeciti.

Codacons e Associazione Utenti Radiotelevisivi invitano inoltre i cittadini a intervenire nel procedimento chiedendo il risarcimento dei danni in qualità di soggetti lesi. Per informazioni e assistenza è possibile inviare una mail all’indirizzo info@codacons.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi