BAT
Gli agenti della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bari hanno eseguito l’ordinanza a seguito di un’intensa attività di indagine

Pedopornografia: 60enne arrestato a Bari

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato condotto in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente

Di:

Bari. Ieri mattina, a Bari, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, disposta dal G.I.P. del Tribunale dì Bari Dott. Agnino, su richiesta del P.M. Dott.ssa Giordano, nei confronti di un 60enne, coniugato, ritenuto responsabile di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico. Gli agenti della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bari hanno eseguito l’ordinanza a seguito di un’intensa attività di indagine che ha avuto inizio lo scorso anno quando, dopo una segnalazione giunta da parte della Polizia Criminale della Germania, è stato individuato l’uomo che deteneva e divulgava numerose fotografie di bambine senza indumenti e file video di minori coinvolti in atti sessuali con adulti, all’interno dei quali, comparivano anche bambine in tenera età. In particolare, lo scorso mese di novembre, i poliziotti hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione dell’arrestato e, in una cantina adibita a studio, ubicata nel seminterrato dell’appartamento, hanno sequestrato dei supporti informatici all’interno dei quali, a seguito di analisi tecnica, sono stati trovati 39 file fotografici e 153 video di natura pedopornografica, catalogati e condivisi con altri utenti della rete. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato condotto in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati