Cronaca

“Negata visita ortopedica a signora di San Severo”. La denuncia di Maizzi

Di:

Ospedale M.Mascia S.Sev. (St)

Ospedale M.Mascia S.Sev. (St)

Foggia – DISSERVIZI nel Cup di San Severo: il Movimento Consumatori del presidente Bruno Maizzi ha inviato una nota all’Asl Foggia – Direttore Fiorentino Giuseppe e Dirigente U.R.P. – Cristino Anna Rachele – per denunciare la “violazione di Diritti di un cittadino”.

“Una nostra assistita, in data 30.11.2010 si recava presso il C.U.P. di San Severo, con apposita richiesta del medico curante che, per sospetta lesione del sovraspinoso, chiedeva urgente relativa visita ortopedica. Il C.U.P., lo stesso giorno, fissava appuntamento per prestazione RO15 – Visita Ortopedica, da effettuarsi presso Ortopedia S.S. P.O. San Severo Via Masselli in data 28.09.2011 (attesa di dieci mesi) alle ore 10”.

“La Utente, nonostante avesse ben più celere bisogno, di tale specialistica prestazione, attese pazientemente tale data. Il giorno indicato, si è recata presso il plesso Ospedaliero, ma tale prenotata prestazione gli è stata “negata”, in quanto il Reparto di Ortopedia non accettava visite esterne. Tra l’altro, la stessa Utente ha prenotato ulteriore visita specialistica Ortopedica per sopravvenuta lombosciatalgia in data 17.12.2010 e sempre lo stesso C.U.P. ha fissato appuntamento per prestazione, da tenersi in data 28.09.2011. Si presume quindi che, anche tale prestazione non sarà erogata alla suindicata Utente, violando in toto le vigenti Leggi in materia”.

Per i fatti suesposti il movimento chiede che venga aperta opportuna inchiesta, al fine di determinare colpe e responsabilità in merito. “Nel contempo Vi invitiamo perentoriamente a fissare entro e non oltre dieci giorni dal ricevimento della presente, opportuna necessaria Visita Specialistica Ortopedica presso l’Ospedale di San Severo FG. Fatti salvi tutti i danni patiti e patenti dalla Utente”, conclude il dottor Bruno Maizzi, presidente del Movimento Consumatori.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    La scorsa settimana, avevamo denunciato un caso di malasanità, perpetrato a danno di una nostra associata, la quale aveva prenotato una visita dallo scorso novembre che, doveva essere eseguita l’8 di settembre (dopo oltre dieci mesi), ma il fatidico giorno, l’Utente non ha potuto ricevere la prestazione perché il Reparto di Ortopedia dell’Ospedale di San Severo, non era abilitato a ricevere pazienti esterni. Il giorno seguente alla ns. Denuncia, prontamente ci comunicavano dall’A.S.L. Foggia che, avevano preso in esame il caso ed aperta opportuna inchiesta. In data odierna, la Dirigente Ufficio Relazioni con il Pubblico dott.ssa Anna Rachele Cristino, ci inoltra una e.mail, qui di seguito riportata, nella quale si evince che, la nostra Denuncia di Violazione Diritti del Cittadino, ha avuto positivi risvolti! La paziente potrà effettuare tale visita specialistica giorno 28 c.m.

    La cosa, sinceramente non ci fa gioire…, in quanto tali disservizi, vessazioni ed abusi, giammai devono essere perpetrati a danno di qualsivoglia Cittadino! Quanti, hanno subito passivamente, questi ed altri soprusi e per mera disinformazione, non si sono recati al Movimento Consumatori e/o altre Associazioni, affinché vedessero ampiamente riconosciuti e tutelati i loro diritti? Quanti hanno penato o penano tutt’oggi per una visita specialistica, senza mai ottenerla? Quanti, in attesa di una visita che, magari avrebbe potuto salvargli la vita, non l’hanno mai ricevuta? Queste ed altre interrogazioni, dovrebbero ben far riflettere i nostri politici che, amministrano in modo estremamente superficiale e delittuoso, il così delicato settore “Sanità”. Per loro o per chi ha buone conoscenze e/o un medico in famiglia, il problema certamente non esiste! Come non esiste per chi ha i mezzi necessari per effettuarla a pagamento! Ma per gli altri? Solo vessazioni…

    Noi, come già ben precisato, non intendiamo infierire contro i medici e/o il personale sanitario che, svolgono con estrema abnegazione e sacrificio il loro operato. Noi, puntiamo il dito contro il sistema, perchè fermamente convinti che, fino a quando la Sanità, sarà gestita o meglio male-gestita da entità politiche, di qualsiasi colore e/o bandiera, il Cittadino comune, sarà costretto a subire notevoli disservizi, abusi e negazioni! Uno dei tanti compiti, della nostra Associazione M.C. è sicuramente quello di “dar voce a chi non ne ha” .

    Pertanto esortiamo Tutti a segnalarci qualsiasi problematica inerente e non, per darci l’opportunità di intervenire, tutelando gli eventuali violati diritti del Cittadino, Utente e Consumatore.

    Bruno Maizzi Presidente M.C. Capitanata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi