Manfredonia

E’ legale fare sesso in ascensore (con la cabina senza vetrate)

Di:

E' legale fare sesso in ascensore; risponde l'avvocato Eugenio Gargiulo (st - Ph: focus.it)

Foggia/Manfredonia – I costumi e le abitudini degli italiani evolvono di continuo, e anche il diritto non può fare altro che adeguarsi. In questo senso una sentenza della Cassazione ha stabilito che la commissione di atti osceni all’interno di un ascensore non sempre è reato.

Secondo, difatti, il principio di diritto stabilito dalla Corte di Cassazione, non è reato avere rapporti sessuali in ascensore, purché tutto avvenga “tra un piano e l’altro, e la cabina sia priva di vetrate” (in tal senso Cass. Pen. 10060/2001). Infatti, se da un lato l’ascensore di un edificio può senz’altro definirsi come un luogo pubblico, dall’altro, una volta serrate le porte, ed escluso che altri possano vedere da fuori quello che succede, non lo è più. E quindi, in tali circostanze, l’ascensore può anche essere utilizzato come un’ alcova di fortuna!

Nonostante la sentenza della Suprema Corte, in conclusione, prima di abbandonarsi alla passione è consigliabile consultare un avvocato. Perché non tutti i luoghi sono uguali. Avere, ad esempio, rapporti sessuali nella toilette di un aereo, chiusa a chiave, è diverso dal rotolarsi tra i sedili, anche se le file sono vuote! In sintesi, spiega l’art. 527 del Codice Penale, chiunque compia atti osceni in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico è punito con la reclusione da tre mesi a due anni o con una multa da 30 a 300 euro.

Più in generale, in base all’interpretazione normativa fornita dalla Suprema Corte, consumare rapporti sessuali nel proprio box a serranda abbassata è legale, mentre appartarsi nel garage condominiale, teoricamente esposti allo sguardo degli altri, è vietato e configura un’ipotesi di reato!

(A cura dell’Avv. Eugenio Gargiulo)



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Scapocchione sipontino


  • Amica

    E ci voleva la sentenza della cassazione?


  • ciccio

    “purché tutto avvenga tra un piano e l’altro”, come i conigli ahahahahahah


  • Gino Libeccio

    Grazie dei suoi consigli legali, avv. Eugenio Gargiulo….ora , però, speriamo che gli ascensori dei vari condomini non restino occupati per molto tempo causa coppie….particolarmente focose!


  • Lino

    HOì finalmente una bella notizia era da molto tempo che avevo questa libidineoooo


  • Grazie Stato quotidiano

    Non sono pratiche di sesso estremo, ma pratiche sessuali disbrigate da qualche piccola devianza. Il sesso in ascensore secondo antiche leggende metropolitane, consumante tra un piano e l’altro di un ospedale, un centro commerciale, hanno notevoli affinità con il sesso consumato nella toilette pubblica e quant’altro, non tanto per necessità personali ma per il solo scopo di assecondare una velleità segreta personale va abbastanza di moda..però, sinceramente per giungere alla gioia apicale massima, bisogna fare la concorrenza ai conigli.
    Ragazzi per sfogare la libidine in senso lato evitate ascensori e montacarichi, al limite lasciate spazio alla vs.fantasia durante i rapporti solitari o in compagnia..ma non praticatelo, fantasticare va bene ma praticarlo ha le sue controindicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi