Cronaca

Le scuole unite contro bullismo e cyber bullismo


Di:

Foggia. Il cyberbullismo si manifesta nel mare della tecnologia digitale, tenere il mare pulito e imparare a nuotare potrebbe essere il modo migliore per contrastarlo.

Le proposte del MIUR per contrastare il bullismo e soprattutto il cyber bullismo sono molte e diversificate, tutte fanno capo a precise azioni miranti a far conoscere, informare, educare, aiutare. Vengono chiamati in causa genitori, insegnanti, studenti, società e si suggeriscono modalità di contrasto al cyber bullismo che è un atto comunicativo che sfrutta la potenza della tecnologia per mettere in atto un bullismo più pericoloso, più subdolo e alla portata di tutti. Quello che ha fatto riflettere i nostri studenti è il fatto che l’assenza di relazioni faccia a faccia annulla l’interazione sociale mediata dal contatto visivo, dal tono della voce, ecc… sfavorendo la percezione delle reazioni della vittima incrementando il “disimpegno morale” .

Proprio per questo molti studenti del Giannone – Masi di Foggia, una delle scuole della rete del CTS della regione Puglia, stimolati dal concorso regionale “Uniamoci in un nodo per combattere il bullismo”, hanno risposto con creatività e impegno morale assumendosi la responsabilità sociale nella lotta al bullismo e cyber bullismo seguiti dalla docente referente Cassa Michela. Insieme, nella rete con l’IC Imbriani di Andria, il Majorana di Bari, l’ITAS “Deledda” di Lecce, l’IC “Vico-De Carolis” di Taranto hanno contribuito con i loro disegni mettendo in evidenza la riscoperta di valori etici e sociali indispensabili alla crescita individuale e collettiva. Da protagonisti in questo impegno gli studenti dell’IISS “Giannone – Masi”hanno prodotto “loghi” che centrano il problema: una quercia che ha le sue radici raccolte nel Nodo Blu, un segnale di divieto assoluto, un tablet che rifiuta il tocco scorretto e tanto altro.

Gli studenti meritano di essere citati e sono:Marika Rosania, Viktorya Zhurakivska, Umberto Ceglia, Gabriele Ferrazzano, Antonio Molfetta, Davide Trigiani, Claudia Bruno, Rossella Castellano, Donatella Quaglia, Marica Totaro, Federica Azzarone, Sara Petrozzi, Fabiano Cotoia, Marika Assunta Rendiniello, Chiara Iacullo, Kevin Collibaly, Mirko Linfadoro, Roberta Patella, Maria Teresa Lioce, Michele Mescia e Palma Gramazio. Quest’ultima alunna selezionata dalla commissione del CTS di Foggia, come miglior logo provinciale da spedire all’IISS “M. Polo” CTS di Bari. Pur non avendo vinto a livello regionale …Noi diciamo grazie a tutti perché essi hanno confermato che ciò che si coltiva con cura è…generoso.

(A cura di Giuseppina Gaeta, Foggia 17 giugno 2017)

Le scuole unite contro bullismo e cyber bullismo ultima modifica: 2017-06-17T09:42:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti

  • Grazie Direttore, per aver pubblicato l’articolo sempre molto gentile. Buon lavoro a lei e alla sua redazione.


  • Redazione


  • giò

    Son contenta che anche la scuola di Manfredonia “Perotto -Orsini” ha partecipato a un tema così problematico.


  • Donatella

    Ringraziamo la redazione per aver pubblicato l’articolo e la nostra scuola per averci dato l’opportunità di svolgere questo lavoro di gruppo a favore della lotta contro il bullismo; questa piccola esperienza ci ha aiutato a capire quanto è importante abbattere questo brutto fenomeno, molto diffuso tra noi adolescenti. Grazie ancora!

    Rossella Castellano,Donatella Quaglia,Claudia Bruno,Marica Totaro


  • Redazione

    Grazie a voi, a disposizione. Buona giornata, Stato Quotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi