Manfredonia
Nota del Movimento 5 Stelle di Manfredonia

“Processo ‘esami’ a Pescara e mancata costituzione parte civile Comune: teatro assurdo”

"Gli assessori avrebbero dovuto essere più sensibili ai valori della comunità che rappresentano"

Di:

Manfredonia. ”Con la delibera di Giunta n.179 del 9 settembre, il Comune di Manfredonia ha deciso di non costituirsi parte civile nel processo che vede imputato Angelo Riccardi per peculato e corruzione presso il tribunale di Pescara (nella ormai arcinota vicenda degli esami truccati all’Università). La delibera è un capolavoro di inventiva e dimostrazione di fedeltà al Capo, ma è insostenibile sotto ogni aspetto. Già nell’oggetto “PROCEDIMENTO PENALE N. 10101/2012 RGNR. NON COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE”, senza specificare a carico di chi e presso quale Tribunale, si nota un certo imbarazzo (per gli autori del testo,ndr) a considerare la realtà del “sindaco imputato”.

Ma l’assurdo si raggiunge quando si cerca di giustificare la “non costituzione” sulla base del minimo danno (€.330,00, considerato per certo) che il Comune avrebbe subito in caso di condanna per peculato, dimenticando la più grave accusa di corruzione che, sebbene non tocchi il Comune sotto l’aspetto strettamente patrimoniale, ben altre implicazioni può avere in caso di condanna dell’imputato. Come se l’infedeltà di un amministratore si misurasse dal valore del maltolto e non dalla valutazione del suo atteggiamento complessivo verso il bene pubblico.

Si guarda alla parcella dell’avvocato esterno, come se non fossero due i legali alle dipendenze del Comune e assolutamente in grado di andare a Pescara.

La Giunta dimentica che la costituzione di parte civile poteva ben avere ad oggetto il pesante danno all’immagine della città di Manfredonia provocato da una eventuale condanna del sindaco.
Non ha considerato il buon nome, l’onorabilità ed il prestigio di Manfredonia come sicuramente compromessi in caso di condanna.
Non ha pensato a tutelare gli interessi della collettività.

A causa di questa vicenda, Manfredonia ha avuto “l’onore“ di esser citata da J-AX in un video che giustificava la frase della sua canzone “Vorrei ma non posto”, a proposito del ritornello sugli esami comprati.

Gli assessori avrebbero dovuto essere più sensibili ai valori della comunità che rappresentano.

La delibera – che sembra riportare con un copia-incolla le motivazioni di una delibera identica del Comune di Brindisi – mostra tutti i limiti di una Giunta priva di autonomia di giudizio http://www.brindisioggi.it/comune-non-si-costituisce-parte-civile-contro-consales-motivazioni-giunta/ .

Il Movimento 5 Stelle di Manfredonia vede questa decisione come l’ennesima dimostrazione della distanza ormai siderale che separa i nostri amministratori dai cittadini comuni mortali e si augura che il processo, rinviato al 6 ottobre, si concluda al più presto nell’interesse della città”.

MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA



Vota questo articolo:
53

Commenti


  • Franco

    Solo il copia e incolla mancava. Siamo alla frutta.


  • Belle parole

    Il Comune di Manfredonia, cari 5 stelle, ha alle dipendenze ben 5 avvocati interni, di cui 3 esercitano la professione. Concordo sull’articolo ma almeno su qst cose informatevi bene altrimenti non fate bella figura


  • vanna marc

    concordo sulla posizione del m5s espressa nel comunicato. ma ora? che cosa avete intenzione di fare? scrivere comunicati è necessario ma è solo il primissimo passo per un’azione politica. ragazzi, su su, muovetevi che siete abbastanza cadaverici nel pensiero e nell’azione, mentre gli altri amministrano male e combinano guai (seri) per tutti noi (e per loro)


  • Giulia

    Gianni e Pinotto continuano con le COMICHE. A Roma ne stanno combinando di tutti i colori in solo due mesi. CIUCCI E PRESUNTUOSI. Pensate alle vostre corna.


  • Banana. In c... o

    Cosa vi aspettavate dalla, “CORTE DI RE ARTÙ”. Ancora una volta vi è la dimostrazione dell’incapacita oggettiva di pensiero. Io da cittadino mi auguro che questa storia finisca presto e con una sentenza inequivocabile ovvero senza la solita ” prescrizione” che avrebbe comunque lo stesso significato della condanna, ma con un giudizio che non lasci ombre. Non voglio il male di nessuno ma solo giustizia e non giustizialismo da tifoseria, se vi sono stati errori è giusto che chi ha sbagliato paghi. Certo l’immagine di Manfredonia non ne esce bene ed il dubbio, dato dai continui rinvii, non sgombra il cielo dalle nere nubi che si addensano sul cielo di Manfredonia. Agli assessori, che a giusta o sbagliata causa, hanno ritenuto di non costituirsi parte civile, rammento che essi debbono dar conto del proprio operato ai cittadini e non al sindaco.


  • Sorridi sei a Manfredonia: la città dei balocchi

    Che c’è da meravigliarsi? A Manfredonia si può.


  • Luca Giordano

    Adesso vedrai che arriva il commento in difesa del sindaco di Scarlatella.


  • Giorgio

    Banana in c..lo, quante volte te devo ricordare, se non levi la banana nel c..lo, difficilmente potrai scrivere qualcosa di sensato.


  • Sandro

    Esprimo il mio pensiero in merito a questo comunicato con una massima (tralasciando i fatti di Roma “docet”):
    Gli uomini e gli affari hanno un loro punto di prospettiva: alcuni bisogna guardarli da vicino per poterli giudicare correttamente, altri si giudicano bene soltanto quando se ne è lontani.
    Con stima!


  • Banana in c... o

    La decisione della “CORTE DI RE RICCARDO” non mi ha sorpreso più di tanto, rispecchia in toto quello che, per certi versi, accade alla tavola rotonda di “RE MATTEO”. Non essendo un giustizialista e convinto che si è innocenti fino a prova contraria, mi aspetto che questo processo, che vede imputato il sindaco di Manfredonia, finisca presto con una sentenza che non lasci ombre e soprattutto senza la solita” PESCRIZIONE” molto spesso riservata a politici e mafiosi e, che a mio modesto parere, rappresenterebbe comunque una macchia nera per il sindaco Riccardi e per i cittadini di Manfredonia. Per il resto sono sempre più convinto dell’incapacita amministrativa dimostrata dai nostri politici ( a tutti i livelli istituzionali) negli ultimi 15/20 anni che hanno segnato profondamente la vita della nostra cittadina, tuttavia mi rendo conto della nullità in cui versa la destra, da tempo assuefatta se non collusa con una pseudo sinistra ormai distratta da interessi imprenditori stili che non diretti agli interessi della collettività. Spesso mi chiedo se questo è veramente ciò che vuole il popolo spuntino, domanda a cui non so rispondermi.


  • Poverinoi

    Giulia, mi raccomando, MAI INTERVENIRE SUL MERITO…deviare sempre il discorso…Brava, hai imparato.


  • Pisolo

    X Giulia, se parliamo di corna, credo che a Manfredonia sia divenuto uno sport alquanto diffuso. La Raggi, certamente ingenua ( come lo sono in generale i cinque stelle che non vivono di politica) ha trovato una città malgovernata per decenni da amministrazioni di destra, centro e sinistra con un debito astronomico( si parla di 17 miliardi di euro) ed una collusione tra amministratori e mafiosi ( non lo dico io, vedasi ii vari processi in atto) Ora pretendere che tutto venga risolto con un colpo di bacchetta mi sembra alquanto pretestuoso, poi vedi ti le corna in casa, quanti amministratori del PD sono in odore di mafia ovvero indagati e condanna? Non dobbiamo essere tifosi mentre i partiti ( quello che ne è rimasto) si spartano la veste di Cristo. Meditate gente….

  • infatti la notizia del processo a settembre si sa solo da….GIUGNO 2016…
    dormite dormite che vedete le stelline


  • E io pago...

    tranquilli se entra in vigore la riforma costituzionale, i sindaci ed i consiglieri regionali che entreranno a far parte del nuovo senato, avranno l’immunità e chi s’è visto s’è visto. Credo che il 2018 sarà l’anno della caduta del consiglio comunale di Manfredonia.


  • Comune di Manfredonia = Repubblica delle banane

    E questi sarebbero i rappresentanti del popolo sipontino?


  • Antonello Scarlatella

    Caro Luca Giordano io non difendo nessuno. Non sono un Avvocato. Tantomeno un giudice come tanti di voi, specie quelli che sostengono di aver letto le carte(io non ci credo).
    Però ti dico che con immenso piacere oggi apparendo che a Manfredonia esiste ancora il movimento 5stelle. Certo avrei preferito visto oggi apparendo che il movimento esiste ancora che avessero fatto interrogazioni e manifestazioni per l incubatore di impresa, per la disoccupazione, per l ospedale che ci stanno chiudendo.
    Perché per queste cosa il popolo sta male e si sente sconfitto. Non perché il comune non si costituisce parte civile.
    Ovvio l obiettivo di molti partiti o meglio movimenti politici di minoranza non è il benessere della città ma andare a governare per avere potere e per gestire la cosa pubblica. Per questo pero essendo poco capaci di occuparsi dei problemi reali della cittadinanza si servono della macchina dello sputtanamento e dell odio mascherandosi dietro alla sete di giustizia.
    Ma dei movimenti che agiscono politicamente in questo modo nel caso in cui riescano nel loro intento sarebbero ancora più fallimentari di quelli che abbiamo. Cadremmo quindi dalla padella nella brace.
    E guarda caro Luca che io voto movimento 5 stelle non PD. Quindi invece di darti al sarcasmo inutile nei tuoi interventi ti invito alla riflessione.
    Guarda Manfredonia, leggila come fosse un libro. Poi fai le tue conclusioni e riflessioni.


  • elettore schifato

    Un fulgido esempio e un forte segnale di incoraggiamento allo studio per i nostri ragazzi che vanno a scuola e che leggono le notizie dal web.

    Purtroppo questa è la politica italiana.
    Semplicemente indegna di rappresentarci.


  • Ernesto e famiglia ex elettori Magno.

    Incocludenti e pasticcioni.


  • La figlia del fotografo

    Angelo ne uscirà a testa alta# perdire cari cinque stelline


  • Uno di Voi

    Il comunicato è sacrosanto!

    Lo dovrebbero fare non solo Forza Italia e Manfredonia Nuova, ma anche quei partitini (o quel che rimane) della coalizione “Manfredonia2020”,

    ad iniziare dallo stesso PD,

    passando per “Movimento E.S.T.”,

    “Iniziativa democratica”,

    “Unione di Centro”

    e soprattutto, se se ne rendessero conto, quelli di

    “Il Bello viene ora – RiccardiSindaco”.

    se si vuole dare un senso extra propagandistico agli elettori e ai simboli elettorali con le loro scritte e ci si renda conto che

    il Comune di Manfredonia è la “CASA” di tutti i manfredoniani

    la cui proprietà non è di una coalizione di maggioranza elettorale relativa o solo di alcune persone!

    La figura del politico nei confronti dei beni pubblici, in generale, è più vicino a quello dell’affittuario-cameriere piuttosto che a quello del proprietario-padrone!

    Se, quindi, il reato del massimo difensore è stato fatto contro il Comune (la Casa da difendere)

    tutti ne dovrebbero prendere le distanze,

    al di là dell’amicizia e dei patti affaristici di stabilità interna, perchè prima degli interessi privati ci sono quelli pubblici per un rappresentante politico di ogni colore a cui la collettività paga ogni mese lo stipendio e i gettoni di presenza per il suo servizio pubblico!

    Ecco perchè la Giunta doveva far costituire il Comune come parte civile, non per i risibili 330 Euro (a proposito qual è la soglia della cifra dopo la quale si smette di ridere?), ma perchè è molto probabile che il Comune sia stato offeso e danneggiato dal comportamento del suo massimo difensore!

    Comune di Manfredonia tradito, solo in questo caso, con tanto di “CORNA DOCUMENTATE”!

    Il “presunto” reato di peculato, infatti, stando alle dettagliate cronache abruzzesi è documentato con tanto di filmati (e non solo) e già giudicato da due giudici, ma il convenuto, dichiaratosi da sempre innocente, non è ancora processato e quindi non ancora giudicato nel processo da lui scelto e quindi nè assolto nè condannato ma potrebbe uscire, per prescrizione, dal processo da lui invocato. (Frase logica per il diritto italiano!)

    Inoltre, se gli altri partiti e movimenti, sia di minoranza che di maggioranza, non prendono nettamente le distanze da questa situazione, loro malgrado, ne risulteranno complici, e potenzialmente ricattatori oltre che a dimostrare di essere ricattati o ricattabili, e favoriranno ancor più l’ uso scorretto e diseducativo (come proprietari-padroni) della cosa pubblica a Manfredonia!

    Infine un appunto al comunicato:

    “Il Movimento 5 Stelle di Manfredonia vede questa decisione come l’ennesima dimostrazione della distanza ormai siderale che separa i nostri amministratori dai cittadini comuni mortali”

    Ecco la “distanza siderale” la vedo solo nell’ l’opinione pubblica in potenza di pochissimi informati che sanno leggere.

    …..negli atti concreti, c’è appiattimento acritico da tifosi e connessione organica tra alcuni “settori produttivi” della cittadinanza e i consiglieri comunali di maggioranza e di Forza Italia!

    “Comunque penosa sia la situazione presente, comunque avanzato sia il processo di involuzione confessionale della nostra Manfredonia, noi, però, non disperiamo.

    Sulla storia dei sipontini non calerà mai il sipario, perchè gli attori del dramma siamo noi, con la nostra volontà e i nostri ideali!!!!”

    …parafrasando un certo Ernesto Rossi.


  • padre di famiglia

    Invito la redazione, per questa tipologia di articoli, di apporre ” il vietato ai minori di 14 anni o 16″. Stato quotidiano è letto anche da tantissimi minorenni e non è giusto che leggano tutte queste notizie orrende, essendo loro nella bellissima età adoloscenziale bisognosa di miti positivi e non di “mostri” e di cattivi esempi. Inserite a carattere cubitali in rosso le dovute avvertenze rivolte ai lettori di minore età. Grazie. (diritto di satira,ndr)


  • Seguace virtuale di "uno di voi"

    Ancora una volta uno strepitoso “Uno di voi” che proietta la sua luce nel buio pesto. Ha reso giustizia sul fatto che tutti i partiti sono immobili e silenti in merito. Ormai si accetta di tutto e di più supinamente! Ha sfondato il muro del castello mediovale della nostra politica al Comune usando il pensiero ci ha reso partecipi della crudissima realtà, come solo lui sa fare! Grazie.
    Uno di voi, lo farei Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana, purtroppo non ho la bacchetta magica! Purtroppo.


  • Franco Ciuffreda

    X Cip end Ciop oltre aver deluso le aspettative del mandato conferito dagli elettori “5 stelle” Siete inconcludenti politicamente.I cittadini si aspettavano un cambiamento che non avverrà considerato la vostra totale estraneità verso i cittadini. Sono deluso di avervi votato .


  • Gsepp

    o sembre votato falcie e maltello mo mi fastidiato e’ voterò cinque stelle perche sono giovani e’ sono da poco nei partiti e non sanno arrubare e speriamo che se vinciano mettono tutti ia galera e ci danno li aunendi a noi pensionati ammacari toglinto i stpenti a quegli che non conoscono la coffa e non anno mai faticato in vita loro che poi come fano a comprarsi gipponi e villini e antanto in giro elecanti sembre a strafugare nei ristandi di lusso ozz che schif


  • Michele

    Da quanto leggo ancora oggi posso solo deprimerti ulteriormente per una cittadina in cui non si ha vergogna di essere associata al truffa per un semplice interesse di pagnotta. Vergognatevi solo di aver associato il M5S, che i politici li allontana appena indagati, al Partito Delinquenti. C’era un periodo in cui quest’ultimo viaggiava con la media di un indagato/condannato al giorno. Siete marci dentro. Agitate la bandiera della giustizia solo nei teatrini che servono a mungere soldi pubblici, mentre ve la fate nei pantaloni appena c’è il rischio di perdere le mani sulla città per reati tutt’altro che lievi. Per Scarlatella: coraggio, primo o poi i tuoi sforzi saranno premiati.


  • Gaetano

    Ma a manfredonia esiste ancora il m5s ?
    Dal momento che un consigliere è stato insignito della carica di presidenza per le attività produttive ora ha poco tempo per occuparsi di altri problemi


  • ex elettore Pd

    Al di là di questo caso,
    davvero emblematico
    non voterò mai più il Pd
    e liste locali con ex pd
    o liste con riciclati
    la mia simpatia per questi giovani
    onesti e pieni di pura passione,
    con tutti i limiti della loro che la poca esperienza nelle varie
    fosse dei leoni pardon lupi, lupi famelici e senza un briciolo di dignità politica prima di quella personale.


  • Antonello Scarlatella

    Michele come di rituale anche tu non hai capito nulla.
    Io non voglio essere premiato da nessuno.
    Vorrei solo che fossimo lungimiranti.
    Vorrei un movimento cinque stelle attivo che stia vicino alla gente.
    Non basta essere onesti.
    Essere onesti deve essere la regola in politica. La mancanza di onestà non la si evince con un avviso di garanzia, essendo indagato o re inviato a giudizio.
    Vedi Roma che casino hanno combinato per queste minchiate.
    Dove è stato nell ultimo anno e mezzo il movimento. Quale opposizione ha fatto in consiglio, quali proposte ha portato in favore dei cittadini.
    Ora per acquisire consensi e visibilità si scaglia contro l amministrazione per cazzate che non portano pane e sviluppo al cittadino.
    Potrei capire quest atteggiamento qualora altre iniziative per la cittadinanza fossero state messe in cantiere. Ma dove sono dimmele tu.
    Hai visto qualche manifestazione contro le politiche dell amministrazione?
    Io da cittadino e da loro elettore mi sento TRADITO.
    Quelli che continuano ad attaccarmi per le mie tesi verso il Sindaco continuano come te a non capire un cazzo di niente.
    E la politica se si è capaci che si deve fare. Questa secondo te è politica?
    Ma come fate a non renderci conto del collasso socio politico della nostra città.
    Mi viene da pensare che coloro i quali fanno questi commenti inutili e poco produttivi sono tutti o dipendenti pubblici, pensionati o benestanti o magari figli di dipendenti che non hanno la necessità di mettere il piatto a tavola.
    Chiedi agli artigiani ai commercianti su 10 di loro 9 hanno cartelle di equitalia un 40% sono arrivati ai pignoramenti, chiedi ai dipendenti della Manfredonia Vetro che hanno contratto mutui che non possono più pagare. Ecco chiedi a loro se la priorità a Manfredonia è il costituirsi parte civile per 330 euro del cazzo.
    Io non ho mai conosciuto un Sindaco in Italia che non abbia almeno per una volta usato la macchina del comune a fini personali. Tutti santi siete. Tutti rispettosi delle regole. Poi abbiamo la città piena di merda di cani le auto in divieto di sosta, le auto sui posti per gli invalidi.
    Bene io ad uno che mette la macchina su di un posto riservato agli invalidi lo manderi in galera per 2 anni. Altro che il viaggio a Pescara con l auto del comune.
    Non me ne frega un cazzo che il comune non si è costituito parte civile.
    Mi girano i maroni invece che chi si era proposto come alternativa alla città pensa ai corsi di taglio e cucito, all aumento di un euro della mensa poi il movimento totalmente inesistente.
    Non è vero che non si può fare opposizione o proposte sui problemi reali della città. Manca totalmente la competenza. Mancano le visioni manca organizzazione manca la capacità. E tutte queste mancanze le vogliono sopperire con l odio. Ma l odio come già scritto centinaia di volte ci toglierà tutto anche la speranza.
    Quindi caro Michele ed altri non dire cazzate inutili. Io ne ho bisogno del comune,non ho interessi in città, non ho figli che vivono a Manfredonia (ma a Pescara dove per tutta questa casciara che state facendo sul Sindaco siamo diventati una barzelletta, bella pubblicità, con il silenzio tutto sarebbe passato inosservato) ma amo Manfredonia e in qualsiasi parte d Italia sono nell’ anno la pubblicizzò con orgoglio come uno dei territori più belli d’Italia…malgrado le strade piene di monnezza.


  • paco

    Il M5S cosa è? A forse quei qualunquisti che dicono una cosa e poi quando hanno le responsabilità fanno tutto il contrario?


  • Serpente pungente

    (non pubblicabile,ndr)


  • simone

    Il bello viene ora!


  • Per 5 stelle

    Dispositivo dell’art. 91 Codice di Procedura Penale
    1. Gli enti e le associazioni senza scopo di lucro ai quali, anteriormente alla commissione del fatto per cui si procede, sono state riconosciute, in forza di legge, finalità di tutela degli interessi lesi dal reato, possono esercitare, in ogni stato e grado del procedimento (1) (2), i diritti e le facoltà [505, 511, 572 c.p.p.] attribuiti alla persona offesa dal reato [92 c.p.p.] (3) (4).


  • Sabrina T.

    Scarlatella ce la mette tutta per distogliere l’attenzione da quello che ha (presumibilmente) fatto il sindaco.

    Nessuno nega i tanti problemi di Manfredonia, ma lui nega (infilando la testa sotto le sabbia) le gravi accuse che gli sono mosse.

    Aspetto i suoi commenti (visto che su questo tipo di articoli non sono mai mancati) in caso di condanna del sindaco.


  • Sandro

    Assistere a comunicati, a senso unico, a mezzo stampa sul “buon nome, l’onorabilità ed il prestigio di Manfredonia”, lascia a dir poco sbigottiti. Tutto questo a più di un anno dal voto, come se “il buon nome, l’onorabilità ed il prestigio di una città” (posta in questi termini da qualunquismo peraltro), fosse tema esclusivo ad uso e consumo dell’opportunità (Roma docet), DATO ATTO CHE NESSUNO PUÒ ESSERE PRIVATO DEI DIRITTI POLITICI, COSTITUZIONALMENTE GARANTITI, FINCHÈ IL CONTRARIO NON SIA STABILITO DA UNA SENTENZA DEI TRIBUNALI. Io, come moltissimi nostri concittadini, non posso che prendere atto di questi scontri che, nella sostanza, lasciano il tempo che trovano e sono la dimensione del nulla dal punto di vista politico della proposta.


  • Antonello Scarlatella

    Sabrina guarda che la testa sotto la sabbia l avete voi se poi ci presti la dovuta attenzione ciò che ho scritto non è fuori tema ma ha una sua relazione.
    Tu parli di gravi accuse.
    Bene parliamo di gravi accuse.
    Io accuso il popolo Manfredoniano iniziando da me stesso che si sta’ facendo chiudere l ospedale ( compresa la politica tutta dalla maggioranza all opposizione) senza fare nulla. Pensando solo al passeggio alle colazioni alle pizze e alle feste ed a curare una estetica che copre una cultura a volte di discutibile mediocrità.
    Resta inteso che se il Sindaco viene condannato si deve dimettere ma ad oggi è solo un uomo che deve affrontare un giudizio.
    Invece a noi l ospedale ce lo stanno togliendo davvero e lo stiamo vedendo giorno dopo giorno con la riduzione dei reparti.
    Lottiamo per i nostri diritti invece di crocifiggere in anticipo chi deve ancora difendersi davanti ad un tribunale.


  • Sergio

    Scarlatella fatti passare le carte dell’indagine magari parlerai con cognizione di causa.


  • Giulia

    Sabrina T e se il SINDACO NON FOSSE condannato ? Cosa faresti ? Il sindaco di Napoli De Magistris, ti ricordo che è stato condannato in primo grado , e non si è dimesso. Sabrina quando parli di RICCARDI lavati la bocca.


  • Ex elettore magno pentito

    Caro Sergio elettore e giullare di Magno, non c’è bisogno di farci passare le carte per leggerle. Visito che tu stesso sei in possesso di tali documenti , perché non le pubblichi ?


  • Sabrina T.

    Scarlatella finalmente hai tirato fuori l’unica frase a tema con l’articolo, che riporto in stampatella:

    SE IL SINDACO VIENE CONDANNATO SI DEVE DIMETTERE.

    Quando ci saranno articoli che riguardano l’ospedale, parleremo di quello.


  • Sabrina T.

    Giulia, preoccupati di cosa dovrai fare tu se dovesse essere condannato.

    Se non si dimettesse dopo eventuale condanna, Manfredonia diventerebbe una caricatura nazionale. Sarebbe una macchia indelebile per il PD sia a livello locale che nazionale.

    Parlo di ipotesi reali, tutta la questione è reale, non l’ho mica inventata io. Non accusò di niente nessuno e non ho bisogno (forse al contrario di te) di sciaqquarmi la bocca.


  • Giulia

    Cara Sabrina T mi dai tanto di Antonellona piazza d’uomo. Comunque ti riformulo la domanda ….e se non fosse condannato ? Tu grande maga e socia della cooperativa MANFREDONIA VECCHIA, che faresti ? Un consiglio togli la T , fa alludere a tante cose.


  • Maria Guerra

    Non volevo intervenire sulla questione perchè superata ed era tutto prevedibile dopo la schiacciante vittoria alle ultime amministrative. Quindi è inutile sprecare tempo su cose rimescolate da M5S.
    Mi piace la chiarezza di Sabrina T ed anche perchè ha schiarito le idee di Scarlatella che tenta sempre di deviare la discussione su altri argomenti fuori tema e che ritornera alla carica con altra lezione perchè sulla tastiera è imbattibile.


  • Antonello Scarlatella

    Sabrina se il sindaco venisse condannato non aspetterebbe sicuramente a te o gli altri giustizialisti per dimettersi. Ma tieni sempre presente la costituzione e non il tuo livore verso l’uomo.
    Io sono sempre convinto che tutti voi che state combattendo questa campagna di denigrazione lo fa sempre perchè dal Sindaco non ha ottenuto il favore richiesto.

    Il sottoscritto ad Angelo Riccardi non l’ ha votato ed ha partecipato a non farlo votare, nel mentre Riccardi ha preso il 60 per cento dei compensi.

    Tu dici: quando parleremo di ospedale…..e quando? Quando lo chiudono?
    Perchè qui sembra che non freghi nulla a nessuno. Per non parlare delle cose di cui sopra.

    Con tutte le nullità politiche che abbiamo in città voglio e sono proprio curioso di vedere chi sarà il prossimo Sindaco.

    Purtroppo non potrò neanche inviarti una mail..o dirtelo in faccia perchè come detto prima voi per essere sempre sulla breccia dell’onda e per non apparire vi celate dietro i nick.

    A Sergio. Chi sono io per leggere gli atti processuali. Non sono un Giudice e neanche un Avvocato.

    E ricordatevi cari Fan che attendono la condanna di Riccardi per non aver potuto esaudire le esigenze personali, che un Sindaco condannato proietta una città verso feedback negativissimi a livello nazionale.

    MA TANTO A VOI DELLA CITTA’ NON FREGA NULLA. LA LOTTA SI IMPEGNA SUI PROBLEMI PERSONALI DEL SINDACO NON SULLE SUE POLITICHE.

    Abituate il vostro intelletto al dubbio, ed il vostro cuore alla tolleranze.
    Uomini e donne piene di odio ed incapaci di essere opposizione politica.


  • Pasquino

    Scarlatella uno che ruba un miliardo di euro e’ un ladro ma lo e’ anche uno che ruba un euro. Perché non ti rivolgi a quel sindaco che difendi a spada tratta per risolvere i problemi di Manfredonia. Non è che e’ troppo impegnato a risolvere i suoi problemi e non ha tempo di pensare alla gravissima situazione del suo paese? Per le tolleranze c’erano un tempo le case ma di dubbi ne crei tantissimi. Pretendere da un politico correttezza, onestà e rettitudine e’ giustizialismo? Fatti un vero esame di coscienza e vedi cosa fai tu per questo paese.


  • Pasquino

    Scusa ma già siamo lo zimbello di tutta l’Italia grazie al tuo sindaco che anche se verrà condannato aspetterà gli altri gradi di giudizio. Mi sembri tanto come il gatto della dispensa che come fa cosi pensa e te lo dice uno che non è in attesa di nessun favore.


  • ignazio

    Il re non si tocca. Riccardino I°, re di Manfredonia e del regno sipontino.


  • Franco

    Quindi poichè “un Sindaco condannato proietta una città verso feedback negativissimi a livello nazionale.” dovremmo tifare per una sua assoluzione a prescindere?
    E’ difficile esercitare la tolleranza quando si parladi reati.
    Che esca subito la sentenza così ci togliamo il pensiero.

  • Il tonno nella scatoletta si è suicidato


  • Sabrina Totaro

    Giulia,
    non ho niente a che fare ne con Antonellona, ne con Manfredonia vecchia e nemmeno con altri partiti.

    Non ho mai parlato male del sindaco Riccardi (il livore se lo è inventato Scarlatella).

    Ho solo riportato dei dati di fatto, parlando della vicenda in corso, avrei detto la stessa cosa di qualunque altro sindaco (inteso come ruolo) al mondo.

    Per quanto riguarda la T del mio nick, c’è un proverbio che dice:
    il gatto della credenza quello che fa pensa.


  • Sabrina Totaro

    Scarlatella, dopo che nel tuo messaggio hai parlato di livore verso l’uomo-sindaco per favori non ricevuti non ho altro da dirti.

    Il proverbio vale anche per te “il gatto della credenza quello che fa pensa”.

    Utilizzando la tua logica, si potrebbe anche dire che chi difende ad oltranza il sindaco è perché ha ricevuto favori o è in procinto di riceverli.

    Complimenti, ottimo modo di ragionare!!!


  • Michele

    Scarlatella con tutto il dovuto rispetto, non prendi in giro nessuno. Il tuo accanimento nel difendere un soggetto sottoposto a procedimenti giudiziari così gravi con tanto di prove avrà pure il suo significato. Sei imbarazzante nel cercare di arrampicarti negli specchi. Il M5S ha a Manfredonia un paio di consiglieri comunali. Cosa vuoi che possano fare se pure tu che affermi di averli votati (il che è tutto da vedere) ti prendi tanto tempo nel difendere uno che dovrebbe dimettersi se condannato (cosa che capisco non ha alcuna intenzione di fare) solo per decenza dei vari simboli dell’anfimafia di cui amava fare sfoggio? E non provare a mettere pezze a colori per cercare di sminuire le colpe (se il tribunale le stabilirà) del sindaco. Queste fanno ancora più ridere. ..non è un leggerezza come qualcuno vorrebbe farla passare.


  • Girolamo

    Jet a fatie’ falliti, INVIDIOSI e NULLAFACENTI.


  • simpatizzante Riccardi

    Il Sindaco di Manfredonia sembra paralizzato, non intraprende nessuna iniziativa, come mai? Eppure lui è il paladino della difesa di Manfredonia contro Energas, di questo sono convinti migliaia di sipontini in buona fede che a lor parere non si farà l’energas perchè il Sindaco e il Comune hanno detto di no.
    Il sig. Sindaco è invitato a rilasciare un comunicato urgente in merito!
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati