FoggiaManfredonia
Estorsioni aggravate dal metodo mafioso

Pizzo su trasporto pomodori, 6 arresti a Foggia (FOTO-VIDEO)

Esecuzione di un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere richiesta dalla DDA di Bari nei confronti di sei appartenenti alla batteria foggiana dei SINESI FRANCAVILLA

Di:

Foggia. Nella prima mattinata odierna, nell’ambito di un’attività coordinata dalla Procura Distrettuale Antimafia di Bari, la Squadra Mobile di Foggia, sezione criminalità organizzata, ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di concorso in estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti di sei appartenenti alla nota batteria foggiana dei Sinesi – Francavilla. Fra i destinatari della misura restrittiva vi è il capo indiscusso della medesima batteria Roberto Sinesi, soggetto già condannato per reati associativi di stampo mafioso.

L’indagine ha consentito di acclarare numerose estorsioni consumate dal gruppo criminale facente capo a Roberto Sinesi ai danni di numerosi autrasportatori che, in attesa di trasportare il pomodoro all’interno della ditta conservificio Princes sita a Foggia per la successiva lavorazione e trasformazione, una volta entrati all’interno del parcheggio antistante la medesima azienda, si vedevano costretti a versare una tangente di 50 euro a camion al fine di prevenire danni agli autoarticolati. Il gruppo criminale in particolare girava all’interno del parcheggio intimando ai vari autotrasportatori la consegna del denaro. Le indagini hanno documentato vari episodi di estorsione, nonché il tipico atteggiamento mafioso del gruppo criminale che non disdegnava il ricorso a minacce varie nei confronti di coloro che si dimostravano particolarmente restii nel versare il denaro.

Acclarato altresì l’interesse della compagine delinquenziale facente capo a Roberto SINESI anche nel campo degli stupefacenti, sono state difatti documentate alcune cessioni di stupefacente, ed in particolare degne di nota sono le minacce manifestate da sodali di Roberto SINESI nei confronti di alcuni spacciatori che avevano provveduto a cedere della cocaina senza avere chiesto preventivamente l’autorizzazione al capo .

Le misure restrittive verranno eseguite nei confronti di:
SINESI Roberto nato a Foggia classe 1962;
BISCOTTI Luigi nato a Foggia classe 1976;
CUPO Luciano nato a Foggia classe 1971;
GIARDIELLO Cosimo nato a Foggia classe1972;
SPERANZA Luigi nato a Foggia classe1970;
LA TEGOLA Raffaele nato a Foggia classe 1971.

Le indagini hanno riguardato in particolare il periodo temporale agosto settembre 2015, in cui si concentra presso questi territori la raccolta del pomodoro da parte delle varie aziende. Si rammenta che la batteria foggiana dei Sinesi – Francavilla è da decenni in contrapposizione alla batteria foggiana dei Moretti – Pellegrino – Lanza. A partire dal mese di settembre 2015 fra le due batterie in contrapposizione nella sola città di Foggia sono stati documentati ben sei tentati omicidi ed un omicidio .

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati