Foggia
Foggia seconda Università d’Italia per incremento di studenti

Foggia. Immatricolazioni, 3246 iscritti all’a.a. 2016/17

Il commento del Rettore: "Un successo di squadra che sostanzialmente segna il più"

Di:

Foggia. Già diffusi in passato, quando si intravvedevano appena i contorni di un risultato che si annunciava come eccellente, adesso si possono dare praticamente per acquisiti e definitivi i dati delle immatricolazioni all’anno accademico 2016/17 dell’Università di Foggia. E sono 3246 gli studenti che hanno scelto i corso di laurea presenti nell’Offerta Formativa UniFg, stabilendo «un risultato che – come commenta il Rettore, prof. Maurizio Ricci – *segna il più vistoso incremento dell’Università di Foggia da diversi anni in qua».

Un risultato che pone ’Università di Foggia ai vertici della relativa graduatoria nazionale, probabilmente al primo posto assoluto di questa speciale classifica – e non al secondo – considerati gli ultimi aggiornamenti hanno ulteriormente migliorato il dato ufficiale.

Un incremento largamente dovuto all’istituzione del corso di laurea in Scienze investigative (+ 576 studenti), tuttavia conseguito anche grazie all’aumento delle immatricolazioni presso diversi altri corsi. Eccoli nel dettaglio: Economia (168 immatricolati, con un incremento del 69,7%); Marketing management (65 immatricolazioni: + 51,2%); Scienze delle attività motorie e sportive (184 immatricolati: + 40,5%); Tecniche di radiologia medica (13 immatricolazioni: + 30%); Scienze degli alimenti e nutrizione umana (63 immatricolazioni: + 110%); Lettere e Beni culturali (159 immatricolazioni: 24,2%) e Scienze dell’educazione e della formazione (400 immatricolazioni: + 61,3%).

“La grande eco nazionale ottenuta grazie all’ampio servizio pubblicato nei giorni scorsi sul quotidiano “La Repubblica” – ha aggiunto il Rettore – *naturalmente ci riempie di gioia e ci gratifica per tutto il lavoro che abbiamo svolto, ma una Università deve guardare a queste statistiche con obiettività e disincanto se vuole continuare a offrire didattica e ricerca scientifica di grande qualità.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi