Regione-Territorio
Sgominata un’organizzazione internazionale di narcotrafficanti

‘Santa Fè’, sequestro 4 tonnellate cocaina, 34 arresti

"Grazie ai loro numerosi contatti con operatori portuali al soldo del sodalizio, erano in grado di pianificare il recupero dello stupefacente"

Di:

Reggio Calabria – UNA maxi operazione antidroga condotta in sinergia tra la Guardia di finanza, la Guardia civil spagnola e la D.e.a. (angenzia antidroga americana) ha permesso di sgominare un’organizzazione internazionale di narcotrafficanti, di arrestare 34 soggetti e di sequestrare oltre quattro tonnellate di cocaina purissima.
questo il bilancio dell’intera operazione antidroga denominata “santa fe’” condotta dai finanzieri del G.o.a. di Catanzaro, di Gioia Tauro e del servizio centrale investigazione criminalita’ organizzata di Roma (s.c.i.c.o.).

Parallelamente, in spagna, la guardia civil ha dato esecuzione ad ulteriori 4 provvedimenti di cattura emessi dalla competente autorità giudiziaria spagnola. Il filone italiano dell’inchiesta diretta dalla direzione distrettuale antimafia di reggio calabria, ha evidenziato contatti, alleanze e collaborazioni tra gruppi criminali della Locride (cosca Aquino/Coluccio di Marina di Gioiosa Jonica) e gruppi criminali dell’area Tirrenica (cosche Alvaro di Sinopoli e Pesce Di Rosarno).

”L’organizzazione aveva quali principali promotori Di Marte Francesco, Femia Antonio, Fuda Nicodemo ed i fratelli Alvaro Vincenzo e Giuseppe, punti di riferimento e capisaldi storici del narcotraffico internazionale nella piana di gioia tauro, nella locride e nel versante tirrenico aspromontano. I fratelli Alvaro, in particolare, grazie ai loro numerosi contatti con operatori portuali al soldo del sodalizio, erano in grado di pianificare il recupero dello stupefacente occultato all’interno di containers trasportati sulle navi cargo in arrivo in vari porti italiani.” Lo riportano gli inquierenti.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi