Capitanata

5 giorni di astensione dei penalisti italiani, massima adesione

Di:

5 giorni di astensione dei penalisti italiani, massima adesione (Ph: Inesm)

Foggia/San Severo – NUMEROSE le cause penali rinviate oggi a San Severo presso la sede distaccata del Tribunale di Foggia, come conferma della già preannunciata astensione dei penalisti italiani indetta, dal 17 al 21 settembre dalla Unione Camere Penali Italiane.

Gli accapi riguardano le mancate riforme in tema di legge professionale, intercettazioni, terzietà dei giudici e delle carceri. Questa forma di protesta ha visto l’adesione quasi totale in tutti i tribunali italiani. Le ragioni sono state spiegate tramite una nota divulgata dall’Ufficio Stampa dell’Ucpi, ed in quattro manifesti affissi presso gli uffici giudiziari di quasi tutte le sezioni d’Italia.

“Riforme ferme e sulle quali il Parlamento è chiamato ad agire rapidamente – si apprende da una intervista rilasciata a Sky Tg24 dal Presidente Valerio Spigarelli. “La riforma forense è prioritaria – spiega Spiegarelli – il confronto con il Governo è stato aspro, ma ora la palla è passata al Parlamento che deve fare presto.” La legge sulle intercettazioni: “ esiste, ma viene elusa.”

Sulla custodia cautelare e il suo abuso: “andrebbe rivisto l’intero sistema delle carceri con una riforma strutturale.” Terziet del giudice: “esiste nella Costituzione, ma andrebbe attuata mediante la separazione delle carriere tra Giudici e Pubblici Ministeri.”

(a cura di Ines Macchiarola – inesmacchiarola1977@gmail.com)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi