Eventi

Puliamo il mondo, partendo da Monte

Di:

Franco Salcuni (archivio)

Monte Sant’Angelo – “Puliamo il Mondo”: domenica 18, a Monte Sant’Angelo, l’iniziativa promossa da Legambiente che istituisce “nella città Unesco, un osservatorio permanente sui rifiuti”. Una giornata dedicata al volontariato ambientale per ripulire e recuperare aree degradate e rendere più belle e vivibili le nostre città: torna “Puliamo il mondo” e anche a Monte Sant’Angelo Legambiente si mobilita e promuove una giornata, quella di domenica 18 settembre, di cura e di pulizia della strada provinciale che porta all’Abbazia di Santa Maria di Pulsano. Salcuni: “La città Unesco deve diventare una vetrina e un laboratorio di gestione sostenibile”.

“Abbiamo promosso una giornata di cura per la città Unesco con la pulizia di una strada molto sporca, la strada provinciale che porta all’Abbazia di Santa Maria di Pulsano perché ‘Puliamo il Mondo’ è un’iniziativa di cura e di pulizia, un’azione allo stesso tempo concreta e simbolica. Ed è proprio questo il messaggio che Legambiente lancia, anche da Monte Sant’Angelo: abbiamo bisogno di città più pulite e vivibili” – dichiara Franco Salcuni, presidente del circolo Legambiente FestambienteSud e aggiunge – “In particolare, quella strada è vittima di una doppia azione dannosa: da parte dei cittadini che sembrano poco sensibili alla sua pulizia, e da parte delle istituzioni che da anni si rimpallano le responsabilità della mancanza di un servizio stabile di pulizia. Si tratta di fatti di una strada provinciale che oggi però si trova in una situazione di alta urbanizzazione per via delle scelte dell’amministrazione comunale di Monte Sant’Angelo. A questo punto ci chiediamo: a chi tocca pulire? Alla Provincia o al Comune? Nel dubbio, lo facciamo noi cittadini.”

“Puliamo il Mondo” sarà anche l’occasione per istituire un osservatorio permanente sui rifiuti: “Dobbiamo tenere d’occhio la situazione rifiuti nella città Unesco perché crediamo che si possa fare molto meglio in una città che deve diventare una vetrina e un laboratorio di gestione sostenibile” – conclude Salcuni. “Puliamo il Mondo” è l’edizione italiana di “Clean Up the World”, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.

“Puliamo il mondo è come sempre un atto di protagonismo da parte dei cittadini italiani – ha dichiarato Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente -. Un modo per riprendersi il proprio territorio non rassegnandosi al degrado. E’ vero, le amministrazioni cittadine dovrebbero fare di più, ma gran parte della soluzione è nelle nostre mani: l’amore per le nostre città, per il nostro Paese, testimoniato da migliaia di volontari è anche una bella risposta e un potente antidoto contro la crisi sociale e l’individualismo dilagante. L’Italia vive un momento difficile ma sono tantissime le persone disponibili a rimboccarsi le maniche e a darsi da fare per rendere il nostro un paese più bello, più giusto, più pulito”.

A Monte Sant’Angelo l’appuntamento è per domenica 18 settembre, ore 10.00, presso la Villa Comunale.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Studenti e volontari insieme per pulire villa comunale e giardini della 167
    L’Amministrazione comunale aderisce a ‘Puliamo il Mondo’

    La villa comunale e le aree verdi della 167 sono gli obiettivi degli studenti e dei volontari che sabato prossimo parteciperanno all’operazione Puliamo il Mondo, evento nazionale organizzato da Legambiente a cui ha aderito l’Amministrazione comunale di Orta Nova.

    Su iniziativa dell’assessorato all’Ambiente, tutte le scuole cittadine sono state invitate a contribuire alla pulizia straordinaria di luoghi particolarmente frequentati da bambini e anziani che “corrono rischi anche seri – afferma l’assessore Maria Rosa Attini – a causa dell’inciviltà di chi non ha alcun rispetto per l’ambiente e le regole della buona educazione civica”.

    Il raduno degli alunni delle scuole primarie è fissato alle 9.30 di sabato 24 dinanzi alla Villa comunale; mentre gli studenti delle scuole medie si raccoglieranno alle 10.00 in via Pertini e via Tarantino. A loro disposizione ci saranno i kit di Legambiente, acquistati dall’Amministrazione comunale per contribuire all’organizzazione complessiva dell’iniziativa, e il materiale (scope, bidoni, rastrelli e guanti) messo a disposizione da SIA, la società che si occupa dell’igiene urbana.

    Gli studenti saranno affiancati da operatori ecologici e del verde, associazioni di volontariato e “chiunque voglia partecipare all’iniziativa – continua Attini – per contribuire a ripulire queste aree verdi. Oltre a restituire decoro ai giardini, vogliamo concretamente far comprendere più e meglio che è nostro dovere preservare e prenderci cura dei beni pubblici”.

    Insieme ai ragazzi ed ai volontari, anche la sindaco, gli assessori e i consiglieri comunali si rimboccheranno le maniche: “E’ dovere di ogni amministratore e rappresentante istituzionale dare il buon esempio e partecipare attivamente alle iniziative di promozione del senso civico – afferma la sindaco, Iaia Calvio – anche per cogliere l’opportunità di spiegare ai cittadini ortesi che contribuire a migliorare la qualità dell’ambiente urbano riduce i costi del servizio di pulizia della città. Come dire: una città pulita fa bene all’ambiente e al portafoglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi