Quando la fede brucia mette a rischio anche le persone più care (20ma T.O/C – VD)

Di:

Fede, religione (st)

Manfredonia – AVERE fede spesso è esser impopolari, non esser compresi nelle scelte profonde di amore, carità, giustizia, dono, impegno nemmeno dalle persone più care, perchè vogliono difenderti dal rischio. Ma avere fede non è avere un’idea, ma amare una Persona, Cristo, e l’Amore è rischio. La vera fede, brucia, arde, riempie di fuoco e calore ciò che tocca.

(A cura di Arena Massimiliano – mail: maxare84@gmail.com)

VIDEO

Quando la fede brucia mette a rischio anche le persone più care (20ma T.O/C – VD) ultima modifica: 2013-08-17T15:39:10+00:00 da Massimiliano Arena



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • giuseppe

    La fede non s’impone a chi necessita di un bene;a chi,nel momento dello sconforto,impreca ed è ,facilmente vulnerabile;la fede,dev’essere fatta conoscere,per nome e cognome,soprattutto quando le persone non ne sono pienamente avvedute;la fede deve essere una scelta,senza se e senza ma,libera e cosciente,e non un panino ed una bevanda(!).Predicare in una piazza,per antonomasia,centro di tutte le manifestazioni della Chiesa Cattolica ,senza dichiarare l’appartenenza ad altra Confessione,anche se Cristiana,NON E’ SERIO E CORRETTO!In questo modo,sì che si mettono a rischio i contatti con le persone più care,come lo sono i parente e lo possono essere gli amici!La Fede non può essere controllo di chi si avvicina,inconsapevolmente,ad una Manifestazione Rapper,senza che questa si sia dichiarata!Eppure,nelle due serate,in piazza Giovanni XXIII,quà e là,come sentinelle,erano presenti appartenenti ad altre Comunità Cristiane…….con lo scopo,evidente,di contattarli in seguito e “toglierli dall’ignoranza del Credo Cattolico”,che poi,era il “FINE” di tale manifestazione!Vero o no?

  • Caro Giuseppe,

    risponderei volentieri, per ciò che mi compete, alla sua domanda…ma non comprendo a quale manifestazione fa riferimento. Se mi è più chiaro le rispondo con piacere.

    MASSIMILIANO ARENA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi