FoggiaGarganoManfredonia
Fonte primonumero.it

“Ludovico Vaccaro in pole per la Procura di Foggia”

La risposta alla strage di mercoledì 9 agosto a San Marco in Lamis, dove è stato ucciso un presunto boss mafioso con altre tre persone, compresi due testimoni del tutto estranei alla faida, comincia da un “rafforzamento della capacità investigativa”


Di:

Larino. «La risposta dello Stato rispetto alla morte di due innocenti sarà durissima» ha dichiarato il ministro dell’Interno Marco Minniti quando, pochi giorni fa, ha presenziato a Foggia al vertice del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

La risposta alla strage di mercoledì 9 agosto a San Marco in Lamis, dove è stato ucciso un presunto boss mafioso con altre tre persone, compresi due testimoni del tutto estranei alla faida, comincia da un “rafforzamento della capacità investigativa” in un territorio massacrato da una guerra che per anni è stata tenuta sottotraccia ma ora è esplosa in una spirale di violenza e morti ammazzati: 17 morti solo nel 2017, 8 da giugno al 9 agosto scorso, quando in pieno giorno un commando ha ucciso, sulla strada tra Apricena e San Marco in Lamis, Mario Luciano Romito, figura di spicco del clan di Manfredonia scarcerato pochi giorni prima e suo cognato. Sono stati assassinati anche due contadini incensurati, i fratelli Luigi e Aurelio Luciani, testimoni involontari dell’agguato.

fonte www.primonumero.it

“Ludovico Vaccaro in pole per la Procura di Foggia” ultima modifica: 2017-08-17T09:48:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi